L’evoluzione delle PR in un mondo digitale

Gen 30th, 2020 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B


Molti pensano che le relazioni pubbliche non funzionino più, ma non è così. Il mondo è cambiato e le pubbliche relazioni non funzionano più come prima e, come ogni altra cosa, si sono evolute. Dal modo in cui i giornalisti comunicano attraverso i propri canali social capiamo come le PR continueranno a evolversi, ed è essenziale che i professionisti della comunicazione si aggiornino per stare al passo con le continue evoluzioni del mondo digitale.

PR vecchie vs PR nuove

Da Twitter a Facebook a Whatsapp, il modo in cui i giornalisti comunicano è cambiato rapidamente. Di fatto, i giornalisti non si affidano esclusivamente ai comunicati stampa o alle dichiarazioni ufficiali dei portavoce per ottenere notizie dalle aziende. Influencer e opinion leader sono diventati per loro fonti di informazione più rapide e immediate. È quindi fondamentale che, nonostante l’impegno sia maggiore, i professionisti all’interno delle agenzie PR si avvalgano di ogni canale possibile per restare in contatto con i giornalisti.

Usa i social media a tuo vantaggio

Come i giornalisti utilizzano i canali social a proprio vantaggio, è essenziale che anche i professionisti delle pubbliche relazioni facciano lo stesso. Dal monitoraggio dei siti di news ai profili social, questi canali possono darci accesso a una grande quantità di informazioni utili per il nostro lavoro quotidiano.

Conoscere gli argomenti o le notizie di interesse per un giornalista, ci consente di fornirgli contenuti in maniera più puntuale. Anche solo una menzione a un articolo scritto di recente e commentato sui social, dimostra al giornalista che hai fatto un po’ di ricerca su di lui e sicuramente riconoscerà la tua professionalità. L’utilizzo dei social media può creare nuove esperienze e aprire nuove modalità di comunicazione.

La nuova filosofia delle relazioni pubbliche

Il mondo digitale continuerà a modificare il settore delle pubbliche relazioni. Le piattaforme digitali ci offrono nuove modalità per dialogare con i nostri interlocutori e questo rappresenta un’opportunità. Le PR non dovranno più interagire con i giornalisti utilizzando un unico canale, ma potranno utilizzarne diversi contemporaneamente, in modo intercambiabile e complementare.

Anche se può essere difficile prevedere quale sarà il futuro delle pubbliche relazioni, quello che ci aspettiamo senz’altro è un continuo crossover tra PR e mondo digitale. Possiamo quindi affermare che le PR funzionano ancora, ma che hanno solo bisogno di farlo in modo diverso.

Related posts:

  1. L’evoluzione delle Personas emergenti al tempo del Coronavirus: 4 macro aree e 7 segmenti
  2. Il Marketing della Pazzia: come la psichiatria rende il mondo schiavo delle droghe
  3. Le nuove tendenze nell’evoluzione del B2B
  4. L’indagine di Google sul benessere digitale fa luce sulla percezione che gli italiani hanno delle proprie abitudini digitali.