Parole chiave per Google. Seo step by step a cura di Libero Fusi

Mag 30th, 2020 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B


Le parole chiave (keywords) sono il punto centrale dei motori di ricerca.
Per parola chiave si intende una parola singola o una frase che inserita nel campo di ricerca di Google, restituisce una serie di risultati.

Quali sono le tipologie di keywords e come è possibile generare una lista di parole chiave?

Tipologie di parole chiave per obiettivo di ricerca:
● Informational – l’utente sta cercando informazioni su un prodotto, servizio, o semplicemente
un argomento.
● Navigational – l’utente vuole accedere ad un sito specifico utilizzando il nome di un brand
● Transactional – l’utente vuole acquistare un prodotto o un servizio

Tipologie di parole chiave per lunghezza (e semantica):
● Short-tail keyword: keyword di una parola – chiavi forti e con molta concorrenza
● Medium-tail keyword: keyword da 2-3 parole - chiavi mediamente circostanziate
● Long-tail keyword: keyword di lunghezza superiore alle 3 parole – chiavi dettagliate
● Geo-targeting keyword: keyword che contiene un connotato geografico – chiavi declinate per città, provincia ecc…

La scelta di una tipologia di parola chiave varia in base a diversi criteri:
• L’obiettivo primario : informazione, brand, vendita
• La difficoltà e la concorrenza di indicizzazione
• L’obiettivo di mercato – B2B o B2C
• Il tipo di prodotto o servizio
• La nicchia di mercato
• I limiti geografici degli interessi di ricerca

La ricerca organica, con Google in prima in fila, è il canale più importante per convogliare utenti e clienti sul proprio sito internet.

Definire al meglio il proprio posizionamente competitivo e, a livello di SEO, a scegliere le parole chiave che meglio descrivono non solo il prodotto/servizio, ma soprattutto il beneficio che viene offerto ai clienti o prospect

Dunque dovrebbe essere chiaro che molto spesso una parola non potrebbe bastare per descrivere al meglio il vostro business. Parlare di parole chiave è quindi fuorviante, sarebbe forse più corretto parlare di frasi chiave.

Mettere l’utente al centro di ogni piano strategico è sempre un’ottima idea.
Nel 2020 più che mai, ponetevi sempre due domande:
1. Quali saranno i comportamenti della mia audience?
2. Quali sono le esigenze dell’utente? Cosa vuole trovare?

I contenuti di qualità sono sempre piaciuti a Google.

Ma i buoni contenuti, parole o frasi semanticamente corretti, piacciono e vengono ben considerati soprattutto dall’ultimo algoritmo di Google, l’ultimo arrivato: BERT, il quale entra sempre più nelle logiche semantiche delle persone.

Quindi scrivete bene, scrivete tenendo sempre in mente qual’è il vero intento di ricerca, la search intent : è necessario anticipare quello che le persone vorrebbero trovare quando cercano. Google si sta già muovendo in tal senso con Google Discover.

Libero Norberto Fusi
Technical Director e Digital Marketing Manager
Vice presidente del Club del Marketing e della Comunicazione
4TecService
libero.fusi@4tmarketing.com
Cell: 3473217653
seoxseo.4tmarketing.com
https://www.linkedin.com/in/liberofusi

Related posts:

  1. Generare le parole chiave. Seo step by step a cura di Libero Fusi
  2. Ottimizzare le pagine per Google - Seo step by step a cura di Libero Fusi
  3. Breve storia dei motori di ricerca - SEO step by step a cura di Libero Fusi
  4. Analisi dei competitor. Seo step by step a cura di Libero Fusi