La Piadineria, trenta locali aperti in pandemia

Feb 12th, 2021 | Di Redazione | Categoria: Nuove Aperture P. V.


La difficile situazione della ristorazione non frena la corsa alle nuove aperture di La Piadineria. La catena di proprietà di Permira ha inaugurato 25 punti vendita nel 2020 e altri cinque a gennaio, portando complessivamente a 281 il numero dei locali a marchio. Il programma continuerà per tutto l’anno sulla base di un piano di sviluppo che prevede almeno altri 50 ristoranti durante il 2021.

Nel frattempo, la società a cui fa capo La Piadineria sta analizzando i dati relativi all’andamento del 2020, anno per cui si stima un calo a due cifre degli incassi rispetto al 2019 che era stato chiuso poco sotto i cento milioni di ricavi.

La reazione della catena alle restrizioni imposte dai Dpcm è stata rapida: i locali restano ovunque attivi, anche se con le modalità consentite nelle varie aree del Paese. È naturalmente cresciuto il ricorso al delivery attraverso le partnership con i principali operatori del settore (Glovo, Deliveroo, Just Eat, UberEats e Food Racers) e inoltre i locali hanno continuato a gestire il servizio take-away realizzando la app click and collect, per ordinare online e ritirare il proprio ordine senza attendere in coda.

A dicembre, La Piadineria ha inaugurato i locali al Centro Commerciale Il Palladio, poco fuori Vicenza, quello in zona piazzale Cadorna a Milano, al Centro Commerciale Le Gru di Grugliasco (Torino) e al Centro Commerciale Centro Nova, a sud ovest di Bologna.

Le aperture di gennaio riguardano invece il Carrefour di Pavia, Gran Giussano in Brianza, Centro Lame a Bologna, il Centro Commerciale Pescara Nord e un ristorante traffic road a Legnago, tra Verona Sud e Mantova.

La strategia di sviluppo del brand consoliderà le aree tradizionalmente presidiate dall’azienda e si rivolgerà a tutti i canali del retail. Nel frattempo, la chiusura dei centri commerciali imposta nei giorni festivi e prefestivi consente a La Piadineria di proseguire l’attività di remodelling dei locali più vintage, che vengono aggiornati al nuovo visual e dotati dei digital menuboard e dei self checkout kiosk.

Related posts:

  1. Quali Radio crescono tra le LOCALI ?