Industria food cresce 3 volte più del Pil, +3% nel 2019-2020

Giu 21st, 2019 | Di Redazione | Categoria: Imprese e Mercati


Il mix tra artigianalità, legame con il territorio e innovazione spinge l’alimentare italiano a crescere oltre tre volte più del Pil. Nel 2018 l’incremento è stato del 3.1% e si prevede che il tasso di crescita annuo sia analogo per il biennio 2019-2020. Sono i risultati del Food Industry Monitor, l’analisi nazionale del comparto alimentare condotta dal gruppo bancario Ceresio Investors e dall’Università di Scienze Gastronomiche (Unisg), presentata a Pollenzo (Cuneo).

La 5/a edizione dell’osservatorio ha analizzato i dati economici e competitivi di 823 aziende di 15 comparti dell’alimentare, per un fatturato aggregato di circa 63 miliardi, rappresentative del 71% delle società di capitali operanti nel settore.

Lo studio evidenzia i comparti che crescono maggiormente nel lungo periodo: farine, food equipment, caffè, surgelati. olio, packaging e vino. Buone performance anche per acqua, dolci, birra e pasta. Uno dei punti deboli è la bassa percentuale di aziende con un canale e-commerce: 30%.

Related posts:

  1. Cresce il franchising – Apre la fiera di settore a Piacenza il 24 e 25 Maggio
  2. IAB SEMINAR FOOD FOR THE DIGITAL FEED: il digitale è ancora una opportunità inespressa per il mondo del Food
  3. Le abitudini di consumo della “Masterchef generation” secondo l’Unione Italiana Food
  4. La premiazione di Ethical Food Design si terrà il 9 luglio alle h 15.30 a Palazzo Reale, Milano (Piazza del Duomo, 12)