Exorcist Bus Trip: fare soldi sui problemi

Lug 27th, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing


Le Aziende o i prodotti di successo sono spesso diverse fra loro, per il modello di business, per i canali di vendita, per il modo di comunicare, una cosa solamente non cambia mai.

La caratteristica comune a tutte le attività di successo è la capacità di risolvere i problemi dei clienti, non importa quanto siano grandi o piccoli.

Un aneddoto molto usato nel mondo del marketing è che il cliente che compra un trapano, in realtà non ha davvero il desiderio di possederlo, a lui interessa fare un buco nel muro.

Il suo problema è ottenere il buco, non vuole “possedere” un trapano, se potesse acquistare solo il foro, comprerebbe quello.

Affinché una strategia di comunicazione sia efficace è fondamentale conoscere cosa vuole davvero il cliente, quale problema vuole che tu risolva e trovare il modo di soddisfarlo.

Un buon esempio di “risoluzione e di guadagno” nato grazie a un problema reale dei clienti furono gli “Exorcist Bus Trips”.

Quando nel 1973 uscì nei cinema il film di William Friedkin “l’Esorcista” fu un vero evento, le sale erano strapiene e in giro non si parlava d’altro.

Per motivi religiosi, però, in alcuni paesini delle province britanniche, la pellicola fu bandita perché ritenuta blasfema.

Si trattò di un vergognoso caso di censura che avrebbe meritato manifestazioni di protesta, ma i risultati sarebbero stati scarsi e non avrebbero risolto il problema.

Brillante e astuta fu invece la soluzione che adottarono numerosi gestori delle sale delle grandi città, dove il film veniva proiettato tranquillamente.

Invece di perdere tempo con un’inutile e sterile protesta, organizzarono servizi di bus navetta e furono un successone.

In questo modo gli spettatori potevano raggiungere le loro sale, dove la pellicola era proiettata e godersi il film di cui tutti parlavano.

La scelta fu saggia, perché rispettava la necessità del cliente, il cui problema non era combattere la censura, ma vedere il film.

#marketing #comunicazione #cinema #fortunatomonti #marketingjournal

Fortunato Monti
Web & Social Marketer & Content Creator
fortunato.monti@gmail.com

Related posts:

  1. Cosa fare se per tutti sei la Subaru Baracca ?
  2. Cosa fare per il turismo?
  3. Come fare le scarpe al proprio fratello
  4. Fare un Ratner, il peggior discorso di sempre?