Le 12 principali tendenze di content marketing B2B per il 2022

Dic 20th, 2021 | Di Redazione | Categoria: Breaking News, Marketing


Il marketing B2B si è evoluto enormemente negli ultimi anni e i contenuti hanno svolto un ruolo centrale in questa trasformazione. Gli ultimi due anni sono stati piuttosto impegnativi per le aziende B2B con la pandemia che ha cambiato il panorama in un modo senza precedenti, sebbene il content marketing abbia tenuto a galla molte aziende. Ma un nuovo anno è alle porte e le speranze aumentano.

Secondo le previsioni di mercato, il content marketing è destinato a crescere di 417,85 miliardi di dollari tra il 2021 e il 2025. Si tratta di un CAGR di quasi il 16%. Questo è il momento di iniziare a pianificare cosa puoi fare con la tua strategia di content marketing B2B per ottenere risultati migliori l’anno prossimo e per gli anni successivi. Conoscere le tendenze del marketing dei contenuti B2B per il 2022 che saranno in voga durante tutto l’anno è il primo passo qui.

Per aiutarti, ecco le principali tendenze di marketing dei contenuti B2B per il 2022 che dovresti prendere in considerazione.

1. L’automazione nella creazione di contenuti B2B sarà grande

2. Ricerche originali e casi di studio

3. Fidelizzazione del cliente

4. Strategia mobile-first

5. Marketing dei micro-influencer

6. Personalizzazione del marchio

7. Video animati e di breve durata

8. Marketing sui social media

9. Contenuti incentrati sul cliente

10. Pezzi di leadership di pensiero

11. Marketing in tempo reale

12. Gamification e contenuti interattivi

1. L’automazione nella creazione di contenuti B2B sarà grande

Il content marketing prospera su ottimi contenuti. Ma la creazione di ottimi contenuti è diventata sempre più complessa e faticosa ogni anno che passa. Ci sono più canali di cui i marketer hanno bisogno per creare contenuti per oggi. Dai blog ai social media, video per piattaforme come YouTube e contenuti audio per podcast, l’arena sta diventando sempre più grande.

Con così tanti contenuti da creare e distribuire, i content marketer hanno le mani occupate, motivo per cui l’automazione nel content marketing sta diventando uno spazio enorme. Il processo di creazione dei contenuti e la generazione di contenuti sono due aree critiche che necessitano di automazione. Una serie di strumenti software ora si rivolge a questo spazio per semplificare la vita dei creatori di contenuti e dei team.

Narrato è una piattaforma di creazione di contenuti, collaborazione e gestione del flusso di lavoro che ti consente di automatizzare e gestire il processo di creazione dei contenuti. Narrato al suo interno è un solido flusso di lavoro di contenuti e una piattaforma di gestione del team, con fantastici strumenti di creazione di contenuti come un assistente di scrittura AI, generatore di idee, ricerca di immagini e un modulo di gestione per freelance.

Le sue funzionalità di gestione dei progetti e dei contenuti includono visualizzazioni dei contenuti che vanno dall’organizzazione dei contenuti basata su cartelle, bacheche Kanban, elenchi e calendari dei contenuti. L’obiettivo di Narrato è rendere la creazione di contenuti e la collaborazione senza sforzo, e devo dire che fa un buon lavoro.

I marketer di contenuti si stanno concentrando sempre di più sull’automazione dei processi di contenuto in cui strumenti come Narrato e Notion si stanno dimostrando estremamente utili.

Notion è un altro strumento utile che aiuta i marketer di contenuti a gestire meglio la creazione di contenuti e gli sforzi di marketing. Con un sacco di possibilità di personalizzazione a portata di mano e modelli su cui ripiegare, Notion è particolarmente utile per creare Wiki e alcune dashboard di base per la gestione dei progetti di contenuti.

La creazione di contenuti sta ottenendo un restyling più rapido con tecnologie come l’elaborazione e la generazione del linguaggio naturale (NLP e NLG). Il GPT-3 di OpenAI (un modello di linguaggio autoregressivo basato sull’intelligenza artificiale in grado di produrre testo simile a quello umano) ha fatto scalpore nello spazio NLG con la scrittura basata sull’intelligenza artificiale che è diventata mainstream.

2. Ricerche originali e casi di studio

Il content marketing B2B si rivolge a un pubblico molto diverso rispetto alle attività B2C. Il pubblico qui è per lo più aziende alla ricerca di prodotti e soluzioni efficaci per un uso molto specifico. Per attirare un pubblico di questo tipo che ha già una certa conoscenza nel proprio campo, i contenuti originali basati sulla ricerca risultano essere più efficaci.

