Piccolo decalogo “netiquette” per web meeting

Mag 14th, 2020 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B


Molte aziende hanno scoperto che costa meno e prende meno tempo organizzare incontri e riunioni via web. Ma facciamo attenzione alla netiquette

Parte la fase due, ma per meeting e incontri ci vorrà ancora del tempo e in fondo molte aziende hanno scoperto che costa meno e prende meno tempo organizzarli via web, però facciamo attenzione alla netiquette, ecco dieci consigli per essere al nostro meglio.

1) No meeting a video spento, l’incontro è per parlarsi guardandosi in faccia, se spegnete il video allora tanto vale una telefonata (vale anche quando si è in tanti: chi ha convocato il meeting deve guardare in faccia le persone cui parla). Sì invece al microfono chiuso quando non si deve intervenire.

2) Se volete parlare per punti e avete bisogno di una scaletta, non tenetela sul tavolo ma mettetela dietro allo schermo.

3) Se si è su un webinar, le domande si fanno in chat, oppure si chiede in chat la possibilità di parlare. (se si è l’organizzatore chiarire comunque subito le regole del meeting)

4) Usare il computer e non il cellulare l’inquadratura è migliore e più stabile.

5) La telecamera del computer deve essere posizionata più in alto (mettete un paio di libri sotto al computer). Voi parlate alle persone, guardate ogni tanto in camera, ma anche alle facce sullo schermo.

6) Le luci. Mai alle spalle (vale anche per le finestre), se avete una lampada piazzatela vicino alla telecamera dietro al computer. Mai luci dall’alto (es lampadario) evidenziano, rughe e occhiaie. Se avete bisogno di più luce mettete un foglio bianco sul tavolo tra voi e il computer.

7) Capelli/make up, non troppo pesante, usate gel, oli per i capelli così evitate aspetto disordinato. No a barbe incolte, fasce etc. Niente che distragga le persone dall’ascoltarvi.

8) Abbigliamento. No a righe, pois, grafiche che tendono a disturbare l’immagine. No ad abbigliamento da “casa”: nei meeting di lavoro siete “al lavoro” e non sul divano. No a scollature eccessive, il pericolo è che non vi ascolti nessuno. No a un al tutto bianco o al tutto nero, il primo “spara” il secondo appiattisce.

9) Guardatevi alle spalle. Il background è importante. No a disordine (evitate la cucina), no persone che passeggiano. La libreria è un classico background di lavoro. Ok a quadri. No a pareti bianche, sembrereste in un bunker. No a sfondi Zoom, ci avete giocato all’inizio adesso basta.

10) Non si mangia, beve, fuma in video soprattutto a microfono aperto.

scritto da CRISTINA LAZZATI direttore Markup e Gdoweek

Related posts:

  1. In arrivo la Qualifica Professionale di Meeting and Event Manager
  2. La meeting industry crescerà tra il 5 e il 10% nel 2019, più di tariffe alberghiere e carburante
  3. Federcongressi a sostegno della meeting & event industry
  4. MPI, SITE e ADMEI: appello alla meeting industry internazionale per restituire all’Italia la sua reale identità di Paese sicuro e accogliente per i planner stranieri