Decine di installazioni non convenzionali per il Fuorisalone 2019 a Milano

Apr 9th, 2019 | Di Altri | Categoria: CATEGORIA B


Dalla “Maestà sofferente” di Gaetano Pesce in Duomo all’opificio in zona Tortona con l’installazione di Alan Chinneck, il capoluogo lombardo è pronto a ospitare i numerosi eventi al di fuori del programma del Salone del Mobile. Dal 9 al 14 aprile la città cambia look

Tra le creazioni che stanno facendo più discutere c’è la “Maestà sofferente” di Gaetano Pesce. Alta 8 metri, il corpo nudo trafitto rappresenta una metafora della violenza sulle donne

Installazioni in alcuni quartieri della città sono già state preparate. In piazza Duomo le opere realizzate all’esterno della cattedrale sono state inaugurate domenica 7 aprile, alle 17

Un’altra zona simbolo della città durante il Salone del Mobile è Tortona. Qui vengono ospitati alcuni tra i più interessanti eventi del Fuorisalone

Quest’anno, per l’occasione, a cambiare abito è l’Opificio con l’installazione di Alex Chinneck per la Phillip Morris

L’artista ha dipinto la facciata dell’edificio rappresentando una cerniera che sembra voler cambiare l’aspetto della struttura

Related posts:

  1. Nespresso invade Boston e Chicago con installazioni non convenzionali
  2. Ai nastri di partenza Il Salone del Mobile di Milano
  3. Salone del Mobile 4/9 aprile 2017: Milano capitale del design
  4. Ecco tutti gli eventi da non perdere del Fuorisalone 2016