La Consulenza Linguistica 4.0 a cura di Silvia Venchiarutti(2)

QUANDO LA FORMAZIONE LINGUISTICA FA BATTERE IL CUORE!

Siamo abituati a considerare la formazione aziendale e del professionista come qualcosa di necessario,ma decisamente poco coinvolgente; il training linguistico non farebbe eccezione.

Questo assunto era già superato negli anni prepandemia, ora, nella liquidità in continuo divenire del mondo contingente, è, non solo superato, ma, senza dubbio, erroneo.

La formazioneofferta dalle aziende è considerata attualmente così importante, da essere decisamente ricercata dai professionisti, ad ogni livello, in fase di valutazione dell’offerta di lavoro, al pari di opportunità di crescita professionale e remunerazione. E non può più essere considerata un male necessario.

E, nel vasto ambito del training aziendale, la formazione linguistica è considerata imprescindibile in ogni settore lavorativo. Però ,spesso, è offerta secondo modalità decisamente desuete, per non dire inefficaci. Quanti di voi hanno tentato, magari più volte, di migliorare il proprio livello di inglese, per rendersi conto,con grande delusione, di aver perso tempo e imparato decisamente poco.

Nel corso degli ultimi decenni, per ovviare alle difficoltà di formazione linguistica,  sono fioriti i più diversi metodi di insegnamento, alcuni validi, altri  più bizzarri. Tuttavia, migliorare il livello linguistico continua a essere percepito come un traguardo difficile.

Il metodo conta molto, è vero, tanto che noi di Venchiarutti Linguistics ne abbiamo costruito uno ad hoc, LANGUAGE ZERO METHOD™, che da tempo consente ai nostri clienti di massimizzare i risultati; ma il metodo, per essere davvero uno strumento incisivo, dev’essere basato su un semplice assunto: NOI APPRENDIAMO E RICORDIAMO GRAZIE ALLE EMOZIONI.

Ciò che ci coinvolge emotivamente, ciò che risulta essere un’esperienza dei sensi, si fissa nella nostra memoriain modo indelebile. Fin dai tempi del rivoluzionario testo di Daniel Goleman , Intelligenza Emotiva, con le conseguenti applicazioni nel mondo dell’apprendimento, seguito negli stessi anni ’90 del ‘900,dal grande sviluppo delle neuroscienze, con la scoperta dei neuroni specchio,grazie agli studi di Giacomo Rizzolati e della sua equipe, si è assistito ad un epocale e radicale cambiamento di approccio circa la comprensione dei meccanismi mentali dell’acquisizione di nozioni, in particolaredelle dinamiche che governano l’assimilazione delle lingue.

Oggi, anche il marketing sa bene quanto le esperienze immersive che coinvolgono le nostre sensazioni ed emozioni, siano le strade da percorrere, ancora relativamente nuove e affascinanti, di cui dobbiamo comprendere, per altro, le molteplici potenzialità, grazie ad approcci come il neuromarketing.

Per  questo, da molti anniormai nella nostra agenzia linguistica,ci avvaliamo dell’apprendimento emozionale o  SEL , SOCIAL EMOTIONAL LEARNING, applicato alla formazione linguistica.

Il nostro metodo, LANGUAGE ZERO METHOD™, declinato in moltissimi percorsi differenti, a seconda delle specifiche esigenze aziendali o del singolo manager, è stato costruito in base all’esperienza immersiva che coinvolge ed emoziona.

 I sensi, così stimolati e coinvolti, fissano le nuove competenze con grande rapidità,garantendo risultati sorprendenti, in un tempo decisamente breve.

Percorsi modulabili, vere e proprie esperienze emotive, strutturati a seconda del settore professionale di riferimento, consentono il vero salto di qualità nella linguistica contemporanea.

I tempi dell’insegnamento da Libro Cuore sono definitivamente passati, ma è certamente il cuore, oggi, inteso come ricchezza individuale di esperienze e sentimenti, il vero pernodi una formazione linguistica vincente nella globalità del Next Normal.

Silvia Venchiarutti

Senior Partner,

Venchiarutti Linguistics Consultancy Agency , Milan , Italy

Sito : www.venchiaruttilanguage.net

e-mail : info@venchiaruttilanguage.net

silvia_gh1972@yahoo.it

tel: +39 338 121 75 61

Contatti

Address

Via Andrea Costa 7, Milano, 20131 Milano IT

Phone

Phone: +39 02.2610052

Email

redazione@marketingjournal.it