Quando Jobs affondo’ il primo Ipod

Mag 12th, 2021 | Di Redazione | Categoria: CATEGORIA B, Marketing


Steve Jobs è famoso per essere stato un grande imprenditore e un visionario della tecnologia, ma a mio parere la sua dote più sorprendente era quella di essere un meraviglioso comunicatore.

Si raccontano molti aneddoti sul suo maniacale perfezionismo, sulle sue idee innovative, sulla sua tenacia e sulla sua fedeltà a una visione costantemente innovativa.

La sua avventura nel mondo degli affari è stata una continua sfida, alla ricerca di un prodotto mai creato prima o mai realizzato in quel modo.

Moltissime sono le storie che ne raccontano la grande capacità di leadership, grazie alla quale riusciva a spingere il proprio team dove neppure loro sapevano di poter arrivare.

L’aneddoto che preferisco è quello legato alla nascita del primo iPod, perché racconta meglio di qualsiasi altro la sua incredibile capacità comunicativa e la sua maniacale ricerca di perfezione.

Secondo quanto è stato raccontato, quando gli ingegneri di Apple gli sottoposero il primo prototipo dell’iPod, dopo mesi di sviluppo, lui non ne fu per niente soddisfatto.

Si racconta che, dopo averlo maneggiato a lungo, sentenziò
“È troppo grande, dev’essere molto più piccolo, andate e fatelo più piccolo”

A quel punto i progettisti stupefatti e anche abbastanza infastiditi, risposero con decisione che non era possibile.

Avevano già riprogettato ogni singolo componente, per ridurre le dimensioni e ottimizzare al massimo lo spazio interno del dispositivo.

Realizzare l’iPod più piccolo di così non era possibile, non c’era più spazio.

Per tutta risposta Jobs si alzò e gettò il prototipo in un acquario, quando il dispositivo ebbe toccato il fondo, chiamo i progettisti.

“Venite a guardare - disse - vedete tutte quelle bollicine che escono? Quella è aria, è tutto spazio inutile, andate e fatelo più piccolo.”

La comunicazione non è solo verso l’esterno, ma anche verso l’interno della tua azienda.
#iPod #apple #SteveJobs #marketing #fortunatomonti #marketingjournal

Fortunato Monti
Web & Social Marketer & Content Creator
fortunato.monti@gmail.com

Related posts:

  1. Non li voglio neri, ma bianchi. Jobs e segreti del marketing
  2. La Ragione è Del Cliente (Anche Quando Ha Torto)
  3. Quando il sogno di libertà era comprare un “Ciao”
  4. I-pod ed il billborad non convenzionale