Il ruolo degli Influencer: intervista di Giorgio Vizioli a Anna Corrù

Qual è il ruolo degli influencer nella comunicazione Food & Beverage?

Lo abbiam chiesto ad Anna Corrù, sommelier AIS e blogger (Tannina.it).

“Senza dubbio il ruolo degli influencer è quello di creare una sorta di passaparola digitale, strategico. Questo passaparola digitale avviene attraverso una creazione e condivisione di contenuti che permette alle aziende di amplificare la propria visibilità.

L’utilizzo di un prodotto da parte di un influencer determina nei follower la decisione di acquisto e l’acquisto da parte del pubblico è l’obiettivo aziendale. Il mondo del cibo e del vino non è escluso dalle dinamiche dell’influencer marketing, anzi: è il settore che più ne usufruisce e, al tempo stesso, è il settore in cui l’influencer marketing risulta essere più efficace”.

Gli influencer hanno sostituito la comunicazione stampa o la pubblicità?

“No, non parlerei di sostituzione. Ritengo che gli influencer abbiano affiancato la comunicazione stampa e pubblicità. Le aziende, una volta compresa la versatilità dei social media, li hanno introdotti come strumenti di comunicazione, per approcciare un nuovo e differente pubblico in target”.

Social network e blog: qual è la differenza?

“Il blog è una sorta di “diario” in cui raccontare se stessi e le proprie esperienze, opinioni, pensieri affinché altri utenti del web possano leggerle. È uno strumento di comunicazione, il mezzo per dialogare con il mondo. Anche il social network lo è: credo che Il blog abbia anticipato l’arrivo dei social e i social abbiano un po’ modificato il modo di fare blogging grazie alle interazioni”.

Ci sono più differenze o similitudini?

“Ritengo ci siano importanti differenze. Il blog può essere scelto, nella sua veste grafica e nelle funzionalità, da un autore che ne è anche proprietario. Sui social network invece si è utenti. Le regole vengono imposte e, qualora non rispettate, la visibilità dei propri post viene limitata. Su queste piattaforme è l’algoritmo a determinare la portata di un post, sui social si è invitati a pagare per la visibilità.  

Il blog consente la pubblicazione di contenuti più lunghi e di approfondimento, il social network, che nasce per contenuti più brevi e di intrattenimento, può essere però un ottimo veicolo per la condivisione degli articoli di un blog.

In conclusione, possono essere considerati complementari e convivere online”.

In base a quali criteri si può scegliere un influencer efficace

“Nella scelta di un influencer, l’azienda deve innanzitutto considerare che sia in linea con la propria brand identity. Un influencer efficace deve essere seguito da un pubblico in target. Questo permette alle aziende di intercettare un bacino di utenza reale e che abbia, in prospettiva, possibilità di conversione. Non conta tanto la dimensione del pubblico, ma la qualità, l’affidabilità e la coerenza”

 

Contatti

Address

Via Andrea Costa 7, Milano, 20131 Milano IT

Phone

Phone: +39 02.2610052

Email

redazione@marketingjournal.it