Nike bocciata in greco. Fail nelle sneaker celebrative

Giu 21st, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing


L’iniziativa di Nike era buonissima nelle intenzioni, peccato che siano caduti in un errore da matita blu.

Non è un segreto che il nome del marchio americano derivi dall’omonima dea greca alata della vittoria.

Perfetto abbinamento per delle calzature sportive, non c’è dubbio.

Altrettanto buona l’idea di celebrare la dea greca della vittoria lanciando l’ esclusivo modello “The Winged Goddess Of Victory”.

Peccato che non abbiano prestato la giusta attenzione ai dettagli, cosa di cui la multinazionale USA si è resa conto solo dopo aver presentato il nuovo modello.

All’anteprima delle nuove calzature, infatti, in molti si sono chiesti cosa significasse quel “ΠΙΚΣ” ricamato sulle nuove sneaker.

Un colossale errore, visto che la corretta grafia in greco è Nίκη, mentre quella scelta da Nike sembra solo qualcosa che dovrebbe sembrare greco per scopi di marketing.

La data di uscita delle nuove sneakers non è stata ancora dichiarata, c’è la speranza che riescano a risolvere il madornale errore, correggendo la scritta che al momento significa PIKS e non NIKE.

Non male come scivolone in termini di immagine, aggravato dal fatto che per non peggiorare le cose NIKE dovrà porvi rimedio prima dell’uscita e di sicuro non le costerà poco.

#marketing #comunicazione #social #fortunatomonti #marketingjournal

Fortunato Monti
Web & Social Marketer & Content Creator
fortunato.monti@gmail.com

Related posts:

  1. Nike broken leg collection
  2. La digital retail experience di Nike
  3. Un memorabile esempio di guerrilla marketing per Nike
  4. Giornata della memoria: epic fail del 2015