La qualità e la quantità - Pillole di Ufficio Stampa a cura di Giorgio Vizioli

Giu 20th, 2020 | Di Redazione | Categoria: Comunicazione, Editoriale


La sala vuota è l’incubo di ogni addetto stampa. Organizzare una conferenza stampa e non vedere arrivare quasi nessuno, con il cliente che aspetta e ti guarda con aria interrogativa (malcelando la sua contrarietà) è un’esperienza che nessuno si augura di fare (ma che invece fa parte del curriculum di ogni professionista dell’ufficio stampa).

Il disappunto per la scarsità di adesione all’evento può essere solo in parte lenita dalla qualità dei pochi presenti: una sala in cui sono attese trenta persone in cui siano invece presenti solo i rappresentanti delle cinque testate più importanti del settore di cui ci occupiamo è comunque una cornice deludente.

Paradossalmente, una sala piena di giornalisti in cui manchino proprio i rappresentanti delle cinque testate più importanti è meno peggio.

L’ideale sarebbe avere sia la qualità, ossia le testate più importanti, sia la quantità, ovvero un adeguato parterre di presenti. Anche perché vi sono giornalisti importanti e competenti anche in testate meno rilevanti che contribuiscono, con le loro domande, alla buona riuscita della conferenza stampa stessa.

Quindi non bisogna trascurare nessuno dei due aspetti, lavorando per avere sia la qualità sia la quantità, chiamando i giornalisti uno per uno (non basta scrivere) e trovando argomenti adatti a convincere ogni giornalista a partecipare.

Oppure per fare in modo che, se non può venire, mandi un collega o un collaboratore in sua rappresentanza.

Giorgio Vizioli. Giornalista e comunicatore, dal 1990 titolare dell’Agenzia Studio Giorgio Vizioli & Associati di Milano (www.studiovizioli.it), ha ricevuto il Premio “Ufficio Stampa di Eccellenza 2019” del GUS (Giornalisti Uffici Stampa) Lombardia
Membro del Comitato Direttivo del ClubMC
giorgio.vizioli@studiovizioli.it
www.studiovizioli.it

Related posts:

  1. L’esclusiva ad un giornale: quando, come e perché - Pillole di ufficio stampa a cura di Giorgio Vizioli
  2. L’efficacia, la trasparenza, l’autorevolezza e maggior visibilità della comunicazione attraverso l’ufficio stampa - Pillole di ufficio stampa a cura di Giorgio Vizioli
  3. L’ufficio stampa “mutato” al tempo del Covid 19 - Pillole di Ufficio Stampa a cura di Giorgio Vizioli
  4. Gli strumenti dell’ufficio stampa - Pillole di ufficio stampa a cura di Giorgio Vizioli