L’inganno del foro: un’idea da miliardi di dollari

Set 1st, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing


A volte basta veramente poco per ottenere grandi risultati, se l’intuizione è quella giusta, anche con costi minimi è possibile realizzare guadagni enormi.

È il sogno di ogni imprenditore e quando arriva l’illuminazione magari è così banale, che viene da chiedersi: “perché nessuno ci ha pensato prima?”.

Una delle mie preferite è di parecchi anni fa ed è attribuita un ignoto impiegato del reparto produzione, che durante una riunione per il fatturato domandò: “Perché non allarghiamo il foro?”

Capisco che detta così non sembri tutta questa gran cosa, ma si rivelò un’idea da miliardi di dollari e venne copiata da tutti i competitor.

Ancora oggi è usatissima e validissima, anche se quasi totalmente sconosciuta.
Mi spiego meglio: la riunione aveva come obiettivo l’aumento delle vendite e il prodotto era un banale dentifricio.

L’aneddoto gira da decenni nel settore, tanto che ormai non si sa di preciso quale sia stata l’Azienda o l’impiegato che per primo ebbe questa idea: aumentare il diametro del foro dei tubetti!

Sta di fatto che più o meno verso l’inizio degli anni ’70, tutte le aziende produttrici cominciarono ad adottare questo accorgimento di “packaging” e le vendite crebbero del 30%.

Il successo di questa geniale soluzione si basa sullo sfruttamento delle abitudini di noi consumatori, che normalmente ci laviamo i denti, di fretta, assonnati e distratti.

Quasi nessuno di noi, quindi, presta molta attenzione ai gesti che compie e li ripete meccanicamente, esercitando sempre la stessa forza nello spremere il tubetto.

Grazie a questa impercettibile variazione siamo quindi portati a consumare, senza alcun motivo, il 30% in più di prodotto.

Adoro l’eleganza e la genialità di questa soluzione, perché non ha richiesto grandi investimenti in pubblicità, ne massicce campagne promozionali, è bastato un banale cambio di confezione.

#marketing #ideevincenti #soluzionigeniali #marketingjournal #fortunatomonti

Fortunato Monti
Web & Social Marketer & Content Creator
fortunato.monti@gmail.com

Related posts:

  1. La spesa per App ha superato i 110 miliardi di dollari
  2. Piccole soluzioni, grandi guadagni?
  3. Un dolce disastro. Controllare sempre anche se sembra una buona idea
  4. Ambiente: gli oceani invasi da 1,5 miliardi di mascherine anti-Covid