Prodotti HZO, occhio alla pronuncia

Apr 23rd, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Comunicazione, Marketing


Avete mai sentito il bisogno di misurarvelo mentre stavate bevendo?

Magari vi siete dimenticati quanto era e vi serve saperlo subito, bene per queste situazioni è nato un prodotto HzO, pronuncia sicuramente voluta.

Che devo dire, come trovata per il lancio può anche funzionare, basta partire dal presupposto che così ti sei giocato un’enorme fetta di mercato.

L’idea in se non mi scandalizza, l’ironia, le battute sul sesso e sulle misure non mi indignano, mi interrogo sui possibili risvolti d’uso.

Parliamo di acqua in cartone, un prodotto che ha occasioni d’uso ben precise, viene consumata quando sei fuori casa, per una partita, un giro con gli amici, un’escursione ecc..

Metti caso che qualche ragazza abbia finito la propria acqua e te ne chieda un po’? Le dai una confezione di HzO?

Come lo guarderebbe quel tetrapack, sapendo che potresti averlo usato per misurarci qualcosa?

Immaginate le famigliole con bambini, che fanno le gite la domenica, quando non c’è il lockdown ovviamente.

Diciamo che la scelta limita moltissimo il mercato, ma sono convinto che gli ideatori del prodotto lo sappiano, almeno lo spero per loro.

Se il target sono i giovani e i giovanissimi, direi che il problema sarà limitato, sono tradizionalmente anticonformisti, non ci faranno caso, anzi, ci rideranno sopra.

Si scambieranno l’immagine in chat su whatsapp, arricchendola magari di commenti spiritosi, tipo “a me toccherà aspettare la confezione da un litro, per te va bene anche il tappino”.

La grafica mi convince poco, non tanto per il righello, di cui ho già parlato, ma proprio per i colori, che non vedo adatti al prodotto.

Non è un caso se le acque in vendita hanno quasi tutte la stessa dominanza di colori, la ragione per l’acquisto è che ti vengono proposte come acque pure, cristalline e i packaging richiamano questo concetto.

Personalmente sono contrario alle acque in bottiglia, bottiglietta o tetrapack, per cui non faccio target, ma ugualmente non credo che la comprerei, si vede che sono invecchiato.

Il mio dubbio è: la comprereste? o vi strapperebbe solo una risata, magari qualche battuta goliardica, ma poi prendereste Levissima?

#marketingjournal

Fortunato Monti
Web & Social Marketer & Content Creator
fortunato.monti@gmail.com

Related posts:

  1. 2021 e 2022 anni d’oro per i video: ecco le statistiche e i trend da tenere d’occhio
  2. Occhio Ragazzi 1986 Firenze
  3. Marketing in Cina: i trend da tenere d’occhio
  4. Sugli scaffali della Gdo vanno alla grande i prodotti iperproteici