EDM Awards 2021: vince Selex nella categoria GDO generalista e Action in quella non food

Nov 15th, 2021 | Di Redazione | Categoria: Premi e Riconoscimenti


Si è svolta, presso la GreenHouse di Deloitte Italia, a Milano, l’undicesima edizione degli EDM Awards, il riconoscimento che la casa editrice Edizioni DM conferisce ogni anno, attraverso le sue testate, alle insegne del retail e alle imprese dell’industria di marca che si sono maggiormente distinte in termini di comunicazione (talkability), innovazione digitale in store, iniziative di sostenibilità e innovazione in ambito private label.

I primi premi conferiti sono stati i DM Awards, legati al quotidiano online Distribuzione Moderna, premi che riconoscono la migliore talkability, cioè le imprese che hanno fatto parlare maggiormente di sé sulla testata DM. A consegnarli, la direttrice editoriale di Edizioni DM, Stefania Lorusso, insieme a Mattia Valenza, Digital Strategist e Senior Consultant di Deloitte Digital, responsabile dell’analisi alla base del premio.

Selex è risultata vincitrice nella categoria Gdo generalista per la notizia relativa all’ingresso di Sun nella compagine sociale. A ritirare il premio è intervenuto il direttore Commerciale di Selex, Fabio Sordi, che ha evidenziato l’importanza di questo nuovo ingresso, che li porta così ad essere il secondo gruppo distributivo italiano.

Nella categoria Gdo non food, si è imposta Action, catena discount olandese sbarcata quest’anno in Italia, proprio con una news che annunciava l’inaugurazione dei primi due punti vendita nel nostro paese. A ritirare il premio è intervenuto Maurizio Oprandi, Acquisition & Construction Manager Italia, rinnovando l’importanza dell’ingresso del gruppo nel mercato italiano.

Nella categoria industria di marca Ferrero, dopo l’affermazione nell’edizione 2020, ha fatto il bis grazie alla notizia relativa al ritorno in commercio dello snack Happy Hippo, che dopo 8 anni ritorna sul mercato, per la felicità di molti. Francesca Migliucci Senior Brand Manager Kinder Occasioni ha ritirato il premio ringraziando Edizioni DM anche da parte di tutto il team Ferrero coinvolto nel progetto del rilancio.

I premi di Technoretail, che riconoscono i migliori progetti di innovazione in store nella Gdo generalista e specializzata, sono stati presentati da Roberto Bonin, il neo direttore editoriale della testata e da Massimo De Gaetano, Director Retail di Deloitte Digital, che ha curato l’individuazione e l’analisi dei casi più significativi di innovazione digitale in store sul mercato italiano. Un saluto è giunto dal prof. Marcello Sansone, consulente di comunicazione di ISP servizi, sostenitore del premio.

Conad Centro Nord, per il lancio di un avatar virtuale che sfrutta la blockchain per raccontare la filiera dei prodotti MDD ha vinto nell’ambito Gdo Generalista. Stefano Elli, direttore pianificazione strategica nel ritirare il premio ha raccontato la genesi di questo progetto, nato in 72h nell’ambito di un hackathon digitale.

Mondo Convenienza, con una innovazione nei pagamenti digitali in-store (e online) finalizzata a migliorare e semplificare il processo di acquisto, ha vinto nella categoria Arredamento&Hobbistica. Simone Colatriano, Responsabile Marketing Automation & Digital Project Manager ha ritirato il premio e ha ringraziato per il riconoscimento dato a un player italiano che si sta affermando sempre più nel settore.

Pinko vince per il lancio di un servizio di concierge generale nell’ambito Fashion&Beauty e Mediaworld, grazie al nuovo concept Mediaworld Smart, ibrido tra un punto di ritiro e un punto vendita di prossimità, si conferma anche quest’anno leader indiscusso di innovazione in store nell’ambito dell’Elettronica di Consumo.

I riconoscimenti della testata Greenretail, relativi alle migliori iniziative di sostenibilità ambientale e sociale da parte di retailer e industria di marca, sono stati assegnati dal direttore editoriale Fabrizio Vallari insieme a Emanuele Plata dell’associazione PLEF, partner di ricerca per il premio.

In ambito ambientale, la nomine sono andate ad Aldi e a Conserve Italia. Alla prima per il primo punto vendita a zero emissioni di CO2 inaugurato a Moniga del Garda. Giuseppe Burgarella, Country Coordinator Property ha sottolineato il forte impegno del gruppo verso la sostenibilità. Alla seconda per un progetto logistico che ha privilegiato il treno nei flussi export. A ritirare il premio in questo caso è stato Maurizio Diegoli, Supply Chain Manager. In ambito sociale, categoria retail, il premio è andato a Coop Alleanza 3.0 per il sostegno all’associazione Ghetto House - Casa Sankara. Alice Podeschi, responsabile Progetti territoriali Marketing sociale e Innovazione, ha evidenziato l’impegno della cooperativa per una filiera sempre più etica e sostenibile. Nella categoria industria si è invece affermata Kellog’s con un progetto di packaging destinato a non vedenti e ipovedenti. A ritirare il premio Piera Regina, responsabile comunicazione, che ha confermato l’impegno a proseguire con questo progetto in tutta Europa entro il 2022.

Infine, novità del 2021, i riconoscimenti legati alla nuova testata PLM - Private Label Magazine, riguardanti l’innovazione nei prodotti a marchio del distributore (prodotto, packaging, processo). A presentare i premi, la direttrice editoriale Maria Teresa Manuelli, e in collegamento Antonella Maietta, Exhibition Manager di MARCA, sponsor del premio.

Related posts:

  1. Univisual premiata agli Identity Awards italiani
  2. Promotion Awards: ecco i vincitori
  3. Il rock and roll dei Måneskin vince l’Eurovision 2021
  4. Com’è cambiato lo storytelling delle aziende food e il food content marketing? Lo spiega Valentina Lanza, responsabile comunicazione di FICO Eataly World Food