Effetto Osborne: un caso di marketing divenuto storia

Dic 17th, 2020 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing


La vicenda di Osborne Computer è stata talmente emblematica da passare alla storia, generando addirittura il termine “Effetto Osborne”.

Era il 1981 e Osborne Computers era un’Azienda all’avanguardia nella produzione di computer portatili per uomini d’affari.

L’Osborne I era stato un grandissimo successo, tanto che avevano dovuto ampliare enormemente l’organico, assumendo circa 3.000 nuovi dipendenti.

II risultati di vendita erano stati talmente superiori alle aspettative che si ritrovavano in arretrato di 50.000 computer già ordinati.

Potrebbe sembrare una condizione ideale, ma anche in una simile situazione bisogna far molta attenzione a non commettere errori.

I produttori di tecnologia devono costantemente innovare, impiegando enormi sforzi nella ricerca e nello sviluppo di nuovi prodotti, che superino i precedenti.

Raccontare l’impegno dell’azienda è un’eccellente biglietto da visita per una ditta HiTech, ma non tutte le informazioni andrebbero condivise.

Avvenne che Adam Osbourne, CEO di Osborne Computer, con l’intenzione di promuovere e dare lustro all’azienda rilasciò numerose interviste.

Nelle sue dichiarazioni esaltava il lavoro svolto dai propri ingegneri, illustrando tutte le migliorie che avrebbero implementato nel prossimo modello l’Osborne Executive.

La sua operazione di promozione risultò incredibilmente efficace, anzi troppo, infatti fu ben presto chiaro a tutti che il nuovo computer sarebbe stato nettamente migliore dell’Osborne I.

Non avendo ancora consegnato i computer in arretrato, l’azienda si vide piombare addosso una valanga di cancellazioni, perché tutti decisero di attendere il nuovo Osborne Executive.

Quelle imprudenti dichiarazioni uccisero letteralmente l’Osborne I, causando un drastico crollo dei flussi di cassa.

L’effetto fu così improvviso e devastante che colse l’azienda impreparata, da una prospera situazione di surplus di vendite, la Osborne si trovò improvvisamente a corto di liquidità.

Il danno si rivelò talmente grande da portare in breve tempo l’azienda a dichiarare bancarotta e chiudere.

Un marketing prematuro con la presentazione del nuovo prodotto, quando le vendite del precedente non erano ancora terminate e consegnate, furono la causa di questo incredibile fallimento.

La vicenda, come detto, ha portato alla nascita del termine “Effetto Osborne”.

“una situazione che si verifica quando i clienti annullano o rinviano gli ordini di un prodotto, perché diventerà, a breve, obsoleto e superato dal nuovo prodotto dell’azienda stessa.

Un inconveniente inatteso per un’azienda, che desiderava semplicemente annunciare il loro futuro”.

Fortunato Monti
Web & Social Marketer & Content Creator
fortunato.monti@gmail.com

Related posts:

  1. Anni 2000 Valori più che Valore - Storia del Marketing in Italia
  2. Anni ‘70/’80, l’azienda parla al cliente. Storia del Marketing in Italia
  3. Storia del marketing in Italia: Anni ‘50, l’era degli “spiegoni”
  4. Storia della storia del marchio, a cura di Vincenzo Freni