In uno studio sul comportamento degli acquirenti B2B nel 2020, il 52% degli acquirenti considerava molto importanti i contenuti informativi come i casi di studio e le schede tecniche dei prodotti e solo il 4% ha affermato che tali contenuti non hanno alcun impatto.

Ricerche originali, casi di studio, white paper, ecc. forniscono dati e statistiche reali di cui gli acquirenti trovano più facile fidarsi. Questo tipo di contenuto mostra che l’azienda si è impegnata per dimostrare un punto. Tali contenuti basati sui fatti possono anche ottenere dai marketer B2B più collegamenti in entrata da altri siti su Internet. Questa sarà un’importante tendenza di marketing dei contenuti B2B del 2022 che i marketer devono implementare per avere successo.

È importante, tuttavia, che la ricerca e i casi di studio siano presentati in un formato più accessibile e di facile utilizzo, in modo da poter attirare un pubblico più ampio.

3. Fidelizzazione del cliente

Il marketing di ritenzione non è un concetto nuovo, ma negli ultimi tempi sta sicuramente guadagnando più popolarità nel settore B2B. I marketer B2B hanno compreso l’importanza del cross-selling e dell’upselling, poiché la concorrenza nel settore cresce ogni anno. La fidelizzazione dei clienti sarà al centro delle tendenze del marketing dei contenuti B2B per il 2022.

Mantenere le relazioni con i clienti, reindirizzare i clienti esistenti con contenuti di valore e premiare la fedeltà dei clienti saranno alcune delle aree chiave su cui lavorare per i team di marketing B2B. I benchmark, i budget e le tendenze del marketing dei contenuti B2B: approfondimenti per il 2022, del Content Marketing Institute, rivelano che il 78% dei marketer B2B è stato in grado di fidelizzare i clienti esistenti utilizzando una strategia di marketing dei contenuti di successo. Quindi è altamente probabile che questa tendenza di contenuti di fidelizzazione continuerà anche nel 2022.

4. Strategia mobile-first

L’ottimizzazione mobile è generalmente vista come una strategia di marketing dei contenuti B2C, ma sempre più marchi B2B stanno ora adottando una strategia mobile-first. In particolare dopo la pandemia, essere accessibili attraverso tutti i canali e tutti i dispositivi è diventato un imperativo per le aziende. Una ricerca di McKinsey mostra che quasi il 70%-80% degli acquirenti e dei responsabili delle decisioni B2B preferisce le interazioni remote e le opzioni self-service dopo la pandemia.

Quindi un approccio mobile-first sarà nell’elenco delle priorità della maggior parte dei fornitori e marketer B2B nel 2022. Una strategia mobile-first è una tendenza di marketing dei contenuti B2B del 2022 che probabilmente aumenterà il coinvolgimento degli acquirenti e ridurrà il vantaggio, aiutando i marketer B2B e i team di vendita chiudono le trattative più velocemente.

5. Marketing dei micro-influencer

Il pubblico B2B è limitato se lo confronti con il pubblico B2C. Essendo il mercato di riferimento più piccolo, l’influencer marketing non si adatta molto bene alla strategia di content marketing b2B e gli esperti di marketing lo hanno capito di recente.

Gli influencer di solito hanno un seguito molto diversificato e ciò non aiuta necessariamente nel tipo di targeting di cui hanno bisogno le aziende B2B. Inoltre, l’influencer marketing sta diventando ad alta intensità di costi e sforzi. Ma ciò che può essere utile per il content marketing B2B è il marketing dei micro-influencer.

Una delle tendenze promettenti del content marketing B2B per il 2022 sarà la collaborazione con i micro-influencer e l’utilizzo della loro portata. I micro-influencer sono quegli influencer che hanno un seguito piccolo ma altamente mirato. E secondo le statistiche, le campagne di micro-influencer aumentano il coinvolgimento del 60% e sono 6,7 volte più convenienti rispetto ad altre campagne.

I micro-influencer hanno un seguito fedele nella loro nicchia, quindi trovare un micro-influencer in grado di sostenere il tuo marchio potrebbe darti accesso a un pubblico molto specifico nel 2022.

6. Personalizzazione del marchio

Un’altra tendenza importante per il 2022 che finora è stata considerata una strategia principalmente per il regno B2C, è la personalizzazione del marchio. I marketer di contenuti B2B oggi cercano sempre più di creare la propria voce del marchio che risuoni con il loro pubblico. Invece di trattare le interazioni con i clienti come affari, ora stanno cercando di umanizzare le loro interazioni. I marketer B2B identificano la persona del pubblico e cercano di capire che tipo di voce del marchio questa persona si aspetterebbe dal business.

