Long tail keywords - Seo Step by Step a cura di Libero Fusi

Ott 24th, 2020 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing


Cosa sono le Long Tail Keywords?
Ma come si differenziano le parole chiave e cosa sono le long tail keyword ?

Generalmente abbiamo 2 tipi di keyword: short tail keyword e long tail keyword.
Le short tail keyword (o semplicemente keyword) sono generalmente composte da una sola parola o al massimo 2 parole, ad esempio “scarpe”.

In questo caso abbiamo una parola chiave molto generica che presenta un alto tasso di ricerche effettuate in un periodo.

Tante ricerche dovrebbero voler dire tanta visibilità: in realtà tantissime ricerche significano anche tantissima concorrenza su quella short tail keyword.

Se osserviamo cosa avviene all’interno della SERP (Search Result Page) relativa ad una ricerca di chiave corta, troveremo infatti un’infinità di siti posizionati per quella short keyword, ma in un contesto del genere cosa accadrebbe al nostro sito?

Semplice: con una competizione cosi stringente, i siti più visibili saranno sempre quelli più consolidati, togliendo così spazio a competitor più piccoli che si stanno costruendo pian piano una loro nicchia. O semplicemente quelli che hanno più budget per attività marketing e SEO.

Invece cosa sono le long tail keyword?
Sono parole chiave a “coda lunga”, nel senso che non si fa più uso di 1 o massimo 2 parole ma di più parole, fino ad arrivare a intere frasi.

Nel momento in cui definiamo una keyword tramite una frase di ricerca lunga, diventiamo più specifici: la nostra parola chiave può passare da “scarpe” (tipo short) a “scarpe da running ammortizzate” (tipo long).

Il risultato di questa operazione, come è facile immaginare, è una SERP molto più limitata perché meno utenti useranno quella chiave in una ricerca specifica.
Volendoci posizionare per short tail word dovremo quindi spendere tantissime risorse lavorative e quindi economiche per posizionare il nostro sito.

Usando invece una long tail word avremo meno ricerche nel tempo ma potremo eliminare una grossa fetta di concorrenza.

E’ altrettanto chiaro che sono i dati matematico statistici che fanno la differenza: normalmente in un dato periodo la somma delle ricerche di tante chiavi a coda lunga (relative ad aspetti specifici o di nicchia di una chiave) supera il numero di ricerche associato alla chiave madre.

Un altro vantaggio nell’usare le Long Tail Keywords è il tasso di conversione.
Quando un potenziale cliente usa una long tail keyword di solito oltre che avere in mente un’idea specifica di prodotto, è in fase decisionale, sta cioè pensando direttamente all’acquisto o ad un contatto con un’azienda che si occupa esattamente di quello che sta cercando.

E’ più probabile che le ricerche long tail vengano poi finalizzate con un acquisto o un contatto interessato.

Possiamo trovare buone parole chiave lunghe con l’istinto ma probabilmente la cosa migliore da fare è affidare la nostra idea di long tail keyword all’analisi di tool appositi che ne studino l’incidenza sul mercato.

Strumenti validi per lo studio e la ricerca di parole chiave possono essere Google Adwords, oppure Ubersuggest, oppure Answerthepublic.

Per informazioni o dettagli contattami:
Libero Norberto Fusi
libero.fusi@4tmarketing.com
Cell: 3473217653

Related posts:

  1. Parole chiave per Google. Seo step by step a cura di Libero Fusi
  2. Ricerche vocali “long tail” - SEO step by step a cura di Libero Fusi
  3. Keyword density - Seo step by step a cura di Libero Fusi
  4. Generare le parole chiave. Seo step by step a cura di Libero Fusi