E’ tempo di gentilezza, morbide idee di Engagement

Nov 15th, 2020 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing


Ieri mi è comparsa fra le feed questa sponsorizzata Tempo, che ho trovato particolarmente bella.

Per festeggiare la #giornatadellagentilezza hanno invitato la loro community a fare domande, loro avrebbero risposto a tutti con gentilezza.

L’idea di engagement è magnifica, infatti il post è pieno di commenti, l’unico rischio in questa operazione sono i troll.

Abbiamo visto molte volte come queste iniziative possano finire male quando, con il favore delle tenebre, cominciano ad arrivare i primi troll.

Se viene a mancare il controllo da parte dei moderatori umani le cose possono rapidamente sfuggire di mano.

Chi mi segue da più tempo ricorderà il caso di Tay, la chat bot lanciata da Microsoft su Twitter, che imparava nuove risposte interagendo con il pubblico.

Fu sufficiente lasciarla sola una notte, perché venisse istruita a dare risposte razziste, sessiste, a negare l’olocausto e inneggiare Hitler.

Inutile aggiungere che la mattina dopo, appena svegli i SMM, l’iniziativa venne cancellata e di lei non si seppe più nulla.

Ho controllato parecchi commenti nel post di Tempo e, con mio sommo stupore, di troll neppure l’ombra.

L’idea funziona perché perfettamente in linea con lo storytelling di Tempo e con il profilo della community che hanno saputo creare.

È probabile che qualche commento fuori luogo ci sia stato, ma sono stati intercettati e cancellati tempestivamente dagli amministratori.

Questo dimostra l’esperienza dei SMM di Tempo, che non solo hanno monitorato le interazioni, ma hanno anche messo il limite temporale al post a mezzanotte, come per Cenerentola.

Fortunato Monti
Web & Social Marketer & Content Creator
fortunato.monti@gmail.com

Related posts:

  1. Tool, idee e strategie di Content Marketing per catturare (tutti) gli utenti
  2. Tripwire marketing: cos’è. come funziona e 11 idee per applicarlo
  3. Campagna social efficace: 10 idee vincenti e 5 consigli utilissimi
  4. I “muri della gentilezza”, dove appendere abiti per chi ne ha bisogno