L’art direction di Lorenzo Marini vince il Primo Premio al Mobius Awards di Los Angeles con il nuovo Type futurista

Gen 30th, 2020 | Di Redazione | Categoria: Premi e Riconoscimenti


LORENZO MARINI GROUP vince il Mobius Awards, premio di competizione internazionale di pubblicità. Il creativo e artista italiano ha ottenuto il primo premio Mobius per la creatività del nuovo alfabeto da lui inventato. Il progetto premiato è il Futurtype, il libro dedicato all’esaltazione dello studio del type e delle font dei caratteri grafici.

Si tratta di una nuova forma di contaminazione tra arte e graphic design, quella della Future Type, che intende celebrare le singole lettere dell’alfabeto come fossero dotate di una propria individualità. Si tratta di un’arte che spoglia le lettere dalla loro funzione grammaticale per spostare l’attenzione nella dimensione estetica e celebrare ogni singola individualità.

Il concetto che sta alla base di questa pubblicazione è rappresentato dal Manifesto per la Liberazione delle Lettere: un pensiero sviluppato in dieci punti, che analizza e concettualizza la ricerca artistica di Lorenzo Marini. ‘Ogni lettera deve diventare un’opera d’arte.’, recita il punto quattro del Manifesto.

Innumerevoli sono dunque le interpretazioni grafiche che ritraggono questi soggetti, celebrando ‘una personalità che non si ripete mai’. Una personalità riletta ed esaltata dallo spirito creativo di Lorenzo Marini, in un percorso artistico in cui i segni vengono declinati in tutte le loro forme, e in cui si assiste ad una fusione tra la linearità del graphic design, l’estetica del visual design e la creatività dell’advertising.

Related posts:

  1. Nc Digital Awards 2018, Premio Facebook Instagram, Programmatic Awards, Iot Awards, IMA e Digital Branded Content
  2. Acqua Chiarella: nuovo design della bottiglia senza etichetta by Lorenzo Palmeri
  3. 22° PREMIO ASSOREL: INC VINCE CON “CARTA DEL MULINO”
  4. Si è chiuso il 10° Gammaforum nazionale dell’impreditoria femminile e giovanile: Silvia Wang 8Prontopro) vince il premio Gammadonna 2018