La Repubblica del Marketing, gli Stati Uniti d’America

Apr 29th, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Comunicazione, Marketing


L ‘America è sempre stata avanti rispetto al resto del mondo. Il marketing ha origine negli Stati Uniti nei primi anni del novecento. Per questo può a ben ragione essere definita la Repubblica del Marketing

Alcuni testi fanno però risalire la sua origine al XVII secolo in Giappone, quando un mercante di Tokyo introdusse l’organizzazione del suo magazzino con criteri innovativi che oggi chiameremmo tecniche di marketing. Il mercante giapponese del 1600 organizzava l’esposizione dell’emporio tenendo conto delle esigenze dei propri clienti e dello studio del mercato.

Si tratta ovviamente di primi passi. La vera e propria origine del marketing moderno è datata 1910. Negli anni a cavallo tra il 1910 e il 1920 sorgono negli Stati Uniti le prime istituzioni storiche di settore. Nel 1915 nasce la National Association of Teachers of Advertising, composta perlopiu da docenti, accademici, e studiosi di marketing. Le applicazioni pratiche sono ancora in gran parte ancora lasciate all’esperienza soggettiva del singolo imprenditore.

Soltanto nel 1930 si affianca l’American Marketing Society, associazione composta non solo da studiosi ma anche da manager, società di consulenza, pubblicitari e imprenditori.

Nel 1934, con la nascita della National Association of Marketing Teachers, la disciplina marketing si stacca ufficialmente dalla pubblicità (advertising) come campo di studio accademico.

IL Marketing è nato in America come nuova filosofia aziendale, processo economico, arte e scienza commerciale al tempo stesso, che ha rivoluzionato le imprese, ponendo al centro della attività aziendale , secondo i vari approcci nel tempo, prima la produzione di beni, prodotti e servizi, poi il prodotto, poi la distribuzione ed infine il cliente, sia l’acquirente, sia l’utilizzatore sia il consumatore finale

La crescita del mercato statunitense spinge allo studio della distribuzione e alla ricerca dell’organizzazione aziendale migliore per soddisfare un mercato sempre più ampio e globale. Fino agli anni ‘60 il marketing è soprattutto lo studio della distribuzione dei beni e dei servizi dal produttore al consumatore (o utilizzatore se il cliente è a sua volta un’impresa).

Col passare del tempo la parola “marketing” inizia ad avere un’accezione generale, tornando a comprendere nel suo significato anche la pubblicità, la distribuzione, la vendita, l’analisi del mercato e le ricerche di mercato.

Perché il marketing nasce in America?

Tutti gli strumenti di marketing sono nati in America perchè in un mercato altamente concorrenziale, dalle enormi opportunità ma competitivo era necessario affilare le armi ed aguzzare l’ingegno: promozioni, pubblicita’, relazioni pubbliche, logistica, grande distribuzione e soprattutto le ricerche di marketing qualitative e quantitative, analisi della concorrenza, studi sui prodotti, ingagini sulle preferenze di massa o di nicchia e sul comportamento d’acquisto

Infatti le multinazionali che pagano le ricerche sulla psicologia dei processi mentali all’acquisto erano in primis americane.

Proprio la Coca Cola nel 1930 fece diventare Babbo Natale rosso, da verde quale era in origine, come lo conosciamo noi, per una sua campagna pubblicitaria con i suoi colori…… la potenza dei soldi.

Related posts:

  1. Auto della Polizia ed Ambulanze sponsorizzate negli Stati Uniti
  2. Volkswagen diventerà Voltswagen in America per la transizione elettrica - e non è uno scherzo
  3. Sono 28 i nuovi giovani Alfieri della Repubblica insigniti da Mattarella
  4. Sustainability Marketing: il marketing che fa bene alle imprese, agli individui, alla società e all’ambiente