Peretta per clisteri diventa mascotte di un’azienda giapponese

Giu 22nd, 2019 | Di Redazione | Categoria: Unusual Communication


Una società farmaceutica ha scelto la sua nuova mascotte: nulla di strano di per sé, se non fosse che il personaggio (che dovrebbe essere un pinguino), somiglia fin troppo ad un grande clistere rosa.

Forse involontaria ma ne è scaturita una azione di unconventional adv e di ambient marketing, sicuramente di unusual communication

Ichijiku Pharmaceutical Co., con sede a Tokyo, ha presentato tempo fa la sua nuova mascotte, battezzata Kan-chan (il cui nome deriva da “kancho”, la parola giapponese per clistere), che somiglia a una peretta per clistere domestico, con guance arrossate, piedi gialli e un becco sorridente. “Sto progettando di andare in molti posti in futuro”, ha scritto Kan-chan nel suo pirmo tweet.

Ichijiku Pharmaceutical ha selezionato la sua nuova mascotte tramite un concorso, e avrebbe scelto Kan-Chan per il suo “aspetto carino” e la somiglianza con i prodotti della società. Su questo aspetto non si può in effetti discutere: la somiglianza è talmente elevata che tutti sono convinti si tratti di una peretta per clistere (con le facili ironie che ne seguono), ma l’azienda infatti ci tiene a sottolineare che che Kan-Chan “è solo un pinguino” e il cappello simile alla punta del clistere che ha in testa è semplicemente, appunto, un cappello.

Related posts:

  1. L’azienda chiama. Ma il consumatore come risponde?