Dati PoliMI allo IAB forum 2021: la digital adv ha guidato la ripresa del mercato pubblicitario nel 2021

Dic 2nd, 2021 | Di Redazione | Categoria: Breaking News, Ricerche e Osservatori


Secondo i dati dell’Osservatorio Internet Media del Politecnico di Milano presentati allo IAB Forum 2021, l’investimento in digital adv è cresciuto del 23% in un solo anno e non è il solo dato che fa ben sperare.

Valgono 4.26 miliardi di euro gli investimenti in digital advertising effettuati quest’anno: il 23% in più rispetto allo scorso e il +29% rispetto al 2019. Una cifra, l’ultima, incoraggiante rispetto alla dinamicità – e per molti versi alla resilienza alla crisi e non solo pandemica – di questo segmento del mercato pubblicitario, come lo sono anche altri dati sulla pubblicità digitale 2021 dell’Osservatorio Internet Media del Politecnico di Milano presentati in anteprima durante lo IAB Forum 2021.

È il video il formato più in voga secondo i dati sulla pubblicità digitale 2021

Tra gli insight più interessanti ci sono quelli che riguardano come e su che formati è stato spartito l’investimento pubblicitario. Le più tradizionali display advertising e search advertising continuano a convincere marketer e aziende e rappresentano rispettivamente il 27% e il 31% degli investimenti in digital advertising.

Quest’anno però, come i trend digital adv 2021 avevano abbondantemente previsto, questo segmento è stato, almeno in Italia, piuttosto «videocentrico» – così lo ha definito, durante la presentazione dei risultati, il Direttore dell’Osservatorio Internet Media del Politecnico di Milano, Andrea Lamperti – con circa il 34% degli investimenti che ha riguardato, appunto, il formato video.

È una percentuale in crescita del 27% rispetto alla sola rilevazione precedente e su cui hanno inciso, oltre ai formati più tradizionali, anche quelli pensati per la digital TV e la connected TV e per la digital out-of-home advertising.

C’è ancora un 7% di digital adv, il +23% rispetto al 2020, spartita da una categoria individuata come “classified & ecommerce ” e che comprende gli annunci sui siti di compravendita, le directory online e i cataloghi degli eCommerce.

I dati sulla pubblicità digitale 2021 attribuiscono un residuale 1% al formato audio che sembra interessante, però, perché in crescita del 43% rispetto solo allo scorso anno e dunque «a ritmi più alti rispetto di quelli dell’intero comparto», come ha sottolineato Andrea Lamperti. Ciò rappresenta sicuramente una diretta conseguenza della sempre maggiore penetrazione di smart speaker e assistenti vocali, ma anche del successo del podcasting che ha convinto sempre più investitori a destinare parte dei propri budget digitali anche in pubblicità sui podcast

Related posts:

  1. Mercato pubblicitario in forte ripresa a giugno, +34,6%; nei primi 6 mesi +25,7%. Nielsen: Crescita robusta e ormai consolidata
  2. Il mercato pubblicitario crescerà al doppio delle previsioni Upa recuperando quasi tutto il calo 2020. Sassoli: +8% da inizio anno, bene auto e tlc
  3. Mercato pubblicitario in crescita a luglio: +6,9%; nei primi 7 mesi +23,1%. Nielsen: ridotto il gap col 2019 pre-Covid
  4. Magna stima un 2021 a +10,6% per il mercato pubblicitario italiano, con il digitale a +11%