Intervista a Michele Mariotti fondatore di V.O.Art Limited

Nov 29th, 2021 | Di Redazione | Categoria: Interviste


Michele Mariotti fondatore di V.O.Art Limited, società nata a Londra nel 2011 che dal 2020 con il brand Polyglot Radio ha iniziato a produrre podcast multilingue.

1. Di cosa si occupa l’azienda?

V.O.Art si occupa della produzione di audio in tutte le lingue per la pubblicità, i documentari, gli IVR, che sono gli alberi vocali dei risponditori telefonici, I progetti e-learning, gli audiolibri, che hanno avuto molto successo negli ultimi anni. E anche gli audio di video corporate per le presentazioni di aziende o prodotti.

Da quando è nata abbiamo sempre avuto nel nostro team attori e doppiatori che lavorano per noi da remoto nei propri home studio. Questa nostra caratteristica ci ha permesso di poter offrire al cliente finale un prodotto comunque controllabile, sono tanti ormai i sistemi per seguire le sessioni di registrazione, qualitativamente ottimo e ad un prezzo concorrenziale rispetto al tradizionale sistema di lavorazione che prevede il noleggio di uno studio e la chiamata dell’attore sul posto per realizzare l’incisione.

Dato lo sviluppo che ha avuto il mondo dei contenuti audio negli ultimi anni, nel luglio 2020 nasce il primo podcast prodotto da V.O.Art e chiamato Polyglot Radio, condotto da me in italiano e in inglese con ospiti che hanno deciso di lasciare la loro patria, e che ci hanno raccontato le loro avventure e i pro e contro della loro scelta.

Pochi mesi dopo abbiamo deciso di trasformare in podcast anche l’audiolibro in inglese del regista Gregg Masuak, The Spiritual Slob, da noi prodotto nel 2019: una parodia dei libri di Self Help in cui l’autore con grande creatività nell’uso delle parole ci spiega come arrivare ad un quid metafisico facendo pulizia e ordine intorno a noi.

Cronologicamente a giugno 2021 abbiamo aperto una webradio multilingue, sempre con lo stesso nome, Polyglot Radio, che sta diventando anche veicolo per la presentazione in anteprima dei nostri podcast, che sono 3 in più da ottobre 2021.
Il mio background è principalmente radiofonico, ho iniziato con la radio nel 1980 lavorando in questo mondo per 26 anni e collaborando anche con Radio Reporter, Radio Capital e RTL che ho l’onore di annoverare anche oggi tra I miei clienti.

2. Che tipo di marketing strategico ed operativo attua la vs azienda?

Sinceramente all’interno dell’ azienda lavoriamo in 2 a tempo pieno, più una collaboratrice esterna che si occupa dei siti web più i vari attori che vengono chiamati a progetto. Non abbiamo mai sentito la necessità di affrontare seriamente il discorso marketing, anche perché alcuni grossi clienti si servono da noi da anni con continuità e fedeltà.

Con l’introduzione dei podcast e della webradio abbiamo iniziato a fare brevi campagne sui principali social network, perché siamo convinti di offrire con i podcast un valido prodotto dal punto di vista creativo e qualitativo che potrebbe essere preparato e confezionato ad hoc per aziende che vogliono sfruttare questo nuovo e potente mezzo di comunicazione per farsi conoscere o per presentare nuovi prodotti.

3. Avete un programma di sostenibilità e di social responsability : quali azioni avete già intrapreso e quali intraprenderete? In alternativa Ci racconti della sua esperienza più emozionale in merito alla vostra azienda!

Dal 2011, anno in cui siamo nati, non utilizziamo carta all’interno dell’ azienda se non nei casi in cui un ente ce lo chiede espressamente.

Vivere ogni giorno a contatto con artisti è una continua esperienza emozionale, la più interessante è di sicuro scoprire nuovi talenti e fornire loro le basi per intraprendere una nuova carriera. E questo è capitato in più di una occasione.

4. Come può collaborare la vostra azienda con il Club del Marketing e della Comunicazione?

Come dicevo prima stiamo assistendo ad una diffusione di contenuti audio attraverso i podcast, che sono programmi radiofonici che stanno riscontrando grande successo con gli ascoltatori proprio per come vengono veicolati, non ad orari fissi su una stazione radio, ma sempre a disposizione online, e ascoltabili in qualsiasi momento anche dal proprio smartphone.

Vorremmo proporci alle aziende che fanno parte del ClubMC come produttori di contenuti per la presentazione di prodotti specifici o per tutorial su come si utilizzano alcuni prodotti, o per la presentazione stessa di alcune compagnie innovative che vogliono proporsi al pubblico proprio attraverso podcast che possiamo produrre in tutte le lingue grazie al nostro team e ad un costo particolarmente interessante per i soli membri del CluMC.

5. Avete una previsione/anticipazione che volete presentarci per il prossimo 2022?

Abbiamo già in cantiere un podcast in lingua spagnola, uno in Afrikans e stiamo stringendo una partnership con un’ azienda in un settore vicino alla salute, ma non posso dire altro per ora.

Related posts:

  1. Intervista a Diego Vanoli direttore commerciale di AD Selection
  2. Buon Compleanno, Radio Milano International!