Nel report State of The Connected Customer di Salesforce, l’84% dei clienti B2B ha maggiori probabilità di acquistare da marchi che comprendono i loro obiettivi.

Un buon esempio di personalizzazione dei contenuti B2B è ciò che YourSales, una società di consulenza e outsourcing delle vendite, ha fatto per migliorare le proprie conversazioni di vendita. Secondo un articolo su Leadfeeder, YourSales ha utilizzato Leadfeeder per raccogliere dati su chi ha visitato il proprio sito web. Hanno quindi utilizzato il plug-in Mailchimp con Leadfeeder per visualizzare l’attività del sito Web dei visitatori che hanno aderito.

Hanno monitorato attività come il contenuto visualizzato dal visitatore. Con tutte queste informazioni, il team di vendita di YourSales potrebbe personalizzare le proprie conversazioni con linee di apertura molto pertinenti in base a ciò per cui il potenziale cliente ha mostrato interesse.

Questo è essenziale per tutti i marketer B2B in questa era di concorrenza. Ad esempio, un fornitore SaaS non può proporre il proprio prodotto nello stesso modo in cui un’azienda di catering aziendale presenterebbe i propri servizi.

Ogni azienda B2B deve avere la propria voce e personalità del marchio, proprio come fanno i marchi B2C. Questa realizzazione sta iniziando a rendersi conto dei marketer di contenuti. Quindi, la creazione di fantastici contenuti di marca è una tendenza del marketing dei contenuti B2B del 2022 che non puoi ignorare.

7. Video animati e di breve durata

Secondo il rapporto B2B Content Marketing Benchmarks, Budgets and Trends di CMI, il video sarà la principale area di investimento per il content marketing B2B nel 2022.

Ma sappiamo già che i contenuti video sono in voga. Quindi, in che modo questo lo rende una nuova tendenza? La tendenza in realtà non è solo creare video di marketing, ma concentrarsi maggiormente su video di breve durata e video animati per il marketing B2B.

I video in formato breve sono efficaci per coinvolgere sia il pubblico B2C che B2B. Il rapporto sui benchmark video del 2021 di Vidyard afferma che quasi il 50% degli spettatori è agganciato a un video solo se è lungo meno di un minuto.

Anche i video animati sono estremamente coinvolgenti, in particolare in settori complessi come il software. Video esplicativi animati e video di istruzioni semplificano la vita sia ai fornitori che agli utenti finali. Quindi, per i professionisti del marketing che non hanno ancora finalizzato la loro strategia di marketing video per l’anno a venire, questa tendenza di marketing dei contenuti B2B per il 2022 sarà cruciale.

8. Marketing sui social media

Quando si tratta di content marketing B2B, i social media di solito non sono visti come uno dei canali preferiti. Quella percezione, però, sta lentamente ma inesorabilmente cambiando. Sia il social media marketing organico che quello a pagamento sono ora visti come un importante canale di distribuzione dei contenuti per i marketer B2B. LinkedIn è la principale piattaforma di social media per il content marketing B2B. Il sito di networking professionale offre ai marketer B2B l’accesso a un pubblico ampio e specifico, il che non è sempre possibile con altre piattaforme come Facebook o Instagram sebbene abbiano più utenti.

Si dice che l’82% dei marketer B2B riscontri un maggiore successo con il marketing di LinkedIn rispetto ad altre piattaforme di social media. L’esposizione agli annunci su LinkedIn ha anche dato ai marchi un aumento del 33% dell’intenzione di acquisto da parte dei potenziali clienti. Anche altre piattaforme come Twitter e Facebook stanno recuperando terreno.

Seguendo queste statistiche, lo sfruttamento delle piattaforme di social media è destinato a diventare una tendenza chiave del marketing dei contenuti B2B nel 2022.

9. Contenuti incentrati sul cliente

Il content marketing B2B sta vedendo una crescente inclinazione verso la comprensione della psicologia del cliente. Questo è sempre stato un aspetto critico del marketing B2C e ora sta trovando il suo posto anche nel B2B.

Comprendere la psicologia dei decisori, delle persone di contatto chiave e degli utenti nel marketing dei contenuti B2B consente agli esperti di marketing di adottare una strategia di marketing incentrata sul cliente. L’attenzione si sta spostando da contenuti basati su argomenti a contenuti basati sulla persona che cercano di soddisfare gli interessi e le esigenze del pubblico di destinazione.

Secondo le statistiche, la creazione di buyer personas aiuta le aziende a generare lead di qualità superiore, abbreviare i cicli di vendita e superare gli obiettivi di lead e entrate. I marketer di contenuti B2B se ne stanno rendendo conto e stanno sfruttando questa opportunità creando contenuti incentrati sul cliente. Aspettati di vedere molti più contenuti B2B basati sulla persona nel 2022.

