Facciamo shopping per sopravvivere?

Ago 28th, 2020 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B


Vi siete mai chiesti per quale motivo facciamo shopping? Forse per essere alla moda? Per sentirci realizzati? Oppure facciamo shopping per sopravvivere? Ebbene, studi di neuromarketing ci dicono proprio questo: noi esseri umani acquistiamo per sopravvivere.

Come tutti noi sappiamo, lo shopping è diventato parte integrante delle nostre giornate. Che sia in centro città, all’interno di un centro commerciale oppure online, tutti facciamo shopping. Nessuno escluso. È diventato un pilastro enorme di ciò che facciamo nel tempo libero, e spesso può anche creare dipendenza.

Ma ci rende davvero felici e soddisfatti? La maggior parte degli indicatori, scientifici e non, dicono di sì. Perlomeno nel brevissimo periodo. Questa dose di felicità viene attribuita alla dopamina (se non sapete che cosa sia ne abbiamo parlato in un altro articolo sul nostro blog, “neuroni specchio: strumento sottovalutato?“) che manda al cervello una scarica di piacere e benessere.

Quando decidiamo di acquistare, le cellule cerebrali che liberano dopamina rilasciano un’ondata di benessere che ci porta a continuare ad acquistare, anche quando la nostra mente razionale ci dice “ehi, hai già acquistato abbastanza“.

Questo fenomeno, per quanto strano possa sembrare, può essere fatto risalire al nostro istinto alla sopravvivenza. Infatti, la dopamina presente nel cervello aumenta in previsione dei diversi tipi di ricompense. Da quelle legate al gioco d’azzardo, a quelle monetarie, sociali oppure sessuali. Quindi, quella scarica di piacere che possiamo provare in previsione dell’acquisto, ad esempio, del nuovo iPhone 11 o dell’ultimo modello di Audi A6, può contribuire ad aumentare il nostro successo riproduttivo e dunque aiutarci a sopravvivere.

Vi starete domandando per quale motivo. È molto semplice. Che lo si faccia consciamente o meno, noi calcoliamo gli acquisti in base a quanto possono contribuire al nostro status sociale, e questo status è collegato al successo riproduttivo.

In altre parole, vediamo tutti quegli oggetti all’ultimo grido come uno strumento che ci permette di attirare un partner con cui aumentare la nostra linea genetica e che si prenda cura di noi per la vita.

Quindi la risposta alla domanda “facciamo shopping per sopravvivere?” è sì, lo facciamo.

Related posts:

  1. Panic Saturday: lo shopping di Natale per i ritardatari
  2. “Aiutiamoci l’un con l’altro. Insieme ce la facciamo”, lo spot con Amadeus contro il Coronavirus
  3. Save the shopping. la gift card solidale a sostegno degli acquisti
  4. Shopping di lusso, gli ultraricchi russi sempre più pazzi di Milano