Discovery rilancia. Tutte le novità 2020-21, da ‘Naked Attraction’ all’accordo digital con Triboo

Lug 9th, 2020 | Di Redazione | Categoria: Televisione


Si reagisce e si rilancia, con qualche idea del tutto inedita, alcune interessanti e curiose novità – dal cult ‘Naked Attraction’, al docureality che fa sperimentare a giovani scapestrate l’abito talare – ma anche qualche logica ottimizzazione e razionalizzazione.

Il Gruppo Discovery ha realizzato un’efficace edizione ‘in remoto’ degli ‘upfront’ della stagione televisiva prossima ventura. E ‘Discovery Reacts’ è stato il titolo della presentazione che ha immediatamente portato sul palco virtuale l’amministratore delegato Alessandro Araimo, la SVP Chief Content Officer Laura Carafoli ed il general manager della concessionaria Discovery Media, Fabrizio Piscopo, ma poi anche i direttori Aldo Romersa (Nove) e Gesualdo Vercio (Real Time).

Ha spedito un video ironico – come da tradizione – Maurizio Crozza, che con il suo ‘Fratelli di Crozza’ anche in questa stagione ha garantito prestazioni di punta (6,4% di share la puntata top) a Nove. Araimo ha sottolineato come il risultato del primo semestre 2020 rappresenti, in termini di ascolti, il miglior bilancio di sempre per il portfolio.

Il Gruppo Discovery è riuscito a far registrare la maggior crescita rispetto a tutti i principali broadcaster: 8% di share nelle 24 ore sugli individui e 10% sul target commerciale 25-54 il bilancio portato a casa, con un incremento del +10%. E’ cresciuto anche il prime time, con serate che hanno superato la media del 9% di share e con un mese di giugno che, in particolare, è stato comunque particolarmente brillante: 8,5% sul target individui e 10,5% sul target commerciale 25-54 le prestazioni.

Saldamente nella top ten dei canali più visti sono rimasti Nove e Real Time, rispettivamente nono e decimo canale nazionale. Nove all’1,6% nella 24 ore, Real Time all’1,5% di share e insieme agli altri canali del gruppo a target femminile – Food Network, Giallo e l’ultimo arrivato Hgtv – collezionano una share complessiva sul target femminile 15-54 del 4,2%.

Il polo maschile – con Dmax e Motortrend – si attesta al 2,8% share sui maschi 25-54. Grazie ai canali kids, K2 e Frisbee, infine, Discovery è il primo editore nazionale sul target 4-10 anni con il 13% di share durante la giornata, in crescita del +13% rispetto all’anno scorso. La clausura forzata dalla pandemia ha fatto impennare anche le prestazioni di Dplay: il servizio OTT del gruppo è arrivato a quota 3 milioni di utenti di media al mese, in crescita del +74% rispetto allo scorso anno e con una base abbonati a Dplay Plus che è più che raddoppiata negli ultimi mesi.

Araimo ha sottolineato come sia migliorata anche la notorietà dei brand del gruppo. Per valorizzare le performance digital, in particolare, l’ad ha annunciato il decollo di una collaborazione (assieme editoriale e pubblicitaria) con Triboo, network digitale con oltre 50 siti verticali che può fare valere nell’accordo i propri 13 milioni di utenti unici mese.

“Siamo all’inizio di una fase nuova, di ripresa, che speriamo possa essere adeguatamente premiata non solo da un’audience pregiata ancora in crescita, ma anche da un ritorno importante degli investimenti pubblicitari su tutti i nostri mezzi che, in una fase così difficile, hanno dimostrato una forza e una qualità straordinarie e superiori alla media” ha dichiarato Araimo.

Fabrizio Piscopo ha raccontato dell’entusiasmo con cui a dicembre dello scorso anno era entrato nella “famiglia di Discovery”. La concessionaria, Discovery Media, facendo leva su una forza vendita giovane e abile, ha portato a casa una ottima performance nei primi tre mesi, ma poi come tutte le altre strutture commerciali si è dovuta arrendere agli effetti paralizzanti del corona virus sul mercato della pubblicità. Per la fine dell’anno, comunque, Araimo/Piscopo stimano che Discovery Media possa conseguire una performance di raccolta migliore della media del mercato, con la tv che è stata stimata da GroupM a -17%.

Il prossimo autunno, in particolare, saranno 20 i nuovi formati italiani proposti on air, ha sottolineato Carafoli cedendo la responsabilità del racconto di dettaglio delle novità a Romersa e Vercio.

Tante discontinuità

Le principali discontinuità del prossimo autunno? Arriva da UK il provocatorio docureality ‘Naked Attraction’, che su Real Time andrà in onda in versione castigata, e però sarà visibile in versione integrale su DPLAY Plus.

