Quando la creatività attraversa l’Italia

“Il tempio del benessere”: così è stata definita la Darsena di Cervia, un luogo unico in Europa, un progetto che vede architettura archeologica e destinazione d’uso fondersi in un punto di equilibrio tra ambienti funzionali poliedrici che si sviluppano per oltre 20.000 mq. In un edificio ricco di storia situato nel cuore della città e del suo porto canale, Darsena del Sale è la nuova Agorà della cultura e della bellezza, uno spazio ispirato alla filosofia mindfulness dove l’individuo ed il suo benessere sono al centro del progetto 12 mesi l’anno.

Punto nevralgico è il Magazzino del Sale, una testimonianza di archeologia industriale di inizi ‘700 poi rivisitata negli anni ’80 dall’architetto De Carlo con un progetto di recupero e trasformazione in museo navale collegato alla vicina Darsena.

L’intervento, commissionato dal Comune di Cervia, finanziato grazie al Programma operativo del Fondo Europeo di sviluppo regionale e all’ingente contributo di un imprenditore legato al territorio – Leopoldo Cavalli – che si è impegnato in prima persona a far rinascere questo luogo dal fascino straordinario, ha visto un investimento totale che ha superato i 10 milioni di euro.Recentemente il progetto è stato selezionato tra i finalisti della decima edizione di Architizer A+Award 2022 per la categoria Architettura sull’acqua.

Nel progetto sono coinvolti partner di indiscussa eccellenza, a partire dal “Gruppo Fonoprint” di Bologna che è il mandatario aggiudicatario della concessione, Visionnaire che, con il proprio approccio lifestyle, ha realizzato un progetto scenografico unico di interiodesign, Nuage e Linea Beauty per tutta l’expertise legata alla Salus per Aquam e Areadocks per la parte di filosofia gastronomica.

L’agenzia ACD ha disegnato la linea composta da circa 20 prodotti, realizzati appositamente dalla Spa e basati sulla filosofia della Darsena di Cervia: il rispetto per l’ambiente, la sostenibilità, la purezza e la trasparenza. Il naming doveva rispecchiare la medesima filosofia e contenere un forte richiamo al mare e alla biodiversità dell’Adriatico, il packaging rappresentare in forma pregiata un elemento “povero” come il sale.

In più trattandosi di una produzione esclusiva e in tiratura limitata, era necessario nobilitare contenitori standard; questo aspetto è ancora oggi la vera sfida di chi progetta packaging e ciò che fa la differenza nella percezione del brand.

La realizzazione parte proprio dal sale nella sua concretezza al tatto: il collegamento tra ogni elemento del pack è una texture, stampata in serigrafia riservata a verniciatura con stratificazione progressiva per rendere concreta la percezione dei cristalli di sale appena si ha la confezione tra le mani.

La confezione realizzata da ACD è stata anche citata per aver garantito “la percezione di un prodotto realmente elitario” da Innovative Press, rivista che gode della collaborazione del pregiato Italian Institute of Packaging.

“Siamo orgogliosi di aver dato il nostro contributo al progetto di Cervia - commentano da ACD - è la conferma che una squadra affiatata (composta da 7 persone, tutti professionisti della comunicazione in

ambiti specifici: concept, grafica, social, web, contenuti. ndr) riesce davvero a ottenere grandi soddisfazioni, al di là della distanza e del luogo in cui si lavora. E’ stato importante per noi lo stretto rapporto con il laboratorio di cosmesi Camorak di Bologna; crediamo da sempre che, per ottenere risultati importanti, sia necessario il lavoro in team ed il confronto con altri professionisti. Non dimentichiamo che l’Italia è piena di grandi talenti, e forse lo è anche per la nostra irriducibile attitudine ad appassionarci alla bellezza.”

Contatti

Address

Via Andrea Costa 7, Milano, 20131 Milano IT

Phone

Phone: +39 02.2610052

Email

redazione@marketingjournal.it