Il performance marketing è una componente strategica per ogni brand. E la sua efficacia è moltiplicata dai video dei creator.

TikTok ha inaugurato ieri mattina la propria Performance Week, che concentra l’attenzione degli spender sul lower funnel e mette a disposizione di tutti i professionisti del marketing il know how e i casi di maggior successo in Italia. L’obiettivo è quello di sensibilizzare aziende di ogni dimensione sulla possibilità di ottenere il massimo dai loro investimenti di marketing sulla piattaforma, non solo come branding e awarness, ma anche come conversion effettiva.

Le inserzioni, in questi casi, devono essere altamente efficienti e raggiungere il maggior numero possibile di persone in target, ottimizzando i costi. Il 91% degli utenti di TikTok infatti compie un’azione dopo aver visto contenuti sulla piattaforma, il che rappresenta un aumento di sei volte rispetto alle altre piattaforme (TikTok Marketing Science Global Time Well Spent (risultati EU 5) condotto da Kantar marzo 2021)

I risultati sono evidenti su tutto il funnel: la brand awareness aumenta del 56% rispetto ad altre piattaforme (TikTok Marketing Science UK Understanding the Impact of Attention on TikTok 2022 conducted by Neurons), la community TikTok ha una probabilità quasi due volte maggiore rispetto agli altri utenti di altre piattaforme di ricercare prodotti o brand trovati su TikTok (TikTok Marketing Science US Path-to-Purchase Research 2021, condotta da Luth) e questo ha un impatto positivo sulla consideration. TikTok è quindi il luogo adatto in cui le campagne di marketing riescono a convertirsi in acquisti, infatti il 48% degli utenti nell’ultimo anno ha acquistato un prodotto dopo averlo visto su TikTok e il 71% degli acquisti fatti dagli utenti, dopo essere stati ispirati dalla piattaforma, non erano pianificati. Infine il 73% della community consiglia i prodotti scoperti su TikTok a parenti e amici .

“Il performance marketing su TikTok è una componente strategica del marketing mix di un brand che vuole generare concreti risultati di business attraverso campagne in grado di catturare l’attenzione della community. Infatti, il 47% delle vendite ottenute con annunci pubblicitari derivano da campagne dove la creatività è al centro più di qualsiasi altro elemento. Autenticità e creatività sono, infatti, elementi fondamentali per i brand che decidono di lavorare su TikTok in ottica always on“, ha spiegato Francesco Sommariva, Director of Growth Partnerships di TikTok Italy. “Proprio per sostenere i brand in questo percorso abbiamo sviluppato una serie di risorse e appuntamenti per aiutare le aziende a comprendere perché la piattaforma è il luogo giusto per realizzare campagne di performance marketing che impattino positivamente i business”.

Primo step, individuare il pubblico di riferimento: la community TikTok è intergenerazionale, diversificata e ingaggiata.

La piattaforma conta oggi oltre un miliardo di persone, delle quali più di 100 milioni nella sola Europa. Un risultato molto importante, che indica la possibilità di raggiungere su TikTok persone che non si trovano su altre destinazioni online. Ecco perché la piattaforma è la destinazione ideale per aiutare i brand a raggiungere nuovi pubblici ricchi di diversità e perfino a scoprire community di cui non si considerava nemmeno l’esistenza.

Su TikTok, inoltre, è la mentalità a rendere speciale la community, non l’età (a questo proposito, il 67% degli utenti di TikTok ha oltre 25 anni, e il 50% oltre 35). Una mentalità indipendente, aperta a nuove idee, che esplora nuovi trend e scopre nuovi prodotti: il 42% degli utenti sceglie TikTok per scoprire le novità.

Secondo step: intrattenere la community è fondamentale per sviluppare uno storytelling creativo e autentico.