Cessa il cammino di ‘Amici’ nel day time di Real Time dopo cinque anni di servizio. Peter Gomez d’altro continuerà a collaborare con il gruppo (allo studio una nuova rinnovata tornata de ‘La Confessione’), ma non ripartirà in autunno l’esperimento ‘Sono le venti’, che pure ha presidiato bene l’informazione su Nove nel momento più critico della pandemia.

Dell’accordo di collaborazione con ‘Il Fatto’ rimane ‘Accordi & Disaccordi’, e sul tema informazione sono stati programmati 12 appuntamenti con i docufilm del filone ‘Nove Racconta’. Continuerà ‘Fake’, l’approfondimento di Valentina Petrini, ma anche “L’Assedio” di Daria Bignardi. Dopo il successo di ‘Cambio moglie’ su Nove approderà anche “Quasi quasi cambio i miei’, con due adolescenti che testeranno la vita in altre famiglie.

Confermato anche ‘Deal With It’, con 60 nuove puntate realizzate in giro per l’Italia e destinate all’access prime time. Francesco Panella, invece, sarà impegnato in ‘Riaccendiamo i fuochi’, Gino D’Acampo in ‘Gino cerca Chef’, mentre tredici nuove puntate di ‘Fratelli di Crozza’ saranno ovviamente il cuore della proposta d’intrattenimento del nono canale italiano per ascolti.

Su Real Time, che a settembre festeggerà 10 anni di presenza sul digitale terrestre, tante le conferme. Tornerà in striscia quotidiana ‘Cortesie per gli ospiti’ in access. Dal 4 di settembre sarà on ai ‘Bake Off Italia’ con Benedetta Parodi e i giudici Ernst Knam, Damiano Carrara e Clelia d’Onofrio, a cui si aggiungera Csaba dalla Zorza. Partiranno pure la nuova stagione di ‘Matrimonio a prima vista’ e ‘Primo Appuntamento’.

Tornerà pure Enzo Miccio con ‘Abito da sposa cercasi Puglia’ e tanti altri titoli cult di produzione nazionale, ma tra gli appuntamenti più attesi, c’è certamente, in arrivo nel 2021, la versione italiana di ‘Bad Habits, Holy Orders’, ‘Ti spedisco in convento’, il format cioè in cui 5 ragazze tra i 18 ed i 23 anni abbandonano alcool, fidanzati, social media e smartphone per passare (a sorpresa) 3 settimane chiuse in convento, dove un gruppo di suore cerca di riportarle sulla retta via. Tra le novità da seconda serata, invece, ‘Sex Clinic’, direttamente dal canale inglese Channel 4 la trasmissione di ‘sexperti’ che risponde a tutte le domande dei propri pazienti, cercando di risolvere i loro problemi di salute legati al sesso, rompendo ogni tabù attraverso la scienza medica.

Decisamente più nostrano, invece il taglio di ‘Ti spazzo in due’, con la famiglia Paglionico impegnata nelle pulizie più estreme immaginabili. Katia Follesa e Angelo Pisani, inoltre, saranno i protagonisti di una nuova serie originale, ‘Social Family’ che mescolerà il racconto autentico della vita reale con una chiave comedy.

Detto che è confermata è rinforzata la squadra di food star che è la spina dorsale di Food Network, e che su HGTV andranno in onda i fratelli Jonathan e Drew Scott con “Celebrity Iou”, che su Giallo debutterà la serie francese Alexandra, con Julie Depardieu, che anche Dmax, oltre che DPlay beneficierà dell’accordo per il wrestling siglato da Discovery con WWE , che Motor Trend proporrà tra le novità lo youtuber Davide Cironi, impegnato in “’Dal pollaio alla pista’, un approfondimento a parte Araimo l’ha dedicato a Eurosport. Che nei prossimi mesi – dopo le sofferenze obbligate del lockdown – potrà mettere a segno un filotto senza precedenti.

Dal 1 agosto trasmetterà oltre 500 ore live di ciclismo in 100 giorni con Giro d’Italia, Tour de France, Vuelta Espana e le Grandi Classiche posticipate dalla primavera all’autunno. Spazio anche al grande tennis con i due slam esclusiva di Eurosport: Us Open, dal 31 agosto al 13 settembre e Roland Garros, dal 20 settembre al 4 ottobre.

E poi ancora basket (Discovery sta partecipando all’asta per i diritti), con l’Eurolega, sport invernali, golf, motori. La novità è che stavolta la stagione che andrà ad esaurirsi tra l’autunno e l’inverno, praticamente si salderà o quasi con le grandi classiche del 2021 del ciclismo, al tennis, e a tutti gli appuntamenti che porteranno fino a Tokio e alle Olimpiadi.

Related posts:

  1. Discovery Media lancia il format Pop Up. Il primo brand partner è Penny Market
  2. Tutte le novità nei parchi divertimento in Italia
  3. Tendenze benessere 2020: tutte le novità per migliorare mente e corpo
  4. Radio Zeta si rinnova, tutte le novità della “Generazione futuro”