Product Design Management and Global Competition

Set 27th, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Management, Marketing


I mercati globali hanno cambiato radicalmente gli orizzonti competitivi temporali e spaziali e hanno creato nuove frontiere per la concorrenza e le relazioni.

Il successo di un’impresa globale è oggi condizionato dalla capacità di gestire il sistema degli asset immateriali aziendali (cultura aziendale, identità aziendale e sistema informativo) e degli asset immateriali di prodotto (design del prodotto, brand equity e servizi pre/post vendita).

I processi di imitazione e innovazione aziendale sono arrivati ​​a rappresentare una condizione primaria per resistere alla competizione globale sui mercati. Imitazione e innovazione sono focalizzati a configurare, parte del design management, prodotti con ‘nuove’ caratteristiche da proporre a clienti che mutano nel tempo e nello spazio.

Per le multinazionali, ottenere un vantaggio differenziale in termini di design del prodotto significa quindi progettare un’offerta basata sulla migliore interpretazione di specifiche caratteristiche distintive e, a tal fine, è necessario raccogliere informazioni in continuo dal mercato, sui clienti e innanzi tutto sui concorrenti.

Negli ultimi quindici anni, le aziende orientate al design hanno trasformato il loro concetto di design da strumento di differenziazione a valore di trasformazione. Nei mercati globali in eccesso di offerta, molte aziende hanno trasformato la gestione del design nella chiave del successo dei progetti in mercati in rapida evoluzione, passando dall’obsolescenza pianificata alla qualità totale e alla politica ‘zero defects’.

di Silvio M. Brondoni
Full Professor of Market-Driven Management
Niccolò Cusano University-Rome
Editor-in-Chief
Symphonya.Emerging Issues in Management

Read more: http://dx.doi.org/10.4468/2015.2.02brondoni

Related posts:

  1. La Grande Bellezza del Product Placement
  2. Chiarella Symposion 0,70 premiata all’ iF Design Award 2021
  3. 6 trend di lifestyle e design per interpretare il futuro secondo Altagamma
  4. Condividere le scelte e motivare chi lavora, il futuro del management