La sponsorizzazione: una scelta meditata - Relazioni Pubbliche in pillole a cura di Giorgio Vizioli

Dic 20th, 2020 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Comunicazione


La scelta di una sponsorizzazione deve essere sempre in linea con la strategia generale di comunicazione e quindi con gli obiettivi aziendali. Quindi frutto di una meditata selezione e di una accurata analisi di costi e benefici.

Occorre perciò avere ben chiaro che la sponsorizzazione è uno strumento di relazioni pubbliche e di marketing, con un fine preciso. E non una semplice acquisizione di generica visibilità, sia pure molto ampia.

Anche perché, va precisato, la visibilità per quanto vasta possa essere, non è mai neutra: sempre e comunque le caratteristiche, i valori dell’oggetto della sponsorizzazione la caratterizzano, la qualificano.

E si riverberano sullo sponsor, sul suo brand, sulla sua immagine e sulla percezione che ne hanno i suoi interlocutori: dai consumatori finali dei suoi prodotti ai suoi partner professionali, dai fornitori ai dipendenti e perfino ai concorrenti.

Quindi, l’elemento quantitativo della visibilità acquisita grazie a un’azione di sponsorship è solo uno dei metri di valutazione. E possiamo pure definirlo secondario, anche se molto importante.

Attraverso la sponsorizzazione, rivolgiamo un messaggio qualitativamente ben definito a un pubblico preciso, sul quale i valori di ciò che sponsorizziamo facciano positivamente leva, entrando a fare parte dell’immagine del nostro prodotto.

La differenza è sottile ma al tempo stesso evidente: in ambito sportivo, per esempio, è ben diversa una sponsorizzazione in uno sport popolare, di massa, rispetto a uno sport di nicchia. Il calcio è diverso dal golf, ma anche il golf dal rugby o dalla scherma.

Così, in campo musicale, una star del pop alla moda porta valori diversi da un ballerino classico o da una rock band di vecchie glorie.
Va tutto bene: come s’è detto, l’importante è che il messaggio sia in armonia con gli obiettivi.

Infine, vi può essere un altro risultato palese che si può perseguire con una sponsorizzazione: il consolidamento (e il miglioramento) dei rapporti con la comunità locale. Intesa in senso geografico, ma anche in senso politico amministrativo.

Un intervento a sostegno di una iniziativa locale in termini materiali (un centro sportivo, una biblioteca pubblica, il restauro di un monumento) o in termini di servizio (festa del paese, supporto agli studenti o alle famiglie, attività culturali) possono risultare fondamentali per consentire a una realtà di operare in un contesto favorevole, sia da punto di vista pratico sia sotto il profilo del clima generale.

Giorgio Vizioli
Comunicatore e Giornalista, dal 1990 titolare dell’Agenzia Studio Giorgio Vizioli & Associati di Milano (www.studiovizioli.it), ha ricevuto il Premio “Ufficio Stampa di Eccellenza 2019” del GUS (Giornalisti Uffici Stampa) Lombardia
Membro del Comitato Direttivo del ClubMC
giorgio.vizioli@studiovizioli.it
www.studiovizioli.it

Related posts:

  1. La sponsorizzazione: uno strumento efficace in un’equilibrata strategia di comunicazione - Relazioni Pubbliche in pillole a cura di Giorgio Vizioli
  2. Eventi: la scelta della “location” - Relazioni Pubbliche in pillole a cura di Giorgio Vizioli
  3. Un bel tacer non fu mai scritto! - Relazioni Pubbliche in pillole a cura di Giorgio Vizioli
  4. “Non si può non comunicare” - Relazioni Pubbliche in pillole a cura di Giorgio Vizioli