L’Enciclopedia del Marketing (2) a cura di Danilo Arlenghi

Marketing, le tantissime definizioni

Cercare di definire il Marketing è impresa assai ardua

Il Marketing per sua natura è senza limiti, indefinito e indefinibile, ha innumerevoli definizioni in base alla temporalità, alla funzionalità, alla geo-localizzazione  e ad altri fattori endogeni ed esogeni

E’ arte o scienza? Di sicuro è una disciplina economica

Esistono infatti 1001 e più definizioni di marketing a partire da Kotler ( considerato il suo padre putativo) che rinnova il suo significato con il passare del decenni, fino a Druker altro guru indiscusso della disciplina manageriale, sino ai contemporanei maketing manager che esprimono ognuno la propria visione di ciò che è il marketing

Un lemma dunque così indefinibile lo fa necessariamente essere omnicomprensivo di tantissime sfumature e naturalmente mutevole come è nel panta rei del mondo

E’ infatti un concetto molto ampio che difficilmente si può inglobare in una definizione specifica

Riassumo qui sinteticamente i vari ” concept” del Marketing come da dizionari:

Marketing (1): è costituito dalla analisi, dalla organizzazione, dalla pianificazione e dal controllo delle risorse, delle politiche e delle attività dell’impresa destinate a soddisfare le necessità, i desideri e le aspettative di determinati gruppi di consumatori conseguendone un profitto od altro vantaggio di diversa natura (per es. voti politici, adesioni a club ecc.).

Marketing (2): E’ l’insieme delle tecniche che servono alla commercializzazione di un prodotto.

Marketing (3): In italiano questo termine è entrato nell’uso corrente con molteplici significati. Genericamente si può tradurlo come l’insieme delle tecniche volte a ricercare, realizzare e migliorare le condizioni di scambio sul mercato.

La funzione del marketing è quella di stimolare la domanda del consumatore individuando i suoi bisogni più o meno latenti e indicandogli un prodotto o servizio adeguato al soddisfacimento di tali bisogni.

Il rapporto fra marketing e pubblicità può svilupparsi in due modi: se l’azienda utente di pubblicità ha già definito le sue strategie di marketing esigerà che la comunicazione sia un mero strumento di concretizzazione di tali strategie; nel caso in cui l’azienda non abbia elaborato alcuna strategia, è l’agenzia a pianificare e realizzare gli strumenti di marketing più adatti al prodotto da pubblicizzare.

Il marketing, che nasce negli Stati Uniti, approda in Italia negli anni Cinquanta ma assume rilievo come tecnica pubblicitaria solo negli anni Settanta; il linguaggio economico italiano acquisisce presto una serie di termini legati a questa disciplina, fra cui i più diffusi in pubblicità sono marketing man (addetto al marketing in un’agenzia), marketing mix (la combinazione dei fattori fondamentali per la vendita di un prodotto: packaging, promozione, distribuzione, prezzo), marketing plan (piano di marketing), marketing strategy (strategia di marketing), marketing research (ricerche di mercato).

Marketing (4): Processo sociale e manageriale diretto a soddisfare bisogni ed esigenze attraverso processi di creazione e scambio di prodotto e valori. È l’ arte e la scienza di individuare, creare e fornire valore per soddisfare le esigenze di un mercato di riferimento, realizzando un profitto: delivery of satisfaction at a price.  ( secondo Philip Kotler guru e padre del marketing)

Marketing (5): Processo di produzione, promozione, distribuzione (punto vendita) e prezzaggio di beni, servizi o idee al fine di porre relazione soddisfacenti con il cliente in un ambiente dinamico  ( secondo William Pride e O.C. Ferrel)

Pertanto non è solo una ma sono molteplici le definizioni di marketing che permettono di spiegare realmente tutto ciò che questo concetto esprime. Il termine marketing ha diversi significati. Non significa che si tratti di una funzione non chiara o che cosa riguarda.

Il fatto è che riguarda talmente tanti temi che non esiste una definizione unica per descrivere il concetto. Sin dal principio si è cercata una definizione globale per identificare questa scienza. Ognuna di esse riguarda parte degli aspetti e degli obiettivi che la caratterizzano, in funzione degli obiettivi, per cui si tratta realmente di un concetto poliedrico.

