Nasce Byte e sfida Tik Tok

Feb 18th, 2020 | Di Redazione | Categoria: Web e Dintorni


Arriva l’erede di Vine: Byte

Per gli amanti di Vine, che ha segnato l’inizio del trend dei mini video virali, arriva finalmente Byte, l’app che sfida TikTok e mira a conquistare il primato in termini di popolarità. A rivelarlo è proprio Dom Hofmann, cofondatore di Vine.

L’idea alla base dell’applicazione è la stessa di Vine, ovvero la possibilità di creare una moltitudine di video verticali della durata di 6 secondi che si ripete in loop.

È ancora da vedere se l’effetto nostalgia sia sufficiente a coinvolgere gli utenti, permettendo alla nuova app di riuscre a competere con player del calibro di TikTok.

Il lancio di Byte non avviene in un momento molto positivo per TikTok, che è stato recentemente accusato di aver censurato i contenuti LGBTQ e i contenuti contro il governo cinese. L’app sta inoltre affrontando una causa negli Stati Uniti per aver trasferito grandi quantità di dati in Cina. Essere una società di proprietà degli US potrebbe, quindi, dare a Byte un serio vantaggio.

C’è anche da sottolineare che a Byte, al momento, mancano ancora alcune delle caratteristiche che hanno fatto spopolare TikTok e le Stories di Instagram, come il mixaggio audio, gli effetti di transizione e la realtà aumentata.

Byte, però, a differenza dei suoi competitor, permette ai creator di guadagnare facilmente dai loro video, offrendo la compartecipazione alle entrate. Una tecnica già adottata da YouTube, che permette agli account di generare profitto grazie alla pubblicità.

È ancora presto per dire se il canale acquisirà la popolarità desiderata, ma una cosa è certa: sono già centomila gli utenti che hanno scaricato l’app.

Related posts:

  1. Instagram Reels: così il social sfida TikTok
  2. I trend di TikTok in Italia
  3. Prima fashion week interamente digitale a Londra che non rinvia e lancia la sfida
  4. Lezione dal Super Bowl: tutti i numeri da capogiro della sfida da 100 ilioni di spettatori