Local Marketing: le strategie per farsi trovare e raggiungere nuovi clienti sul territorio

Lug 21st, 2020 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing


Essere al posto giusto nel momento giusto, o meglio, farsi trovare al posto giusto nel momento giusto, esattamente quando (e dove) un utente cerca qualcosa.

È questo l’obiettivo del Local Marketing, strategia digitale e non solo di inbound marketing, finalizzata alla promozione di un business proprio dove i clienti (o potenziali clienti) si trovano fisicamente. Il local marketing si riferisce attività di marketing rivolte ad un target specifico e geo-localizzato.

Si tratta, quindi, di stringere relazioni a livello locale, ma sul piano virtuale e per mezzo dell’online, con l’obiettivo di portare sempre più clienti ad avvicinarsi alla realtà in questione (negozio, azienda, locale).

Perché farlo online (oltre che, ovviamente, di persona)? La risposta è semplice e deriva dall’osservazione della nostra quotidianità: con il web e l’utilizzo sempre più spinto di social media e mobile sono cambiate le nostre abitudini d’acquisto e, senza esagerare, potremmo dire anche il nostro stile di vita. Stessa cosa dicasi per chi guarda con interesse la pagina Facebook o il sito web del proprio negozio preferito, prima di effettuare un acquisto.

Ma quali sono gli aspetti da tenere in considerazione per una strategia di Local Marketing vincente?

Local SEO: una Search Engine Optimization localizzata rende visibili, attraverso parole chiave coerenti e pertinenti, i siti web. È importante effettuare ricerche e conoscere molto bene usi e abitudini del posto che si vuole promuovere localmente per scegliere le parole giuste e colpire nel segno. Dopo la ricerca online, una volta suscitato l’interesse e la curiosità dell’utente, è facile che si passi dalla visita sul web a quella fisica!

Social media marketing: gestire i social media (principalmente Facebook e Instagram) di un business locale vuol dire raccontare la propria quotidianità per entrare a contatto con il cliente, creare una “connessione” di valore. È evidente che, per colpire nel segno, occorre mettere in pratica anche strategie di advertising sui due social, in modo da definire quanto più possibile il target e raggiungerlo.

Se usato con le giuste accortezze, Instagram è uno strumento efficace per il Local Business: attenzione quindi ad utilizzare i geotag, ossia a taggare la località in cui l?attività è collocata, così come i giusti hashtag. Spazio anche alle stories che, tra le possibilità che questo social ci offre, sono sicuramente le più coinvolgenti.

Molto importanti sono anche le recensioni su piattaforme come Facebook, Google My Business e Trip Advisor: svolgono, infatti, un ruolo importante per il Local Business.

Gadget, promo dedicate, anteprime di prodotti: un metodo un po’ più classico, ma sempre apprezzato, riguarda le promozioni, i gadget e le promo o la presentazione in anteprima dedicate alla clientela locale. Sono tecniche che portano il cliente ad entrare fisicamente nel nostro negozio/azienda e ci permettono di mostrargli i nostri prodotti/servizi, con il duplice di scopo di raggiungere la vendita diretta e la fidelizzazione della clientela. Non solo: si può scegliere di spostare le stesse strategie sul web, con iniziative dedicate alla fanbase di Facebook, per coccolare i propri fan. In tal caso si dovrà ricorrere alla spedizione dei prodotti, ma il risultato, in termini di visibilità e notorietà, è garantito. Basterà, infatti, invitare chi riceve il “regalo” a recensirlo con foto, post e commenti.

Google My Business: non è una semplice scheda. Un account Google My Business ben configurato e, non dimentichiamolo verificato, mette in contatto clienti e attività sulla rete di ricerca Google e Google Maps. Si possono pubblicare foto e video dell’attività attraverso i post, così come gli orari dell’attività, per rendere il contatto semplice e immediato, a misura di clic.

Google Ads: la piattaforma pubblicitaria di Google permette di creare annunci personalizzati localizzati. Si può stabilire l’obiettivo dell’annuncio, così come personalizzarlo dal punto di vista grafico. Google Ads si muove sulla logica delle keywords: si tratta di una vera e propria asta di acquisto di parole chiave che identificano l’attività. Il “segreto”, per cui servono le giuste competenze, è individuare parole pertinenti all’attività ma non troppo contese e costose.

