Non solo diamanti: il ritorno delle gemme colorate

Nov 21st, 2019 | Di Redazione | Categoria: Style


“Diamonds are girl’s best friend”: così Marilyn Monroe nella sua hit descriveva i diamanti, le gemme più amate e desiderate dalle donne di tutti i tempi. Ora però a brillare sono le pietre colorate: riusciranno a superare in popolarità il simbolo dell’Alta Gioielleria dell’ultimo secolo?

Il fascino per queste gemme preziose e originali in realtà affonda le sue radici nella notte dei tempi. Cleopatra era innamorata degli smeraldi, e pensava avessero magici poteri protettivi. Gli zaffiri per i romani erano simbolo di saggezza e purezza, mentre i rubini, grazie al loro colore rosso sangue, venivano considerati dagli Indu come una forma concreta di rappresentazione del potere.

Il cambio di tendenza a cui stiamo assistendo oggi si può notare soprattutto osservando i gioielli indossati dalle star sul red carpet: se un tempo scintillavano esclusivamente i diamanti, ora i colli, le braccia e i lobi delle celebs sono impreziositi da pietre sgargianti, sotto forma di braccialetti di zaffiri, spille con opali, orecchini di smeraldi e collier di rubini, spesso abbinati ai toni dell’abito.

Se avete la possibilità di investire, comprare una pietra colorata al momento è considerata una mossa più sicura e redditizia rispetto all’acquistare diamanti, i quali, fino a dieci anni fa, venivano considerate come le gemme più costose e preziose al mondo. Basti pensare che oggi il valore di uno smeraldo o di un rubino per carato può superare quello di un diamante “colourless”, il più puro sulla scala di valutazione GIA.

Related posts:

  1. Il panettone più esclusivo e costoso al mondo, in foglie di oro e tempestato di diamanti
  2. Il fenomeno dei Solo Traveller è una tendenza sempre più diffusa non solo tra i giovani
  3. Trend visual 2019: il ritorno del vintage anche sul web
  4. Diamante nero: i migliori gioielli Made in Italy