Provocazione di Madness Experience: brandizziamo le statue!

Giu 22nd, 2020 | Di Redazione | Categoria: Unusual Communication


UNA GRANDE OCCASIONE DI MARKETING
Come funziona il marketing? Metti un prodotto più in vista possibile, la gente lo comprerà. (Ok, è un po’ più complicata di così, ma stateci dietro). Con l’avvento dell’online questo fenomeno si è amplificato.

Ogni settimana una polemica in hype, ogni settimana qualcosa di completamente nuovo sale agli onori della cronaca con una forza e una capillarità molto più diffusa rispetto a qualche anno fa (poi ce ne scordiamo altrettanto in fretta). Tutto pane per il Guerrilla Marketing, quel genere di marketing low cost che sfrutta proprio situazioni come queste per ottenere la massima resa con la minima spesa.

Vandalizzare le statue? E perché mai? A chi interessa ormai la storia? A chi serve più, tanto nessuno la studia. Lasciamole in pace, anzi rendiamole utili: Brandizziamo le statue!
Attacchiamo degli adesivi alle statue, marchiamole con i loghi della nostra azienda, magari collegati a un bel messaggio di pace ambientalismo e amore universale. Statua di Colombo? Una mela metà bianca e metà nera: Apple è contro ogni genere di razzismo.
Ecco, la sfida è lanciata, vediamo se in giro c’è qualche coraggioso.

Da una idea di madness experience

via www.torinooggi.it

Related posts:

  1. Il mistero delle statue apparse a Milano, Napoli e Bari: “Sono gli eroi di domani”
  2. Brand experience indiretta per Olivia&Marino con elettrostatici da posizionare sul parabrezza delle auto
  3. Come restare al passo con il marketing e la Customer eXperience (CX) di domani
  4. Nasce LEMONN – Digital Events Experience”, la prima piattaforma made in Italy ideata per l’organizzazione di eventi on line con le caretteristiche proprie degli eventi fisici