Le donne guidano la green economy lato leadership e investimenti

C’è equilibrio di genere nella green economy. Anzi, si tratta di un settore che per posizioni apicali e investimenti finanziari vede le donne superare quel fatidico 50% che in altri settori sembra ancora un miraggio.

Secondo quanto rilevato dall’International Center for Social Research (Icsr) per conto di Ener2Crowd.com, l’economia verde vede impegnate in ruoli apicali, dirigenziali o quadro nel 58% dei casi delle donne. Stando a quando sottolineato dagli analisti Icsr, poi, nel comparto tecnologico le aziende con leadership femminile renderebbero ai loro investitori il 35% in più rispetto a quelle con guidance maschile.

Non solo. Anche sul fronte della finanza verde il 53% degli investimenti proviene dalle donne (sondaggio realizzato durante la prima settimana di agosto 2022). Se si considera lo specifico comparto dell’energia sostenibile, poi, questo dato sale al 55%.
Questo target, stando ai dati Icsr, è più orientato alla riduzione delle emissioni inquinanti (68%) ed al risparmio energetico (65%). Le imprese con una leadership femminile, inoltre, mostrano una maggiore attenzione ai temi della sostenibilità ambientale ed energetica: 1 su 3 investe in prodotti e tecnologie green contro un’azienda su 4 di quelle guidate dagli uomini.

Contatti

Address

Via Andrea Costa 7, Milano, 20131 Milano IT

Phone

Phone: +39 02.2610052

Email

redazione@marketingjournal.it