E’ nato il nuovo Sole 24 Ore nel nome dello sviluppo

Mar 17th, 2021 | Di Redazione | Categoria: Editoria


Con pagine più strette, ridotte da sette a sei colonne, ha debuttato oggi il nuovo formato del Sole 24 Ore, rinnovato anche nella scansione delle pagine. Una sola è dedicata alla politica italiana, seguita da due di economia e politica internazionale, “perché l’Italia non è l’ombelico del mondo e quanto accade in casa nostra è sempre più conseguenza di partite giocate in Europa e Oltreoceano”, come ha spiegato il direttore Fabio Tamburini.

Il quotidiano è passato dal formato 40×56 del Broadsheet a quello 35×53 del Rhenish, “più maneggevole e di facile lettura, una colonna in meno e leggermente più corto, senza però alcun taglio dei contenuti offerti perché la riduzione degli spazi verrà compensata dall’aumento delle pagine”, ha scritto Tamburini nel suo editoriale, precisando che verrà raddoppiato lo spazio riservato a commenti e analisi.

Nel restyling si aggiorna anche l’app, introducendo, fra l’altro, i comandi vocali, per accedere sullo smartphone direttamente alla digital replica del quotidiano. Altri comandi consentiranno di raggiungere gli articoli salvati, l’archivio delle copie, il sito con tutta l’informazione free, la sezione premium 24+ o i podcast.

Tutti gli articoli avranno una versione audio generata artificialmente.

Ogni giorno alle 19 è previsto un brief, ovvero un appuntamento con una selezione dei contenuti di giornata che fa anche da anteprima del giornale in edicola l’indomani, disponibile in versione digitale subito dopo la mezzanotte.

Related posts:

  1. È nato un nuovo media: la radiovisione. Ed è boom!
  2. Nuovo nome Astrazeneca? Molto rumore per nulla
  3. Dal 20 aprile in 12 luoghi simbolo di Milano arriva la mostra diffusa ‘Il Sole 24 Ore x Milano’. Campagna a cura di Havas
  4. L’Inter cambia logo. E nome ? Il rebranding nel calcio