Come le aziende possono implementare l’innovazione tecnologica su larga scala

In un mondo sempre più globalizzato e competitivo, la crescente domanda di prodotti e servizi innovativi da parte dei consumatori spinge le aziende, come pure i professionisti, a ricercare nuove soluzioni tecnologiche per competere e crescere. Tradizionalmente, il valore di un’azienda era determinato da persone, idee, risorse fisiche e finanziarie.

Queste risorse tradizionali sono oggi potenziate da complesse tecnologie digitali che, se adottate e implementate correttamente, possono aprire nuovi regni cognitivi, fornire nuove prospettive e dunque spingere i confini di ciò che è possibile.

Tuttavia, per raccogliere veramente i vantaggi delle tecnologie e non esserne travolti, bisogna comprendere che i processi di trasformazione spinti dall’innovazione, come la transizione al digitale, non sono facili; richiedono tempo, impegno, risorse e, soprattutto, apertura al cambiamento sia organizzativo che tecnologico.

Che cosa è l’innovazione tecnologica?

Innovazione è una parola che viene sempre più spesso utilizzata ma talvolta anche in modo inappropriato. Fare innovazione vuol dire essenzialmente prendere qualcosa che già esiste e trasformarlo in qualcos’altro, migliorandone le funzioni o il design, creando in sostanza un nuovo prodotto, processo o servizio, il cui fine ultimo è risolvere problemi e rendere le cose più facili.

Un’innovazione è qualcosa che può di fatti rimuovere un limite esistente

In quanto tale, l’innovazione parte da una nuova idea stimolata da nuove esigenze. Ma è anche vero il contrario, tant’è che input e output dell’innovazione si susseguono in una spirale i cui esiti spesso si impongono in termini che, oggigiorno, definiamo come disruptive innovation.

In un’era sempre più digitalizzata il termine innovazione tecnologica è sempre più legato alla trasformazione digitale, che è alimentata dalla tecnologia ma è creata dalla strategia di innovazione.

L’Innovation Strategy, in quanto strategia necessaria ad allineare lo sviluppo delle innovazioni con i futuri obiettivi aziendali, risulta assolutamente vitale per le aziende che vogliono sfruttare la nuova business intelligence, intesa come una combinazione di intelligenza umana e artificiale, e ridefinire così i sistemi di governance e gestione della produzione.

La nuova business intelligence ovviamente presuppone che le aziende debbano diventare data-driven decision-maker per beneficiare di questo vantaggio competitivo. Il digitale, dunque, ci impone di ripensare il modo in cui possiamo raggiungere i nostri obiettivi di business alla luce di cosa sia possibile realizzare attraverso l’uso efficace delle innovazioni tecnologiche.

In un mondo dominato dalla complessità e dalla decentralizzazione, le aziende e le organizzazioni devono legare le proprie strategie di business all’innovazione, se non vogliono correre il rischio di trovarsi totalmente impreparate dinanzi alle sfide attuali e future La prossima grande opportunità è sempre dietro l’angolo, e se non si è innovativi, si è destinati a rimanere indietro.

Come implementare l’innovazione tecnologica su larga scala?

Implementare su larga scala, vuol dire far muovere qualcosa da un livello ad un altro. In termini pratici, tutte le aziende possono implementare e sostenere con successo l’innovazione su larga scala.

Ma per fare ciò, premesso che devono essere chiari gli obiettivi, in primo luogo è necessaria una strategia operativa per abbracciare la complessità nell’era digitale. In secondo luogo, un nuovo design organizzativo è indispensabile per supportare il processo di innovazione.

Ciò vuol dire che le organizzazioni devono tutelare i bisogni primari di responsabilità e crescita e questo non può più essere fatto attraverso una tradizionale struttura a “silo” di tipo gerarchica/funzionale. Un’organizzazione è una rete e, naturalmente, è parte a sua volta di una più ampia rete di valore. Infine, bisogna essere disposti a sperimentare.

È attraverso la trasformazione continua che un’azienda diventa realmente innovativa.

Il settore tecnologico è uno dei più competitivi al mondo. Per stare al passo con la concorrenza, le aziende devono essere in grado di innovare e immettere rapidamente nuovi prodotti e servizi sul mercato. L’innovazione tecnologica può aiutare le aziende a farlo (iper)automatizzando i processi e rendendo più veloce e facile l’implementazione di nuove idee.

L’innovazione su larga scala ha un notevole impatto culturale e sociale e attraverso la comprensione e l’adozione del cambiamento contribuisce a plasmare la società odierna. Non di secondario rilievo sono, infatti, le varie implicazioni studiate dalla Human Technology che pongono l’accento su un’etica della tecnologia stessa o meglio sull’uso che se ne fa.

Quali sono le barriere all’innovazione e alla scalabilità dell’innovazione?

Le organizzazioni possono essere innovative, veloci a deliverare, entusiaste e impegnate in ogni nuova iniziativa, guidando le implementazioni a un ritmo rapido se, e solo se, investiranno nelle persone, in modo che siano coinvolte nei processi apicali di business e traggano un sicuro vantaggio dalle opportunità dell’era digitale.

