Consumatori protagonisti. Bisogni psicologici dei clienti

Giu 30th, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing


Perché certi prodotti, che poi hanno ottenuto un grande successo, hanno faticato a imporsi agli esordi?

Le spiegazioni sono molte e alcune sono apparentemente illogiche, perché dettate dai bisogni psicologici del cliente.

Tutti noi sentiamo la necessità di creare, di aggiungere qualcosa di nostro nelle cose che facciamo, anche le più semplici.

Questa fu la spiegazione che gli esperti diedero a un comportamento d’acquisto che sembrava totalmente privo di senso.

A metà degli anni ‘40 le grandi industrie alimentari avevano invaso il mercato con intere linee di prodotto di cibi già pronti.

I ritmi di vita cominciavano a essere frenetici, le persone avevano sempre meno tempo, il mercato era pronto per questa tipologia di alimenti.

No ci si spiegava, quindi, come fosse possibile che la vendita di confezioni di dolci in polvere stentasse tanto a decollare.

La soluzione la diedero gli psicologi, suggerendo di “far fare qualcosa in più al consumatore”.

Gli studi infatti avevano evidenziato che le confezioni a singola bustina, con tutto già perfettamente dosato, alle quali aggiungere solamente acqua, frustravano il bisogno di creatività.

Venne suggerito di intervenire sul prodotto, in modo che la preparazione richiedesse un maggiore intervento; non più un’unica grande bustina, ma due o tre più piccole, alle quali aggiungere latte o uova fresche.

I dolci fatti in casa sono un prodotto particolare, sono il premio della mamma ai figli, se non può metterci qualcosa di suo, le sembra di non aver fatto abbastanza.

Si scoprì, infatti, che le mamme spesso modificavano la preparazione, aggiungendo di loro iniziativa, uova, latte o lievito, che non essendo necessarie rovinavano il composto.

L’intuizione paradossale, ma geniale fu che togliere qualcosa dava maggiore valore al prodotto e questo fece decollare le vendite.

Che tu venda viaggi, telefoni o verdura, non dimenticare mai di far sentire, in qualche modo, il tuo cliente protagonista.

#marketing #comunicazione #social #fortunatomonti #marketingjournal #psicologiadeiconsumi

Fortunato Monti
Web & Social Marketer & Content Creator
fortunato.monti@gmail.com

Related posts:

  1. Come sfruttare i bisogni psicologici e come raccontarli ai clienti
  2. Quanto i bisogni psicologici segreti influenzano le scelte dei clienti ?
  3. 10 trucchi psicologici “in store” per farci acquistare più facilmente
  4. Il marketing dell’empatia: capire cosa guida comportamenti e scelte dei clienti