Perché una keyword è diversa da una query - Seo step by step a cura di Libero Fusi

Mar 27th, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing

Una cosa sono le keyword (che vengono utilizzate nella SEO) e un’altra le query (la ricerca effettiva dell’utente).

La query è il bisogno che l’utente esprime al motore di ricerca e con la quale sta chiedendo una informazione.

Con due, tre cinque otto parole, con quella frase l’utente chiede al motore una risposta e quindi l’individuazione di keyword attinenti a quelle richieste diventa strategico al fine di intercettare quelle persone che stanno effettivamente cercando il nostro prodotto o servizio.

Quali sono le parole giuste da usare?

Le parole chiave sono alla base di molti processi, ad esempio la creazione di contenuti, ma anche dell’alberatura informativa, o dell’analisi dei competitor online.

Facciamo l’esempio della ricerca keyword per un cliente/azienda.
Inizialmente dobbiamo raccogliere tutte le informazioni sull’azienda, le brochure, i volantini, i cataloghi, i comunicati stampa.

Entriamo bene, ma molto bene, nel “mondo” di questa azienda: chi è, cosa fa, cosa vende, a chi lo vende, quando, chi sono i clienti, chi i fornitori, punti di forza e di debolezza…
Solo così possiamo dire di conoscere bene il nostro cliente.

Si può rivelare molto utile, ad esempio, comprare riviste di settore per comprendere meglio le dinamiche di quel mondo. Poi, ci possiamo far dare una lista dei competitor che ha in testa il cliente e analizzare quei siti.

Contemporaneamente, possiamo far compilare al cliente un questionario con le informazioni iniziali che abbiamo da chiedergli; sarebbe meglio non lavorare su cose dette a voce, meglio se sono scritte, così anche il cliente sarà costretto a pensare bene a quello che scrive e questo in molti casi gli sarà anche utile per ripensare al suo business.

Alla fine possiamo dire di conoscere un po’ meglio il suo mondo e possiamo iniziare a buttare giù le prime parole chiave. È caldamente consigliabile procedere in questo modo, prima di proseguire con l’analisi vera e propria delle parole chiave.

A questo punto possiamo usare alcuni strumenti, ma solo adesso perché prima non saremmo stati pronti per raffinare le nostre keyword:

- I suggest di Google, l’autocompletamento e keyword correlate
- Analisi dei siti competitor
- Google Adwords
- Google Trends
- Answer the public
- Seo Zoom
- Ubersuggest
Keyword researcher Tools.

E il nostro intuito, che è lo strumento più importante!!!
Normalmente con queste procedure arriviamo ad ottenere qualche centinaio di keyword… Una base molto vasta ma che prima di essere scremata deve essere clusterizzata, cioè deve essere raggruppata per argomento.

Esistono molti modi per definire gli ambiti, cioè i raggruppamenti.
+ Ambito geografico
+ Ambito utilizzatore
+ Ambito attributi del prodotto
……
A questo punto dobbiamo valutare e validare i cluster:
Possiamo eliminare le keyword fuori target, oppure completare (allargare) le keyword esistenti (per es aggiungendo nuove città…), ampliando gli ambiti.

Dopo questi ragionamenti, rimarranno N parole chiave, raggruppate.

Non ragioniamo più sulle singole keyword

Inoltre esistono i sinonimi ed esistono i termini correlati.
Esistono delle parole (o gruppi di parole) che afferiscono allo stesso ambito della nostra parola chiave principale.

Sfruttiamo tutte queste correlate nella nostra pagina. Rendiamo vario e ricco il contenuto, piuttosto che creare 20 pagine ognuna dedicata a una singola keyword diversa che in realtà riguarda sempre lo stesso concetto, andando anche ad appesantire l’alberatura del sito, a meno che il processo non sia parzialmente o completamente automatizzato.

Lavorare in questo modo non solo ci permette di agganciare più query (ricerche) diverse dei nostri utenti, ma ci permetterà anche di scrivere dei contenuti meno ripetitivi e “keyword-centrici”.

Se per creare i nostri elenchi di keyword siamo partiti dalle intenzioni di ricerca degli utenti, sarà molto più facile raggruppare le parole chiave per ambiti (circoscritti) e creare dei contenuti mirati ma vari.

#seo #seostepbystep #marketingjournal

Per informazioni o consulenze contattami:
Libero Norberto Fusi
Vice Pres. ClubMC
Titolare 4marketing.com
libero.fusi@4tmarketing.com
mobile: + 39 347 3217653
seoxseo.4tmarketing.com

Related posts:

  1. Keyword density - Seo step by step a cura di Libero Fusi
  2. SEO Audit di una keyword - Seo step by step a cura di Libero Fusi
  3. Keyword Density - Seo step by step a cura di Libero Fusi
  4. Keyword prominence - Seo step by step a cura di Libero Fusi