Il marketing come tale ingloba un ventaglio di concetti, di cui fanno parte le strategie, il pubblico, gli insights, le tendenze o i segmenti. E ogni responsabile marketing sarà focalizzato su determinati aspetti.

La trasformazione del concetto verso il digitale

Quindi è normale che i professionisti utilizzino diverse definizioni del concetto di marketing in base ai propri interessi. I tratti sono talmente tanti che è difficile individuare una definizione concreta. E inoltre, se non fosse sufficiente, questo concetto, con l’avvento del digitale, ha subito un’inesorabile trasformazione.

Il marketing digitale è nato e vive delle tendenze, delle innovazioni e dell’avanzamento della scienza. Se era difficile scegliere la definizione di marketing più appropriata, ora risulta quasi impossibile. Cosa fare, allora, se vogliamo cogliere l’essenza di questo concetto?

La cosa migliore è avere il numero maggiore di opinioni e definizioni riguardo al marketing, nate durante gli anni, secondo una naturale e continua evoluzione per estrapolare l’essenza vera del concetto. Così, oltre a farti un’idea più generale di tutto ciò che ingloba, potrai comparare i cambiamenti durante gli anni.

Nel 1959 è l’economista italiano Giancarlo Pallavicini a introdurre il concetto di marketing, dando origine, di fatto, ai primi strumenti di quello che divenne poi la nozione di marketing moderno, ripreso e sviluppato in un secondo tempo da Philip Kloter.

Giancarlo Pallavicini introduce, infatti, le seguenti definizioni:

Il marketing viene definito come quel processo sociale e manageriale diretto a soddisfare bisogni ed esigenze attraverso processi di creazione e scambio di prodotto e valori. È l’arte d’individuare, creare e fornire valore per soddisfare le esigenze di un mercato di riferimento, realizzando un profitto: delivery of satisfaction at a price.

Il marketing management consiste invece nell’analizzare, programmare, realizzare e controllare progetti volti all’attuazione di scambi con mercati-obiettivo per realizzare obiettivi aziendali. Esso mira soprattutto ad adeguare l’offerta di prodotti o servizi ai bisogni e alle esigenze dei mercati-obiettivo ed all’uso efficace delle tecniche di determinazione del prezzo, della comunicazione e della distribuzione per informare, motivare e servire il mercato.

Nel tempo, quindi, a causa dei mutamenti socio-economici e allo sviluppo tecnologico, sono nate nuove modalità di interazione tra imprese e cliente, orientate soprattutto a favore di quest’ultimo il quale diventa l’essenza del marketing: il cosiddetto marketing relazionale.

Secondo questo nuovo orientamento, l’associazione dei professionisti del marketing in America (American Marketing Association) hanno dato questa definizione:

Una funzione organizzativa e un insieme di processi volti a creare, comunicare e trasferire valore ai clienti e a gestire i rapporti con essi in modo che ciò vada a vantaggio dell’organizzazione e dei suoi stakeholder

Partiamo dall’origine del termine. In senso tecnico il termine “marketing” fa riferimento ai rapporti di scambio che avvengono sul mercato. Il termine inglese marketing, infatti, contiene il sostantivo “market” (mercato), il verbo “to market” (piazzare sul mercato) e il sostantivo verbale “marketing” (l’attività di operare sul mercato). Mercato inteso come luogo in cui si realizzano scambi di beni o servizi tra l’offerta (il venditore) e la domanda (chi necessita di qualche bene/servizio).

Definizioni di marketing

1.- American Marketing Association

Per la AMA, il marketing è l’attività e l’insieme dei processi necessari per creare, comunicare, condividere e scambiare offerte che abbiano valore per clienti, soci e la società in generale.

2.-Robin Korman, Vicepresidente di Global, Loyalty and Partnerships

“Il marketing è la pratica di aumentare la coscienza di acquisto e riacquisto verso un prodotto o un servizio mediante benefici orientati al consumatore. Che si faccia uso della pubblicità, del packaging, delle offerte o delle promozioni.”

Korman assicura che storicamente il marketing era un’interazione unidirezionale. Ma, man mano, si sta convertendo in un’interazione bidirezionale. “Tutto questo è passato attraverso l’influenza dei mezzi di comunicazione, cosa che alimenta il marketing virale.”