10. Pezzi di leadership di pensiero

Lo scopo del content marketing è sempre stato lo stesso: fornire valore. Ma fornire valore a un pubblico B2B è tanto più impegnativo in quanto di solito sono abbastanza aggiornati con le notizie e il know-how del settore. Questo è il motivo per cui oggi i marketer di contenuti B2B si stanno concentrando maggiormente sui pezzi di leadership di pensiero. Esperti in materia, grafici e strateghi SEO vengono assunti per creare contenuti di alta qualità che siano perspicaci, originali e pertinenti.

L’enorme quantità di tempo e impegno che comporta la creazione di pezzi di leadership di pensiero sta spingendo sempre più aziende B2B a esternalizzare tali attività ad agenzie di contenuti esperte. Ciò consente ai professionisti del marketing di concentrarsi esclusivamente sul marketing mentre gli esperti scrittori di contenuti presso le agenzie si occupano del contenuto.

Il contenuto di leadership di pensiero aiuta le aziende B2B a distinguersi in un campo altrimenti saturo. Le tendenze del marketing dei contenuti B2B per il 2022 incoraggeranno molti rapporti proprietari, guide aziendali, webinar e altro dai professionisti del marketing.

11. Marketing in tempo reale

Il marketing in tempo reale si riferisce al seguire i dati da vari canali in tempo reale e rispondere immediatamente per cogliere opportunità di vendita. Il marketing in tempo reale aiuta i professionisti del marketing a consigliare prodotti, servizi o persino contenuti di cui i potenziali clienti potrebbero aver bisogno in questo momento, in questo momento. abbiamo visto molti esempi di questa strategia di marketing nel contesto B2C, ma si sta facendo strada anche nel marketing B2B.

Un esempio di creazione di contenuti di marketing in tempo reale per contenuti B2B potrebbe essere questo. Supponiamo che tu sia un fornitore di soluzioni di sicurezza informatica per le aziende. Se ci sono notizie di una grave violazione dei dati da qualche parte, come l’attacco del 2020 a tre importanti aziende negli Stati Uniti: Microsoft, SolarWinds e VMWare, puoi cogliere questa opportunità reagendo immediatamente.

La pubblicazione di contenuti che spieghino ai potenziali clienti come proteggere i propri dati o perché le misure di sicurezza informatica sono importanti può aiutarti a promuovere la tua attività, aggiungendo anche valore per il tuo pubblico.

Ecco come appare il marketing in tempo reale. Questa tendenza del marketing dei contenuti B2B del 2022 sta diventando grande e gli esperti di marketing devono esserne consapevoli.

12. Gamification e contenuti interattivi

Il pubblico di oggi si aspetta di più dai marchi. I contenuti interattivi stanno gradualmente diventando la norma. Esperienze coinvolgenti come AR e VR o ludicizzazione possono favorire il coinvolgimento dei clienti e aiutare a spiegare meglio le caratteristiche e le funzionalità del prodotto. I marketer di contenuti B2B devono iniziare a sperimentare tali contenuti consentendo ai potenziali clienti di trascorrere più tempo con il contenuto.

Liveperson, una società che sviluppa software per il commercio conversazionale e l’intelligenza artificiale, ha creato una campagna denominata “Snap Your Digital Engagement Selfie”. La campagna prevedeva un breve quiz di 10 domande relativo all’attività del cliente. Alla fine del quiz, l’app genererà un “selfie” di come appare la loro attività e suggerimenti su come migliorarla. Serviva a diversi scopi come mantenere i potenziali clienti coinvolti sul sito, fornire loro valore offrendo loro un’opportunità di autovalutazione e offrire soluzioni.

I contenuti esperienziali, immersivi e interattivi saranno di tendenza nel content marketing B2B nel 2022 e oltre.

Riassumendo

È probabile che il marketing dei contenuti B2B subirà alcuni enormi cambiamenti nel 2022 a causa dell’impatto della pandemia sul panorama aziendale. In aggiunta a ciò, i cambiamenti nel comportamento degli utenti e i progressi tecnologici porteranno ad alcuni sviluppi a cui tutti i professionisti del marketing devono essere preparati. Queste tendenze di marketing dei contenuti B2B per il 2022 dovrebbero darti un avvertimento, quindi sei pronto a competere con gli altri nel tuo settore e superarli con una solida strategia di marketing a tuo credito.

Related posts:

  1. Le 10 principali tendenze di marketing del 2022
  2. Content Marketing. Promuovere, sedurre e vendere con i contenuti
  3. 10 tendenze del marketing digitale per il 2022
  4. 2021: la fine del Marketing “usa e getta” e nuove tendenze