“Lidi in vetta” per il consorzio calabro Terredamare. Porta ad Andalo in Trentino spiaggia, sdraio ed ombrelloni

Mar 2nd, 2019 | Di Altri | Categoria: UAU Communication


Grande iniziativa di #ambientemarketing per il Consorzio Terradamare che promuove Calabria e Basilicata ad Andalo sulle Alpi Trentine. Portare il mare in montagna è stata una genialata di #uaucommunication davvero sbalorditiva, coinvolgente, insolita, appunto ad effetto meraviglia, questa di unire idealmente l’estremo sud all’estremo nord della Penisola per far vivere una esperienza “balneare” più unica che rara ai valligiani tra le loro nevi.

Incastonato fra l’Altopiano della Paganella e le Dolomiti di Brenta col suo lago, gli impianti di risalita e le numerose strutture ricettive, Andalo ha accolto nei giorni scorsi una delegazione di operatori turistici calabresi che, riuniti nel consorzio Terredamare, hanno scelto di promuovere a 1450 metri di altezza il mare della propria regione e della vicina Basilicata.

Lo hanno fatto con un’installazione e un claim decisamente sui generis ed in modalità marketing non convenzionale, “Lidi in vetta”, che ha visto coloratissimi ombrelloni, sdraio e lettini posizionati sulla neve del rifugio Dosson, sulla Paganella.

Un frammento di spiaggia del sud sullo sfondo delle Dolomiti, che non ha mancato di suscitare grande stupore ( effetto UAU), curiosità e gradimento fra i frequentatori di una delle località turistiche più rinomate del Trentino-Alto Adige.

E mentre il pubblico pregustava con l’immaginazione la luce e i colori delle coste calabro-lucane, il freddo pungente delle vette trentine è stato sapientemente placato con una ricca degustazione di salsiccia e vino calabresi d’eccellenza prodotti dagli stessi soci del Consorzio.

Una vera seduzione del palato che ha raggiunto il top con un dessert decisamente inconsueto a queste latitudini, sebbene vi abbondi la materia prima, la neve: si tratta della scirubetta, il primo dolce freddo della nostra storia, retaggio dei popoli orientali che oltre un millennio fa hanno calcato i territori del Sud Italia.

Ma se la neve più pura è l’ingrediente base, imprescindibili rimangono altre due specialità regionali, la melassa di fichi e il succo di agrumi, utilizzate per aromatizzare i candidi cristalli. Un’esaltante esperienza del gusto accompagnata dalle selezioni musicali del dj Gianpaolo Azzarà.

Related posts:

  1. Nuova campagna on the road del consorzio promovetro a Venezia contro i falsi vetri di Murano
  2. Il Consorzio Parmigiano Reggiano torna on air con il terzo soggetto della campagna “Quello Vero è uno solo”
  3. Reputation Manager: Cairo conquista la vetta, Marchionne scende al 4° posto