Le aziende devono innovare continuamente per stare al passo con la concorrenza

L’ostacolo maggiore all’innovazione, ciò che può compromettere il processo di trasformazione, è il timore delle persone di perdere i vantaggi acquisiti, promessi o previsti nella passata era industriale. La paura, infatti, innesca una resistenza al cambiamento determinata da innumerevoli altre emozioni negative, che limitano gli individui e compromette i processi di trasformazione, cambiamento e innovazione. Tali timori devono assolutamente essere ridotti, gestiti e riciclati in energia positiva durante l’intero processo di trasformazione.

Molte iniziative di Digital Transformation, ad esempio, falliscono perché, in generale, si punta solo sulla tecnologia. Al giorno d’oggi disponiamo di un’abbondanza di tecnologie, gran parte di queste valide e disponibili a costi sostenibili.

Ma la tecnologia oggi non è l’unico vantaggio competitivo per questo le aziende che riescono a scalare si affidano a leader capaci di selezionare gli strumenti funzionali alla visione aziendale ed implementare le strategie giuste per spingere l’organizzazione a centrare gli obiettivi di business.

Un recente studio Breakthrough condotto da Dell Technologies, ovvero un sondaggio globale che ha coinvolto 10.500 intervistati, ha esaminato la propensione e capacità delle persone verso il cambiamento digitale, esplorando come le aziende possono guidare trasformazioni rivoluzionarie grazie ad un efficace interlock tra le persone e la tecnologia.

Lo studio ha dimostrato le persone possono superare gli ostacoli e raggiungere risultati straordinari solo se possono contare sulla giusta tecnologia. In tale contesto gli elementi considerati chiave per l’innovazione sono:

Quali sono i vantaggi dell’innovazione e perché l’innovazione è fondamentale per la tua azienda?

In un mondo sempre più complesso, digitale e competitivo, è importante che le aziende sviluppino una innovation strategy allo scopo di alimentare lo sviluppo di tecnologie innovative per mantenere il passo e continuare a scalare.

Ciò, nondimeno, è un processo in continua evoluzione e progresso che coinvolge l’integrazione di individui e strutture da una parte e nuove metodologie e tecnologie dall’altra. I programmi di innovazione tecnologica per avere successo devono, dunque, includere una discussione sulla trasformazione digitale, la sicurezza informatica e, tema sempre più attuale, la protezione dati.

I vantaggi derivanti dall’attuazione di programmi di innovazione tecnologica sono vasti. L’adozione di approcci metodologici quali XOps, oltre a nuovi servizi e piattaforme agnostiche, risultano essenziali per aiutare le aziende a ottimizzare la produttività, l’automazione dei processi, la qualità e l’esperienza utente.

Soluzioni IT agili e sicure quali le VDI di nuova generazione, progettate da Dell Technologies in collaborazione con Intel®, consentono ai team di lavorare in mobilità da qualsiasi device, garantendo conformità normativa, sicurezza e gestibilità, consentendo la fornitura continua, nonché lo sviluppo e l’implementazione fluida ed efficiente di prototipi, applicazioni e software su larga scala.

Ciò si traduce in termini di business in

  • maggiore capacità di gestire l’incertezza;
  • aumento della crescita, dei ricavi, della redditività e della competitività;
  • riduzione dei costi e degli sprechi e aumento della produttività e dell’efficienza delle risorse;
  • migliore sostenibilità e resilienza;
  • maggiore soddisfazione di utenti, clienti, cittadini e altre parti interessate;
  • rinnovamento sostenuto del portafoglio di offerte;
  • persone coinvolte e responsabilizzate nell’organizzazione;
  • maggiore capacità di attrarre partner, collaboratori e finanziamenti;
  • migliore reputazione e valutazione dell’organizzazione.

Tuttavia, ciò è vero anche per le attività ludiche e di svago in quanto proprio l’efficienza di tali processi, ad esempio attraverso l’adozione di tecnologie di iper-automazione, consente alle persone di avere più tempo per sé stesse.

Conclusione

La capacità di innovare di un’organizzazione è considerata un fattore chiave per la crescita sostenibile, la redditività economica, l’aumento del benessere e lo sviluppo della società.

Essa include la capacità di comprendere e rispondere alle mutevoli condizioni ambientali, cercare nuove opportunità e sfruttare la conoscenza e la creatività delle persone all’interno dell’organizzazione e collaborare con gli stakeholder esterni. Le organizzazioni possono innovare in modo più efficace se tutte le attività necessarie e altri elementi correlati o interagenti sono gestiti come un sistema.

Molteplici sono i benefici scaturenti dall’adozione di un efficace strategia dell’innovazione, che impattano sul business, sulla reputazione dell’azienda e soprattutto sulla qualità della vita degli individui.

Dell Technologies in partnership con Intel® offre alle aziende molteplici strumenti, soluzioni e capabilities per abilitare i team diffusi, pensiamo ad esempio alla semplificazione della distribuzione semplificata, protezione e gestione della Virtual Desktop Infrastructure (VDI), ma anche capacità computazionale e di storage come l’Edge computing al core fino al cloud.

About the Author: Dell Technologies Italia

 

Contatti

Address

Via Andrea Costa 7, Milano, 20131 Milano IT

Phone

Phone: +39 02.2610052

Email

redazione@marketingjournal.it