3.- B. L. Ochman, Director di What’s Next

Questa è una delle definizioni di marketing che tocca diversi aspetti. Per B.L. Ochman, “il marketing è tutto ciò che un’azienda fa. Da come si risponde al telefono, se lo fanno rapidamente, a come utilizzano le email fino al modo in cui saldano le fatture. Inoltre, riguarda anche il rapporto con i clienti.

“Il marketing non è una disciplina o un’attività”, conclude, “è tutto ciò che un’impresa è, o almeno tutto ciò che fa se vuole avere successo.”

4.- David Meerman Scott, Real-Time Marketing and PR

“Il marketing è comprendere molto bene il consumatore. A partire da questo aspetto si creano prodotti, servizi e informazione orientata a risolvere i problemi”.

5.- Peter Shankman, Customer Service – New Rules for a Social Enabled World

“Quando il marketing viene sviluppato correttamente, si creano esperienze così impressionanti attorno al brand e ai prodotti che gli utenti connessi con l’azienda vorranno raccontare agli altri quanto è incredibile il tuo brand, facendo ricominciare il ciclo.”

6.- Philip Kotler

Il padre del marketing moderno propone una delle definizioni di marketing più complete: “the science and art of exploring, creating, and delivering value to satisfy the needs of a target market at a profit.  Marketing identifies unfulfilled needs and desires. It defines, measures and quantifies the size of the identified market and the profit potential. It pinpoints which segments the company is capable of serving best and it designs and promotes the appropriate products and services.”

Ciò significa che per lui, il marketing è la scienza e l’arte di esplorare, creare e apportare valore per soddisfare le necessità di un determinato target, ottenendo così un beneficio.

Inoltre, per lui, il marketing lavora per identificare le necessità e i desideri inespressi. Così si definisce e si quantifica un determinato mercato e il potenziale del beneficio.

Identifica anche i segmenti che il brand può approcciare creando prodotti e servizi appropriati.

7.- Lee Odden, Director General di TopRank Online Marketing

Continuando con le definizioni più attuali di marketing arriviamo alla seguente:

“è la pratica di creare valore per mutuo beneficio. Da una parte per soddisfare le necessità del consumatore e, dall’altra, gli obiettivi dell’attività. Questo significa che bisogna conoscere il target, il consumatore e condividere e approfittare delle sue abitudini e dei suoi comportamenti per impressionarlo con comunicazioni pertinenti.”

8.- Bill Tanner, Director de Investigación Estratégica di A.B.Belo

“Il marketing da una prospettiva riferita a qualsiasi cosa sia in grado di modificare il valore di un prodotto o un servizio. Da prospettive che muovono la curva della domanda verso destra fino ad altre che riducano l’elasticità della stessa.”

9.- Shennandoah Diaz, Profesor di Mayhem

“Il marketing ha poco a che fare con i fornitori e è molto legato alla relazione con il cliente. È una scienza che cerca di educare e coinvolgere i consumatori, cercando di soddisfare le sue necessità e, allo stesso tempo, posizionando il brand come fonte di fiducia.

10.- Marjorie Clayman

Marjorie Clayman, Direttrice dello Sviluppo Clienti di Clayman Advertising ci propone un’altra interessante definizione di marketing: “è chi costruisce il tuo brand, convincendo le persone che il brand (ossia il tuo prodotto/servizio/azienda) è il migliore e protegge le relazioni costruite con i clienti.”

11.- Julie Barile, Vicepresidente de Fairway Market

“Il marketing più tradizionale ingloba il mezzo attraverso il quale un’organizzazione comunica, con cui si collega e mediante il quale si mette in contatto con il proprio target per trasmettere i suoi valori e vendere i suoi prodotti. Senza dubbio, dalla comparsa dei mezzi digitali, si lavora sempre di più con le aziende che creano relazioni più profonde, significative e durature con gli interessati al brand.

Julie Barlie assicura che i mezzi di comunicazione complicano la capacità dei responsabili marketing di proporsi ma, allo stesso tempo, sono un’opportunità per approcciare nuovi territori. Sei d’accordo?

12.- Matt Blumberg, presidente y Direttore Generale di Return Path

Per Blumberg, quando il marketing è ben fatto, ingloba la strategia d’impresa, la sua value proposition, la strategia di mercato, il posizionamento di marca e la reputazione che vanta verso il resto del mondo.

