Diageo nella storia: realizzata la prima bottiglia di distillato al 100% plastic free

Lug 15th, 2020 | Di Redazione | Categoria: Packaging, Prodotti Innovativi


Il debutto avverrà nel 2021, ma ormai è ufficiale: Diageo, una delle punte di diamante del panorama del beverage mondiale, ha comunicato di aver realizzato la prima bottiglia di distillato interamente realizzata senza plastica e a base di cellulosa. Per il lancio definitivo è stata scelta una delle etichette iconiche del portfolio: Johnnie Walker, il numero uno degli scotch whisky nel mondo.

Un ulteriore passo all’insegna della sostenibilità, che Diageo porta avanti come uno dei proprio mantra, e per la quale l’azienda londinese ha avviato una partnership colossale: l’annuncio è infatti avvenuto contestualmente alla comunicazione di una collaborazione con Pilot Lite, società di venture management con cui Diageo promuoverà Pulpex Limited, una nuova firma di tecnologia per il packaging sostenibile, destinata a un successo planetario.

Pulpex Limited ha stretto accordi con un gruppo di nomi leader nel settore dei beni di largo consumo, per una distribuzione capillare in ogni area della vita quotidiana: sono già coinvolti PepsiCo e Unilever, e si prevedono ulteriori rivelazioni nel breve. Ognuno dei brand partecipanti dovrebbe presentare la propria bottiglia sostenibile nel 2021.

Il progetto di Pulpex Limited riguarda un packaging al 100% plastic free e completamente riciclabile, a base di carta. La bottiglia deriva da polpa sterile e idonea alla conservazione di cibi e bevande, riciclabile in contenitori standard. Uno strumento che permetterà alle aziende di riconsiderare il design del proprio packaging, virando verso l’uso della cellulosa senza compromettere la qualità del prodotto. Ewan Andrew, Responsabile della Sostenibilità Diageo: “Siamo orgogliosi di essere stati i primi.

Siamo sempre alla ricerca di possibilità per spingerci oltre i limiti quando si tratta di sostenibilità, e questa bottiglia ha un potenziale rivoluzionario. La lanciamo con Johnnie Walker, che spesso ha innovato il mercato in 200 anni di storia”.

Pulpex Limited permette di produrre una nutrita gamma di bottiglie plastic free, utilizzabili per altrettante varietà di prodotto. Per Diageo si tratterà di un rinnovato impegno nel perseguire l’obiettivo 12 della lista delle Nazioni Unite circa lo Sviluppo Sostenibile: Consumo e produzione responsabili.

“Crediamo nell’innovazione e nella collaborazione per abbattere l’utilizzo di plastica”, ha spiegato Richard Slater, Capo della ricerca e Sviluppo di Unilever. “Dimezzeremo la plastica in Unilever, ridurremo il packaging in plastica di più di 100.000 tonnellate nei prossimi cinque anni. Siamo entusiasti nel collaborare per vincere la più grande battaglia ambientale dei nostri tempi”.

Si accoda Simon Lowden, Responsabile Sostenibilità di PepsiCo: “Collaborazione e soluzioni innovative sono essenziali per ottenere progressi importanti verso un’economia circolare. Il consorzio Pulpex è un ottimo passo per permettere a qualsiasi azienda di far parte del cambiamento, e noi siamo orgogliosi di farne parte”. Sandy Westwater, Direttore di Pilot Lite:

“Lavoriamo con brand leader nel mondo, in questo consorzio. Insieme potremo utilizzare il potere delle aziende per minimizzare il nostro impatto sull’ambiente, cambiando le abitudini di consumo e produzione. Siamo emozionati”.

Related posts:

  1. Dopo Diageo, anche Pepsico programma l’adozione di bottiglie di carta per le bevande analcoliche
  2. Depuravita diventa Plastic Free e sceglie un packaging 100% vegan
  3. Vogue Italia di gennaio senza foto, è la prima volta nella storia
  4. PLASTICAd’A-MARE: il programma completo del primo eco festival  plastic free  di Roma