Cos’è il solutions journalism? Giornalismo che non solo racconta e denuncia ma propone anche soluzioni

Giu 8th, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Comunicazione


Charlie, newsletter del Post “sul dannato futuro dei giornali”, ci aiuta a capire cos’è il fenomeno sempre più diffuso e apprezzato del ‘solutions journalism’.

La pandemia, e la ricerca di soluzioni a tutti i problemi connessi che si è svolta in diretta sotto gli occhi dei lettori, ma anche le questioni sociali e di diritti assai dibattute negli ultimi tempi, hanno reso più frequenti negli Stati Uniti le riflessioni sul “solutions journalism”, e la citazione di questa espressione.

Il solutions journalism è un genere di informazione che si definisce più facilmente per differenza: è un giornalismo che non si occupa solo di raccontare e denunciare problemi – compito tradizionale e riconosciuto del giornalismo – ma cerca di descrivere prospettive per affrontarli e di dare elementi per proporre delle soluzioni.

Un’altra cosa che non è, e ci tiene a distinguerlo, è il giornalismo “di buone notizie”, che spesso si limita a proporre storie singolari e rassicuranti, soprattutto vedendone le opportunità in termini di attenzioni e di investimenti pubblicitari, ma che non circonda queste storie di indagini e contesti che permettano di affrontare problemi sociali più estesi.

Quello che viene da un paio di decenni chiamato solutions journalism cerca di capire da dove vengano i problemi, di individuare i percorsi possibili sulle soluzioni, e di dare informazioni più costruttive possibili su tutto questo.

Da qualche anno negli Stati Uniti se ne parla più spesso come un approccio su cui investire, e si sono creati progetti giornalistici dedicati. Quanto al suo rapporto con opportunità economiche potenziali, di cui ogni forma di giornalismo è in cerca in questi anni, negli scorsi mesi sono state pubblicate ricerche che spiegano – prevedibilmente, in effetti – come queste possano esserci nella raccolta di fondi e finanziamenti sia da parte di istituzioni che da parte di comunità di lettori motivati appunto dalla natura stessa del tipo di informazione.

Related posts:

  1. “Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”, anche tra brand journalism e web
  2. Cos’è il Brand Journalism? Comunicare la marca con efficacia giornalistica
  3. Dai numeri di settembre delle riviste di moda alle inchieste sulla politica di Trump, è tempo di brand activism nel giornalismo (soprattutto americano)
  4. Glocal 2020 il Festival del Giornalismo Digitale parla di informazione ai tempi del Covid