Quindi, quando non è impostato correttamente, il marketing è solo un grande elenco di pubblicità e promozioni. Interminabile.

L’ideale in questo secolo è impostare attività misurabili. Un’attività che sia diretta verso obiettivi chiari. Blumberg assicura che quando il marketing è gestito al meglio, fa capo alla seguente definizione: la commercializzazione è guidata da determinati obiettivi, include elementi basati su diverse tecniche e si sviluppa in ambienti concreti.

13.- Sally Falkow

“Tutto è incentrato sul cliente. I social hanno fatto in modo che il marketing si focalizzasse sul cliente. I mercati sono diventati conversazioni e il marketing si consolida a partire dalla conoscenza di questo mercato. Si crea il prodotto adeguato, si invita all’acquisto e si crea una necessità. In definitiva il marketing consiste nel lasciare che le persone giuste sappiano che tu hai ciò di cui hanno bisogno”.

14.- Steve Dawson

“Il marketing riguarda i prodotti che vengono consumati e i consumatori di ritorno”.

15.- Anne Holland, Publicista presso WhichTestWon

Per Anne Holland, marketing è un termine molto generale che riguarda le seguenti questioni: “Investigazione, branding, relazioni pubbliche, pubblicità, risposte dirette, promozioni, lealtà e domanda”.

16.- Doreen Moran, Digital Strategist

Tieni conto di questa definizione. Riassume l’essenza di tutte le definizioni che possiamo fornirti: “Il marketing consiste nell’aiutare i tuoi consumatori a comprendere quanto hanno bisogno di qualcosa che non sapevano neppure di volere.”

17.- María Elena Bianco

“Include la ricerca, la selezione, la comunicazione (pubblicità) e anche le relazioni pubbliche. Il marketing sta alle vendite come l’aratro sta all’agricoltore.”

18.- Ari Herzog, specialista in Politica y Comunicazione

“Il marketing consiste nel conoscere il cliente così bene che non ci saranno dubbi sul fatto che leggerà la tua newsletter, la condividerà con gli amici, conserverà una carta fedeltà nel portafoglio e interagirà con te su Facebook.”

19.- Renee Blodgett

“Il marketing è un bel modo per identificare cosa piace alle persone e cosa le entusiasma. A partire da qui dovrai solo fare in modo di soddisfare i loro bisogni, facendole partecipi del processo e costruendo con loro relazioni durevoli.

20.- Joey Lazzeto

“In definitiva, il  marketing  si definisce come l’aiuto che diamo alle persone per poter vendere più cose.”

21.- Gini Dietrich, Direttore Generale di Artment Dietrich

Arriviamo a una delle definizioni più chiare, concise e reali di marketing. “Marketing è la marca, il nome, il prezzo e il ponte tra il prezzo pagato e il valore guadagnato. Non sono le vendite.”

22.- Mike Sprouse, Direttore Marketing di Epic Media Group

Sprouse ci dice ciò che segue. Per lui il marketing in generale fa riferimento a tutto quanto riguarda la comunicazione e l’informazione riguardo ad un prodotto o un servizio diretti a un pubblico.

Il marketing efficace consiste in una comunicazione bidirezionale che combina l’arte e la scienza. “è una disciplina da affinare costantemente, da sistemare e provare”, aggiunge. La chiave per adottare una strategia di marketing vincente è mixare nella maniera corretta la comunicazione del brand per il prodotto o il servizio proposti. In questo modo si capisce anche come mettersi in relazione con il cliente.

23.- Jay Baer, The Now Revolution

Il presidente di Convince & Convert, Jay Baer ci lascia una delle definizioni di marketing più brevi nel suo libro The Now Revolution: “Il marketing sono i messaggi e / O le azioni che causano i messaggi e / o le azioni.”

24.- Liz Strauss, Founder di SOBCon y Direttore Esecutivo di Out Thinking

Tra le definizioni di marketing c’è anche quella di Liz Strauss, che afferma quanto segue: “Il marketing costruisce un’offerta che puoi proporre in maniera cosciente e che il tuo pubblico potrà apprezzare.”

