Per finire la serata ci sentiamo due “Battute?” su Rai 2

Ott 30th, 2019 | Di Redazione | Categoria: Televisione


Dietro le quinte del programma più divertente dell’anno si ride come matti. Lo show si chiama “Battute?”. Un nome, un format: un gruppo di umoristi, seduti a un tavolo bianco e capitanati dal conduttore e capocomico Riccardo Rossi, commenta i fatti del giorno in seconda serata su Raidue (dal martedì al venerdi alle ore 23.30).

Ogni due minuti, a ripetizione, il presentatore legge una notizia e poi chiede: «Battute?». Sorrisi ha avuto accesso all’esilarante riunione di redazione dove gli autori e i comici scelgono le news su cui puntare.

Ci accoglie Giovanni Benincasa, la mente di “Battute?”: «Era da anni che sognavo di fare questo programma e lo portavo in giro di canale in canale, ma solo grazie all’intuito del direttore Carlo Freccero ho potuto realizzarlo» confida. E poi ci spiega i segreti della formula: «Qui è tutto estemporaneo. Si procede a raffica, ogni sketch è fulmineo».

Di puntata in puntata si va delineando la personalità degli umoristi: c’è Lundini, anche lui autore, che sottolinea equivoci e doppi sensi usando le note della sua tastiera. C’è Faoro, tirato in ballo nelle situazioni più goffe, che viene da Mestre e lo ribadisce in continuazione. C’è Del Grosso, segni particolari “mammone” e “campano”, che passa il tempo a smanettare sul cellulare. E c’è Rapone, serio per contratto. Lo riconosci dalla voce da baritono e dal fatto che, qualsiasi domanda uno gli ponga, risponde: «Devo chiedere all’autore». Naturalmente, è un gioco: l’autore in questione è un signore del pubblico. E «devo chiedere all’autore» è diventato il tormentone di chiunque nel cast.

Il momento più irriverente nel backstage? Quello dei costumi. Nei camerini l’atmosfera si fa effervescente. «Chi sei? Una giornalista di Tv Paresi e Canzoni?» inizia uno. Da lì, un crescendo: «Tv Sorrisi Sdentati» rimarca Spreafico, detto il “fico” per il suo successo con le signore. «Tv Soprusi e Cauzioni» rincara la dose Mileto. E “la Fanelli”, con la parlata romanesca che la contraddistingue in scena, chiosa: «Tv, daje-a-ride e Stornelli».

«Siete dei ragazzacci, smettela subito altrimenti devo dividervi» li bacchetta Benincasa quando si accorge che qualcuno la butta troppo in “caciara”. Ma non è confusione, è uno scoppiettante caos creativo. Qualcuno prende appunti, qualcun altro gioca con le carte gialle, rosse o verdi che fanno da “semaforo” per dare la parola all’umorista di turno.

Quando manca solo un minuto all’accensione della telecamera, tutti si fanno concentratissimi. Il comico libanese-australiano Imaan, piccolo di statura ma per autoironia all’altezza di ogni situazione, inizia a parlare in inglese e fa satira sulla politica italiana. La Becchimanzi e la Catuzzi regalano sferzanti arguzie contro gli stereotipi femminili con la complicità della Scognamiglio, ovvero “la donna che sussurra ai gabbiani“.

Nelle pause pubblicitarie Riccardo Rossi beve un sorso d’acqua perché a furia di coordinare gag, improvvisare passi di danza e urlare «Battute?» a squarciagola è disidratato e accaldato. «Strano» osserva facendoci l’occhiolino. «Con tutte queste freddure, qui dentro dovrebbero esserci 15 gradi sotto zero!».

via https://www.sorrisi.com/tv/programmi/per-finire-la-serata-ci-sentiamo-due-battute/

Related posts:

  1. Rivelo 2, dal 19 dicembre in prima serata su Real Time
  2. Brignano su Rai 2 in prima serata con “Un ora sola vi vorrei”
  3. Lunedì 3 dicembre serata di consegna del 21° Premio Assorel
  4. Ascolti e protagonisti Sanremo, come è andata la prima serata. Ecco i picchi