Su TikTok le aziende non devono pensare come inserzionisti, ma piuttosto come creator: proporre contenuti autentici permette di associare al brand questo miglioramento emotivo. TikTok è la destinazione per eccellenza dove esprimersi in modo positivo e creativo: dai business hack – le spiegazioni di trucchi tecnici o pratici – al beauty, la comicità e i contenuti educativi, fino alla magia, la musica e lo sport, l’ intrattenimento sulla piattaforma è autentico e diversificato ed è il luogo dove gli utenti si possono riconoscere. Contenuti con un impatto anche sulla community. Quasi tre quarti degli utenti (73%) provano emozioni più positive dopo aver guardato contenuti su TikTok.

Per garantire la migliore allocazione dei budget, sono disponibili una gamma di strumenti e leve di marketing come il Targeting, il Bidding e l’Ottimizzazione. Tra questi, ACO (Automated Creative Otpimization) per ottimizzare le campagne.

“Abbiamo lanciato Disney+ nel 2020 dando immediatamente un obiettivo tangibile e misurabile, aumentare il numero di sottoscrizioni”, ha dichiarato nell’incontro di ieri Cristina Fusetti, Director Commercial Planning, Performance Marketing & CRM di Disney+. “Accanto alla strategia nella parte alta del funnel, abbiamo lavorato per sviluppare competenze interne di performance marketing, per supportare gli obiettivi di business agendo anche nella parte bassa del funnel. Con questo approccio full funnel abbiamo inserito TikTok all’interno del nostro marketing mix in modalità always on, ponendo la sottoscrizione a Disney+ come obiettivo di ottimizzazione delle campagne. Siamo partiti con un approccio di test & learn valutando le performance di diverse creatività che ci ha confermato il video come strumento funzionale anche alla generazione di lead con ottimi risultati in termini di CPA“.

Ma oltre al colosso dello streaming altri brand stanno già cogliendo i vantaggi del performance marketing su TikTok.

Tra di essi, SkinLabo, uno dei brand leader in Italia per la cura della pelle, è approdato su TikTok per favorire le conversioni web, acquisire nuovi clienti elevando il profilo del brand. SkinLabo ha utilizzato l’integrazione di TikTok Ads Manager con Shopify per creare una serie di accattivanti In-Feed Ad mirati alle conversioni. Totalmente autentici e prodotti insieme ai Creator, i video hanno mostrato una selezione dei prodotti più venduti di SkinLabo, invitando la community di TikTok a fare clic e ordinare il primo prodotto, per dimostrare la qualità di SkinLabo e incoraggiare i clienti a tornare. Il brand ha anche sfruttato TikTok Video Editor, uno strumento gratuito pronto all’uso direttamente disponibile in TikTok Ads Manager, per aggiungere testo nativo e un chiaro invito all’azione.

La campagna di SkinLabo ha coinvolto con successo migliaia di persone in Europa e negli Stati Uniti, diffondendo il messaggio del brand a un pubblico completamente nuovo e incoraggiando le interazioni con il brand e i suoi prodotti. Sono stati registrati ben 2.600 acquisti con una riduzione del 21% del costo per acquisto rispetto ad altri canali e 108 milioni di impression.

Anche Axerve, del Gruppo Sella, il primo hub dei pagamenti in Italia attivo online e in store, in grado di offrire POS e soluzioni Ecommerce, ha puntato su TikTok per far conoscere Pos Easy, il prodotto pensato per le piccole e medie imprese che consente di gestire i pagamenti senza commissioni. Obiettivo della campagna: indirizzare gli utenti sul sito e far compilare il form di lead acquisition su TikTok. Nel periodo in cui la campagna è stata live le richieste relative al prodotto sono cresciute del 26% rispetto al periodo precedente a parità di leve di marketing attive, evidenziando, quindi, l’efficacia di TikTok. Inoltre, è stato registrato un aumento del +29% delle lead, arricchendo il database clienti con diversi dati; durante l’anno è stato inoltre ottenuta una crescita superiore al 44% di nuove acquisizioni.

Contatti

Address

Via Andrea Costa 7, Milano, 20131 Milano IT

Phone

Phone: +39 02.2610052

Email

redazione@marketingjournal.it