Le 7 regole per lanciare un prodotto o servizio

Lug 13th, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Comunicazione, Management, Marketing


Nel proprio business, che sia esso un semplice negozio o una grande azienda, capita spesso di mettere sul mercato un nuovo servizio o prodotto.

Purtroppo però queste novità non vengono sempre pubblicizzate nella maniera corretta e magari i nostri clienti, o potenziali, non saranno a conoscenza di questa opportunità.

Un nuovo servizio o prodotto deve essere letteralmente “lanciato” nel mercato pubblicizzandolo nella maniera migliore per ottenere il massimo della risonanza e massimizzando nel tempo la vendita.

Ovviamente non esiste un unico metodo o uno migliore di altri per lanciare un prodotto, dipende da diversi fattori.

In questo articolo ti spieghiamo, senza entrare troppo nel dettaglio, la metodologia scelta per assistere un nostro cliente. Parleremo de La Lumaca e del lancio del videocorso online.

Prima di iniziare è necessario identificare le risposte a 7 domande, che ci aiuteranno a comunicare al meglio.

1) Cosa vuoi lanciare?
Un prodotto, servizio, listino, combinazione di servizi. Nel nostro esempio il videocorso per allevare lumache.

2) Perché vuoi lanciarlo? Cosa otterranno i clienti di speciale?
Sembra una domanda banale, eppure è necessario focalizzarsi su tale aspetto. Ambra, la titolare dell’azienda, ha ideato questo corso online per rispondere ai problemi di mobilità e altre complicazioni dovute al Covid-19 e non solo.

3) A chi può interessare?
Target dei potenziali clienti. Capire “a chi rivolgersi” rende più semplice il “come farlo“. Nel caso del videocorso si trattava di persone con un terreno da far fruttare, del tempo libero, con la voglia di stare a contatto con la natura e generare profitti senza un impegno stressante, oppure a chi voleva partecipare ad un corso in presenza ma che per distanza o fattori economici non ha mai partecipato.

4) Definizione o parola chiave che descrive l’effetto del lancio.
Per esempio “opportunità” (sfruttare un terreno non utilizzato), “semplicità” (usufruire del corso dalla propria casa), “tranquillità” (essere seguiti durante l’apertura dell’allevamento e anche dopo).
Ovviamente ogni prodotto o servizio avrà delle definizioni o parole chiave diverse, che andranno tenute a mente sempre durante le azioni di comunicazione.

5) Chi sei? Qual è il tuo valore rispetto a ciò che vuoi lanciare?
I propri clienti ti dovrebbero conoscere, ma sanno tutto di te? E chi non ti conosce come fa a comprendere la tua competenza?
Ambra e suo marito Gianluca sono oltre 20 anni che allevano lumache, hanno perfezionato un loro metodo, ed hanno formato attraverso corsi in presenza, decine di allevatori in tutta Italia.

6) Perché devo scegliere te e il tuo prodotto/servizio rispetto ad altri?
In cosa sei diverso, unico rispetto agli altri? La concorrenza non va temuta o tantomeno ignorata. Va conosciuta, compresa ed è necessario evidenziare ciò che ci rende diversi da loro.
L’azienda La Lumaca, tornando al nostro esempio, non si limita a fornire un insegnamento, ma fornisce assistenza e prodotti per l’apertura, l’avviamento, il reperimento di fondi, fino alle strategie di vendita che comprendono anche il ritiro del prodotto.

7) Quali Convinzioni / Contenuti / Consapevolezze?
Cosa devono conoscere i nostri clienti, quali convinzioni errate potrebbero avere, quale informazioni dovrebbero conoscere.

Per concludere il nostro esempio di riferimento, quanto rende un allevamento, quanto deve essere grande, quanta fatica è necessaria, ecc.

via www.infomyweb.com

Related posts:

  1. Qual’è il momento peggiore per lanciare un prodotto?
  2. Dalla vendita del prodotto alla vendita del valore
  3. Le 10 Regole Del Retail 4.0
  4. Ricerca di PR Boutiques International: Anche in era digital l’ufficio stampa tradizionale rimane il servizio più richiesto