Procter&Gamble con il brand Gillette per prima in Italia adatta i propri spot pubblicitari per renderli accessibili anche alle persone con disabilità visive e uditive, che però, per ora, non andranno in onda

Lug 2nd, 2019 | Di Redazione | Categoria: Breaking News


Grande iniziativa sociale nel mondo della pubblicità.
La multinazionale P&G, come riporta ItaliaOggi, in collaborazione con Uici (Unione italiana ciechi e ipovedenti), è pronta ad incorporare negli spot televisivi dei suoi principali marchi una narrazione audio del contenuto e i sottotitoli.

La prima pubblicità di questo tipo è del marchio Gillette. “Da circa un anno”, ha detto Valeria Consorte, direttore marketing e media Procter & Gamble in Italia “abbiamo coinvolto l’Unione nazionale ciechi e ipovedenti su questa nostra iniziativa di inclusione, registrando un grande entusiasmo che ci ha spinto ad andare avanti.

Per questo abbiamo realizzato uno spot del marchio Gillette fruibile anche dalle persone non vedenti, ipovedenti e con disabilità uditive. Purtroppo, però, questa pubblicità non può andare in onda in quanto i broadcaster italiani non hanno ancora le tecnologie necessarie per poter offrire questo servizio”.

Related posts:

  1. Il futuro è privato: sempre più persone preferiscono i gruppi e le chat alle condivisioni pubbliche social. E i brand non stanno a guardare
  2. Alone, together: oggi la vera sfida per i brand è salvaguardare la relazione con le persone
  3. Come affermarsi come love brand: ispirare le persone per far amare i propri prodotti
  4. “Con te saremo ancora più forti” Procter & Gamble rinnova il sostegno agli atleti Special Olympics per i Giochi Nazionali 2020