I cocci del Mulino Bianco. Costruire un’immagine

Ago 2nd, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Comunicazione, Marketing


Alla fine degli anni 70 Mulino Bianco, brand per la colazione di casa Barilla, lancia una promozione rimasta storica, la collezione dei Cocci del Mulino Bianco.

Scodelle, piatti e bricchi in terracotta che potevi collezionare raccogliendo le “spighe”, che erano stampate su ogni confezione.

Tutto era stato studiato con cura e attenzione, ogni dettaglio della promozione serviva a rafforzare l’immagine che era stata decisa per Mulino Bianco.

Non fu un caso se vennero scelte le spighe come tagliando da raccogliere e incollare, non fu un caso se venne scelta la terracotta o le decorazioni in stile rurale, tutto doveva contribuire a costruire l’immagine desiderata.

Si tratta probabilmente della promozione di maggior successo che sia mai stata fatta in Italia.

Anche se sono passati più di quarant’anni, in molte delle nostre cucine è ancora presente una tazza o un piattino, miracolosamente sopravvissuti ad anni di colazioni e ancora oggi vederlo ci trasmette una sensazione di tenerezza e nostalgia.

#marketing #comunicazione #coccimulinobianco #fortunatomonti #marketingjournal

Fortunato Monti
Web & Social Marketer & Content Creator
fortunato.monti@gmail.com

Related posts:

  1. Mulino Bianco e gli Abbracci: quando il packaging è medium di CSR
  2. Che immagine hai del riciclo? Storia di un simbolo universale
  3. Gesù lava più bianco. Ovvero come la chiesa inventò il marketing
  4. Attuale mantra dell’esperienza per i brand: il caso Barilla e la nuova creatività su Spotify