Inoltre, aggiunge che “lavori costantemente per semplificare e adattare  le offerte perché siano irresistibili, togliendo tutto ciò che non serve e aggiungendo ciò che il tuo target sta cercando. Così si costruisce un valore straordinario su qualcosa che solo tu puoi proporre.”

25.- Deborah Weinstein, Presidenta de Strategic Objetives

“Il marketing crea relazioni tra i consumatori e i brand. Molte discipline entrano nel processo e insieme creano una personalità della marca, creata per essere compatibile con l’obiettivo.”

Definizione generale di marketing

In conclusione, una vera definizione di marketing universale deve saper sintetizzare sia l’orientamento al prodotto e sia quello al consumatore. Tra questi due estremi esistono diverse definizioni di marketing. Finora però nessuna ha saputo sintetizzare in una definizione universale entrambi gli orientamenti del marketing.

Il marketing è una branca dell’economia che si occupa dello studio del mercato e dell’impresa. La disciplina prende il nome dall’inglese market (mercato). Il marketing è l’insieme delle azioni poste in essere dalle imprese per raggiungere un determinato obiettivo aziendale sul mercato.

Esistono diverse definizioni di marketing. Alcune sono più orientate alla produzione d’impresa (product oriented) altre sono più orientate al soddisfacimento dei bisogni (customer oriented). Tra questi due estremi si possono trovare una miriade di definizioni. In senso generale, il marketing consiste nella pianificazione delle decisioni d’impresa sulle diverse leve a disposizione (es. distribuzione, prezzi, pubblicità, ricerca, organizzazione, vendita, ecc) allo scopo di conseguire un obiettivo finale (profitto, quota di mercato, vendite, fatturato, ecc)

Come puoi vedere, esistono moltissime definizioni di marketing e ognuna di esse fa riferimento ad aspetti diversi. Tu quale preferisci?

La rete Rich&Reach unisce network pubblicitari e segmentazione: permette di raggiungere audience di massa e impattare su profili concreti. Si tratta di strumenti specializzati che offrono la possibilità di segmentare per contenuto, target, dispositivi o comportamento.

Alcuni frasi, citazioni e aforismi illuminanti sul Marketing di Guru, Top Marketers e Innovatori lungimiranti contemporanei

 

– Il marketing è l’apostrofo d’oro tra e parole quant’è ?
(Danilo Arlenghi)

– Ecco la mia definizione del marketing: “La gestione del marketing è l’arte e la scienza di scegliere i mercati obiettivo e di conquistare, mantenere e aumentare il numero dei clienti con la creazione, la presentazione e l’erogazione di un valore superiore per il cliente”.
(Philip Kotler)

– In breve, il compito del marketing è trasformare le esigenze mutevoli delle persone in opportunità vantaggiose. Il suo scopo è creare valore proponendo soluzioni migliori, facendo risparmiare all’acquirente fatica e tempo per la ricerca e la transazione e offrendo alla comunità il più elevato benessere.
(Philip Kotler)

– Il marketing ha conosciuto un’evoluzione. In una prima fase era orientato alla transazione, ossia focalizzato sui metodi per vendere; poi, in una seconda fase, il marketing si è orientato alla relazione, concentrandosi sui modi per far sì che i clienti reiterassero i loro acquisti, accrescendone la frequenza e i volumi; nella terza fase, infine, il marketing è passato a invitare i consumatori a collaborare con l’impresa nello sviluppo dei prodotti e delle comunicazioni.
(Philip Kotler)

La regola aurea del marketing: proponetevi ai vostri clienti così come vorreste che si proponessero a voi.
(Philip Kotler)

– Il nemico del marketing è la vendita mordi e fuggi, dove l’obiettivo è quello di vendere a tutti i costi, invece di acquisire un cliente a lungo termine.
(Philip Kotler)

– Una buona azione di marketing si sviluppa prima che l’azienda realizzi un prodotto o entri un un mercato, e continua per molto tempo dopo la vendita.
(Philip Kotler)

– Gli acquisti effettuati in passato dai clienti offrono molti indizi su quello che potrebbero essere interessati ad acquistare in futuro.
(Philip Kotler)

– Il marketing olistico è uno spostamento dall’orientamento al prodotto verso l’orientamento al cliente, dal vendere prodotti al soddisfare i clienti.
(Philip Kotler)

