Parte Seconda Giveaway in Italia - Sales Promotion: Concorsi e Operazioni a Premio dalla A alla Z a cura di Miriam Forte

Nov 22nd, 2020 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing

Per fidelizzare i propri utenti e conquistarne di nuovi, si può avviare un contest Giveaway su Social a cui normalmente si partecipa con un commento o pubblicando una foto/video; purtroppo però normalmente questa tipologia di assegnazione premio per generare nuovi lead, parte essenziale della gestione di un e-commerce di successo, viene gestita come in America e cioè: liberamente! questo non solo va contro la normativa vigente in Italia ma spesso, va anche contro il regolamento dei social network come ad esempio quello di Instagram.

Come già trattato la scorsa settimana, il Giveawy su Instagram/Facebook o Twitter per essere in regola con la normativa vigente in Italia, deve essere trattato come un vero e proprio concorso a premi.

Il concorso può essere inserito sul social network attraverso l’utilizzo di una apposita Tab, ma il server di raccolta dati dell’azienda promotrice del concorso deve risiedere su territorio italiano oppure, i dati devono essere trasferiti in tempo reale su un server in Italia grazie ad un sistema di mirroring.

E’ possibile pertanto:
- Gestire il contest attraverso un’applicazione
- Usare il “like” incorporato su una pagina web come meccanismo di voto
- Richiedere agli utenti di postare e/o commentare una foto per partecipare al contest
- Usare un plugin che permetta di partecipare al contest e postare direttamente un contenuto sulla fanpage

Ma non è possibile:
- chiedere agli utenti la condivisione di un post per dichiarare la loro intenzione di partecipazione,
- taggare un amico per partecipare,
- condividere sulla bacheca di un amico un post ai fini della partecipazione,
- richiedere agli utenti di taggarsi su una foto o video per iscriversi o esprimere un voto.

Ma soprattutto non è possibile incentivare la partecipazione ad utenti che si iscrivono al social per effetto del concorso infatti, il Ministero richiede al promotore di garantire che possano partecipare al concorso soltanto coloro che risultano già iscritti al social in data antecedente l’avvio del contest.

Pertanto per indire un giveaway a norma occorre:
- stabilire il valore del premio, perché se il suo valore unitario è inferiore ad 1 euro, l’iniziativa può essere svolta liberamente;

diversamente, la prassi è la seguente:
- far redigere ad un consulente esperto in materia di concorsi a premi un apposito regolamento che dovrà contenere tra l’altro:
* la durata,
* la modalità di svolgimento, 
* il valore dei premi a disposizione.

Se poi l’azienda che intende avviare il giveawy in Italia non ha una sede o filiale sul nostro territorio, può eleggere un rappresentante fiscale in Italia che farà da promotore dell’iniziativa, non può invece fungere da promotore il personaggio famoso “influencer” a meno che non abbia una Partita Iva e sia iscritto al registro delle imprese in Italia.
 
I costi di gestione di una pratica variano in funzione della serietà del professionista e dalle garanzie che offre infatti, va tenuto presente che non sempre le sanzioni in caso di problematiche successive vengono elevate subito, a volte tra un passaggio e l’altro dei vari Ministeri competenti, capita che una sanzione possa arrivare anche dopo 5 anni.

Miriam Forte
mail:dpr430@gmfc.it
cell.348 2649999

Gruppo Miriam Forte Consulting srl
Viale P.O. Vigliani 56 - 20148 Milano
Tel. 0236529300 - fax 0236529302

Related posts:

  1. GIVEAWAY in Italia non come in America - Sales Promotion: Concorsi e Operazioni a Premio dalla A alla Z a cura di Miriam Forte
  2. I “Giochi” nei social media - SALES PROMOTION - Concorsi ed Operazioni a premio dalla A alla Z a cura di Miriam Forte
  3. Ho assegnato oltre 1.000.000 di premi!!!! - SALES PROMOTION - Concorsi ed Operazioni a premio dalla A alla Z a cura di Miriam Forte
  4. SALES PROMOTION - Concorsi ed Operazioni a premio dalla A alla Z a cura di Miriam Forte