Newsletter dedicata: la newsletter è un’attività frequentemente prevista nei piani di marketing e comunicazione. Si può pensare di creare una newsletter dedicata ai clienti locali, profilati nella maniera corretta, attraverso Lead Generation sui Social o su Google, per far sì che la strategia di Local Marketing sia pervasiva e ottimizzata su tutte le piattaforme. Senza però saturare il proprio bacino d’utenza, ricordando quanto detto all’inizio, colpire nel modo giusto e nel momento giusto.

Queste sono solo alcune delle strategie di local marketing che si possono attuare per aumentare la notorietà e il successo di un business. È evidente che si tratta di un aspetto cruciale e sempre più importante per le attività, che va seguito con impegno, attenzione e competenze.

Come raggiungere i clienti con il Local Marketing

Il World Wide Web ha cambiato le abitudini non solo dei clienti di negozi, aziende e servizi, ma anche degli stessi proprietari e/o imprenditori, che hanno dovuto per forza interfacciarsi con il Local Marketing (anche se magari non sapevano di farlo).

Perché? Prendiamo l’esempio di un negozio di abbigliamento: fino a dieci anni fa, al momento dell’arrivo di merce della “Nuova Collezione”, quello che facevano i commercianti era attaccare un manifesto sulla vetrina del negozio per comunicare ai passanti, possibili clienti, che il negozio era appena stato rifornito. I più “legati” alla tecnologia si facevano lasciare anche il numero di telefono dai clienti (prima che le leggi di privacy e GDPR entrassero a stravolgere le nostre vite) e li avvisavano direttamente tramite un SMS.

Le due attività di comunicazione che abbiamo appena citato, oggi hanno preso una piega rivoluzionaria nel settore marketing e local marketing, trasformandosi in soluzioni di pubblicità e comunicazione che oggi conosciamo come Pubblicità Outdoor e Mobile Marketing, o più specificatamente Sms Marketing.

Due trucchi fondamentali per le attività di Local Marketing sono dunque:

- utilizzare la pubblicità esterna, cartellonistica e affissioni, per mostrare poster di presentazione e promozione della vostra attività al pubblico in target, quindi in città che rientrano nel vostro raggio di Local Marketing;
- creare un database di contatti per raggiungere più facilmente i vostri clienti e avvisare di eventuali sconti, eventi o addirittura per vendere direttamente. Strinet Platform è la piattaforma di multicanalità integrata che ti permetterà di fare tutto questo, con Sms o E-mail Marketing.

Che ruolo giocano i Social Media?

Il Local Marketing ed il Social Media Marketing camminano, anzi corrono di pari passo. Corrono perché le attività di marketing a livello locale non devono fermarsi mai, ci sono periodi in cui la presenza del brand si fa sentire di più e periodi in cui si fa sentire meno, questo sì, ma non devono esistere periodi di assenza.

Rimanendo sull’esempio del negozio di abbigliamento, i periodi in cui le attività di marketing sui social si intensificano sono il Black Friday, i Saldi invernali e i Saldi estivi; quelli in cui diminuiscono sono i giorni di ferie estive e i periodi prima e dopo l’inizio degli sconti.

Ad oggi non esiste attività, servizio, brand o business che non abbia bisogno di farsi sentire e seguire sui social. La quantità di post e sponsorizzazioni, la tipologia di immagini e video, la varietà di topic da affrontare sono tutti compiti da affidare alla professionalità e alla capacità del Social Media Manager.

Tutti, o quasi tutti, sono in grado di pubblicare una foto, condividere un link su Facebook, magari anche di fare un repost su Instagram, ma attenzione perché siamo ben distanti dall’affermare di essere in grado di strutturare una strategia digitale ad hoc che comprenda tutti i social, collegata al sito web e a tutti gli altri fattori necessari per la sua realizzazione concreta.

Ecco il terzo trucco: utilizzando per bene tutte le funzionalità dei social media, le nostre attività di Local Marketing saranno molto agevolate e accelerate. Grazie ad un piano editoriale ben impostato e alle sponsorizzazioni abbiamo infatti la possibilità di:

- raggiungere pubblico in target senza sprecare budget
- allargare la copertura e le impression del nostro post
- valutare la creatività della grafica
- scegliere i canali in cui mostrare il nostro annuncio
- decidere giorno e ora di pubblicazione

via www.intempra.com
via www.strinet.it

Related posts:

  1. Email Marketing - Acquisisci clienti e aumenta le tue vendite
  2. Shelf marketing o marketing dello scaffale: strategie di disposizione prodotti nei punti vendita
  3. Strategie di content marketing. Guida pratica alla creazione di contenuti per social e blog
  4. Gli eventi come strategie di marketing: creare valore per il cliente