– Il Marketing 3.0 configura la fase in cui le imprese spostano la propria focalizzazione dal consumatore all’umanità nel suo complesso e la ricerca del profitto viene bilanciata dalla responsabilità sociale d’impresa.
(Philip Kotler)

– La consegna ritardata o il danneggiamento dei prodotti, la fatturazione poco accurata, un’assistenza carente o altri disguidi provocano reazioni negative nei clienti. Il compito del marketing è quello di indurre tutti i membri dell’azienda a “orientarsi al cliente” e a mantenere la promessa del marchio.
(Philip Kotler)

– «Il marketing è diverso dalla vendita come la chimica dall’alchimia, l’astronomia dall’astrologia, gli scacchi dalla dama».
Theodore Levitt, “Innovation in Marketing”

– «Nella disciplina del marketing l’arte prevale sulla scienza. Sulla corda ondeggiante del mercato, solo l’equilibrio fra scienza e arte, fra ricerca e creazione, ci permette di camminare evitando il rischio di cadere nel precipizio».
Luis Bassat, Il nuovo libro della pubblicità 

– Sempre più, il marketing per le masse si sta trasformando in marketing per una massa di nicchie. (Chris Anderson)

– Una delle strategie di marketing più potenti del Novecento è regalare una cosa per far sorgere la domanda di un’altra.
(Chris Anderson)

– Con un carrello pieno di promozioni si fa la spesa al Supermarketing (Danilo Arlenghi)

– La pubblicità ha il compito di indurre la gente a comperare delle cose di cui non ha bisogno, con denaro che non ha, per impressionare altre persone che non conosce (Danilo Arlenghi)

– Un buon propagandista riesce a convincere persino con la verità (Danilo Arlenghi)


– Le P.R. sono un lungo ozio senza un attimo di tregua
(Danilo Arlenghi)

– Comunicare è bene, comunicare bene è meglio! (Danilo Arlenghi)

– Una volta vi raccontavano le favole prima di addormentarvi, oggi la pubblicità ve le racconta per tutta la giornata (Danilo Arlenghi)

– So benissimo che la metà dei soldi che spendo in pubblicità è sprecata; purtroppo però non so quale metà (John Wanamaker)

– La pubblicità emoziona, innamora, seduce. Suscita emozioni. Un chilo di pubblicità può contenere 999 grammi di razionalità, ma brillerà e si distinguerà per il suo grammo di follia.
(Luis Bassat)

– Nella nostra fabbrica, facciamo il rossetto. Nella nostra pubblicità, vendiamo speranza.
(Peter Nivio Zarlenga)

– Il nostro lavoro di marketing è di capire cosa vuole comprare il cliente e aiutare a farlo.
(Bryan Eisenberg)

– Se le tue storie sono tutte incentrate sui tuoi prodotti e servizi, non sono una narrazione. Sono una brochure. Concediti la possibilità di rendere la storia più grande.
(Jay Baer)

– La chiave è: non importa quale storia racconti, rendi il tuo acquirente un eroe.
(Chris Brogan)

– Non ha più senso inviare un messaggio pubblicitario generico a molti con la speranza di persuadere pochi.
(M. Lawrence Light)

– Il marketing e l’innovazione producono risultati: tutto il resto sono costi.
(Peter Drucker)

– L’obiettivo del marketing è quello di rendere superflua l’attività di vendita. L’obiettivo è di conoscere e comprendere il cliente in maniera così efficace che il prodotto o servizio si venda da solo.
(Peter Drucker)

“Mettersi insieme è un inizio, rimanere insieme è un progresso, lavorare insieme un successo.”
(Henry Ford)

“C’è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti.”(Henry Ford)

“Chi smette di fare pubblicità per risparmiaresoldi è come se fermasse l’orologio per risparmiare il tempo.”
( Henry Ford)

– Le anatre depongono le loro uova in silenzio. Le galline invece schiamazzano come impazzite. Qual è la conseguenza? Tutto il mondo mangia uova di gallina (Henry Ford)

Fare per il mondo più di quanto il mondofaccia per te – questo è successo.”(Henry Ford)

– Non ci sono bacchette magiche, trucchi nascosti e segreti che possono portarti immediatamente al successo, ma con il tempo, l’energia e la determinazione, ci puoi arrivare. (Darren Rowse)

