Il Beauty cresce in valore ed in volumi

Lug 10th, 2019 | Di Redazione | Categoria: Imprese e Mercati


I dati consuntivi del 2018 di Cosmetica Italia evidenziano una crescita dei consumi della bellezza in Italia, sia in valore (+1,3% a 10,15 miliardi di euro) sia in volumi (+1 per cento). L’andamento della distribuzione però è molto differente tra i vari canali e alcuni retailer accusano una forte perdita a livello di quantità vendute, nonché un eccessivo incremento dei prezzi. Tra questi, la profumeria porta a casa un +1,5% a valore, ma crollano i pezzi venduti (-6,2%) e decollano invece i prezzi a +5%, il più alto rialzo sui listino applicato dai canali nel 2018.

La grande distribuzione cresce in valore e quantità, ma solo per le performance dei drugstore. Iper e super, infatti, perdono sia come fatturato (-2,8%) sia come numerica di cosmetici venduti (-2,8%), mentre i prezzi in queste superfici rimangono stabili. Segno meno anche per la farmacia: i ricavi calano dello 0,4% e i consumi in quantità fanno una retromarcia dell’1,8%, con prezzi in aumento dell’1 per cento. Le erboristerie conquistano un tiepido +0,2% a valore e -0,5% a quantità, con prezzi a +1%, mentre saloni di bellezza e acconciature si portano a casa entrambi un +0,5% a valore e rimane flat il numero dei pezzi che escono dai negozi.

Calano, inoltre, le vendite dirette (-2% a valore e -1% a volume), mentre svetta (oramai da tempo) l’e-commerce, che avanza del 22% a livello di fatturato e del 20% a livello di quantità, con un incremento dei prezzi dell’1,5 per cento. A fine 2018 il valore dello shopping online è prossimo ai 390 milioni di euro.

Sul fronte dell’industria, nel 2018 il comparto ha fatturato 11,4 miliardi di euro (+2,1%), di cui il 42% generato all’estero per un valore vicino a 4,8 miliardi di euro (+3,8%). È stato così ottenuto un saldo commerciale positivo di oltre 2,7 miliardi di euro.

Related posts:

  1. Il valore del calcio in Ue aumenta del +9%. Kpmg: il Real domina; Juve in top10, prima tra le italiane. Ma è l’Inter il club che cresce di più
  2. Il valore dei brand italiani cresce del 14% in un anno secondo BrandZ Top30 Most Valuable Italian Brands 2019
  3. I 500 top brand al mondo più di valore nel 2018
  4. BrandZ Top 100: i marchi di valore dell’anno appena trascorso