L’Istat rivede al rialzo i prezzi al consumo: inflazione a luglio +1,9% su base annua

Ago 11th, 2021 | Di Redazione | Categoria: Breaking News, Economia & Finanza


L’inflazione aumenta in Italia e in Germania. A luglio l’indice nazionale dei prezzi al consumo, al lordo dei tabacchi, ha registrato un aumento dello 0,5% su base mensile e dell’1,9% su base annua dal +1,3% del mese precedente.

L’Istat ha dunque rivisto il dato congiunturale al rialzo da +0,3% a +0,5% e da +1,8% a +1,9% la stima del dato tendenziale. L’inflazione acquisita per il 2021 è risultata, quindi, pari all’1,6% per l’indice generale.

L’accelerazione tendenziale dell’inflazione si deve prevalentemente, ha spiegato l’Istituto di statistica, a quella dei prezzi dei beni energetici (da +14,1% di giugno a +18,6% in luglio) e in particolare di quelli della componente regolamentata che hanno registrato a luglio un’impennata da +16,9% a +34,2%, la più alta dal 1996 (il valore più alto fino ad ora è stato +16,2% nel dicembre 2008), mentre i prezzi della componente non regolamentata sono passati da +12,8% a +11,2%.

Hanno contribuito all’accelerazione dell’inflazione, ma in misura minore, i prezzi degli alimentari lavorati che hanno invertito la tendenza da -0,4% a +0,2%, quelli degli alimentari non lavorati (hanno ridotto la flessione da -1,1% a -0,2%), i prezzi dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona la cui crescita è passata da +1,0% a +1,3% e la minor flessione di quelli dei servizi relativi ai trasporti (da -1,4% a -0,2%).

L’aumento congiunturale dell’indice generale è dovuto principalmente alla crescita dei prezzi dei beni energetici regolamentati (+11,3%), a cui si aggiunge quella dei servizi relativi ai trasporti (+1,1%) e dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+0,8%); in calo i prezzi degli alimentari non lavorati (-1,6%). I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona hanno registrato una variazione tendenziale nulla (da -0,7%), mentre quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto hanno accelerato (da +1,6% a +2%).

Related posts:

  1. Largo consumo: un anno rivoluzionario in 5 trend e le previsioni 2021
  2. L COVID SPINGE LA CORSA AL CIBO. PREZZI DEI PRODOTTI ALIMENTARI AL MASSIMO DA SETTE ANNI
  3. Istat: cresce la povertà con oltre 2milioni di famiglie. E’ record da 15 anni
  4. Bankitalia, Visco: “Rialzo Pil 2021 potrebbe superare il 4%