– Non puoi solo chiedere alle gente cosa vuole e poi cercare di darglielo. Nel tempo che impiegherai per crearlo, vorranno già qualcos’altro. (Steve Jobs)

– Se hai più soldi che cervello, puoi concentrarti sull’outbound marketing. Se hai più cervello che soldi, concentrati sull’inbound marketing. (Guy Kawasaki)

– Ascoltando, il marketing può ri-imparare come comunicare. (Doc Searls e David Weinberger)

– Un modo per vendere qualcosa a un consumatore in futuro è semplicemente quello di avere il suo il permesso in anticipo. (Seth Godin)

– Debi: Dopotutto immagino sia una questione di marketing: se i bambini muoiono dopo aver mangiato i tuoi hamburger sarà molto più difficile venderli.
Don: Hai ragione, lezione di marketing numero uno: non uccidere il consumatore, danneggia il tuo business. (Fast Food Nation)

– “Adatta la tecnica all’idea, non l’idea alla tecnica”. (Bill Bernbach)

– “Non fare perdere tempo a chi ti legge”. (Bill Bernbach) –  

– Ma come fai a fidarti della comunicazione di un popolo che per fare pubblicita’ alle Camel manda in giro per il mondo la figura di un dromedario?   (Jacques Séguéla)

– Vi è solo una cosa al mondo peggiore del far parlare di sé, ed è il non far parlare di sé (Oscar Wilde)

– “Non siamo ciò che diciamo, siamo il credito che ci danno” (José Saramago)

– Per vendere il mio prodotto ho creato il migliore messaggio pubblicitario. Stupendo, quasi quasi me lo compero!
(Massimo Pongolini)

– Il marketing non si basa più sulle cose che fai, ma sulle storie che racconti
(Seth Godin)

– Le persone non comprano prodotti e servizi, ma relazioni, storie e magia
(Seth Godin)

– Marketing è il modo in cui i vostri addetti rispondono al telefono, l’impaginazione delle vostre fatture e la vostra politica sui recessi.
(Seth Godin)

– Se aspetti fino a che ci sarà un’altra case history nel tuo settore, potrebbe essere troppo tardi. (Seth Godin)

-Fare promesse e mantenerle è un ottimo metodo per costruire un brand
(Seth Godin)

– Oggi il marketing è l’atto stesso di inventare il prodotto, l’attività di progettarlo, la capacità di produrlo, l’arte di definirne il prezzo, la tecnica impiegata per venderlo.
(Seth Godin)

-Il marketing si fonda sulla attenzione ( Seth Godin)

– I buoni marketer valutano e i grandi marketer valutano e ripetono ( Seth Godin)

– È sempre meglio vendere a persone che vogliono ascoltare ciò che hai da dire
(Seth Godin)

Andare a braccetto con i clienti vuol dire co-creazione
(Seth Godin)

– Non trovare clienti per il tuo prodotto. Trova prodotti per i tuoi clienti.
(Seth Godin)

– Lezione di marketing numero uno: non uccidere il consumatore, danneggia il tuo business.
(Don Anderson)

– I buoni marketer realizzano che il marketing non è una spesa ma un investimento (Seth Godin)

– Rendilo semplice. Rendilo memorabile. Rendilo invitante da guardare.
(Leo Burnett)

– I social media creano la comunità, non i mercati.
(Don Schultz)

– Il miglior marketing è quello che non sa di marketing.
(Tom Fishburne)

– Un tempo l’industria fabbricava i suoi prodotti per gli uomini. Poi un giorno ha capito che era meglio fabbricare gli uomini per i suoi prodotti. Di qui la pubblicità, il marketing, la televisione, i media e la manipolazione delle menti.
(Fabrizio Caramagna)

– Il marketing è troppo importante per essere lasciato solo al reparto marketing.
(David Packard)

Danilo Arlenghi
– Presidente del Club del Marketing e della Comunicazione ( clubmc.it)
– Editore Marketingjournal.it
– Presidente Partyround.it

daniloarlenghi@partyround.it
mobile: + 39 393 9402049

#daniloarlenghi #clubmc #marketingjournal #partyround #enciclopediadelmarketing

Contatti

Address

Via Andrea Costa 7, Milano, 20131 Milano IT

Phone

Phone: +39 02.2610052

Email

redazione@marketingjournal.it